Foto del docente

Andrea Battistini

Professore ordinario

Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA

Curriculum vitae

Andrea Battistini è dal 1984 professore ordinario di Letteratura italiana presso l'Università di Bologna, città dove è nato e vive. Ha curato l'edizione delle Opere di G.B. Vico (Milano, Meridiani Mondadori, 1999, II ed.), del Sidereus Nuncius di Galilei (Venezia, Marsilio, 2009, IV ed.), della Vita nuova e delle Rime di Dante (Roma, Salerno, 1995). È autore di libri su Vico (La degnità della retorica. Studi su G.B. Vico, Pisa, Pacini, 1975; La sapienza retorica di Giambattista Vico, Milano, Guerini e Associati, 1995; Vico tra antichi e moderni, Bologna, Il Mulino, 2004), sull'autobiografia (Lo specchio di Dedalo. Autobiografia e biografia, Bologna, Il Mulino, 2007, III ed.), su Galileo (Introduzione a Galilei, Roma-Bari, Laterza, 1989; Galileo, Bologna, Il Mulino, 2011; Galileo e i gesuiti. Miti letterari e retorica della scienza, Milano, Vita e Pensiero, 2000), sul Barocco (Il Barocco. Cultura, miti, immagini, Roma, Salerno Editrice, 2000), sulla retorica (con E. Raimondi: Le figure della retorica. Una storia letteraria italiana, Torino, Einaudi, 1990), sul Novecento (Le parole in guerra. Lingua e ideologia dell'«Agnese va a morire», Ferrara, Bovolenta, 1982; Sondaggi sul Novecento, Cesena, Società Editrice «Il Ponte Vecchio», 2003. Ha diretto una Storia della letteratura italiana presso la casa editrice Il Mulino e ora dirige la collana «Profili di storia letteraria». Al momento (giugno 2015), le sue pubblicazioni superano le settecento.
Suoi lavori sono tradotti in inglese, giapponese, tedesco, spagnolo, francese, ungherese, portoghese.
È membro del Centro di studi muratoriani dal 1984; socio residente della Commissione per i testi di lingua dal 1988;  dell'Accademia degli Agiati dal 2003; dell'Accademia d'Arcadia come socio corrispondente dal 2004 ed efferttivo dal 2014; dell'Accademia San Carlo dal 2004; dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna come socio corrispondente dal 2005 ed effettivo dal 2014; della Società Torricelliana di Faenza dal 2009; dell'Istituto Nazionale per gli Studi del Rinascimento dal 2010.
È socio dell'Associazione culturale «Il Mulino».
Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1996, ha fatto parte del Consiglio direttivo dell'ADI (=Associazione degli Italianisti).
Dal 2007 è presidente dell'Accademia Pascoliana di San Mauro Pascoli.
È direttore della rivista «Intersezioni» ed è stato direttore della «Rivista Pascoliana» dal 2007 al 2014,  e condirettore della rivista «L'Alighieri» fino al 2013.
Ha fatto parte del Consiglio editoriale della casa editrice Il Mulino di Bologna dal 2006 al 2009.
Fa parte dei comitati scientifici delle riviste «New Vico Studies» (Atlanta, USA) dal 1983 al 2009; «Critica letteraria» dal 1989; «Annali d'Italianistica» (Chapel Hill, USA) dal '93; «Studi d'Italianistica nell'Africa Australe» (South Africa) dal '96; «Schede umanistiche» dal '97; «Studi ispanici» dal '98; «Poetiche» dal 2009; «Studi di estetica» dal 2002; «Galilaeana» dal 2004; «Esperienze letterarie» dal 2004; «Morus» (Brasile) dal 2005; «Narrativa i História» (Valencia, Spagna) dal 2005, «Seicento e Settecento» dal 2006; «Enthymema» dal 2009; «Rinascimento» dal 2010; «Teca» dal 2011.
Fa parte dei comitati scientifici della Collana editoriale «Quaderni di Schede umanistiche» (Clueb) dal 1988; «Protagonisti e Cultura dell'Italia unita» (Clueb) (2010-2013); «Biblioteca del Rinascimento e del Barocco. Collana di studi e testi» (I libri di Emil) dal 2010; «Interfacing Science, Literature, and Humanities» (V&R Unipress GmbH) dal 2010; «Pansophia. Testi e studi sulla modernità» (Olschki) dal 2013; «Studi e testi. Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento» (Olschki) dal 2013.
Ha diretto dal 1993 al 1996 il Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna e dal 1998 al 2001 il Collegio Superiore dell'Università di Bologna; ha fatto parte dell'Osservatorio della ricerca di Bologna dal 1997 al 2003; ha fatto parte del Consiglio d'Amministrazione dell'Università di Bologna dal 2012 al 2015; fa parte dei valutatori dei progetti di ricerca di rilevanza nazionale (PRIN) e per il triennio 2015-2017 del comitato scientifico dell'Istituto per i Beni Culturali Ambientali e Naturali della Regione Emilia-Romagna.
E' anche membro dei comitati per le edizioni nazionali delle Opere di Giovanni Pascoli e Renato Serra.
Nel 2011 ha ricevuto il premio «Carlo Muscetta» per la critica letteraria.
Nel 2015 l'Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il premio Maria Teresa Messori Roncaglia ed Eugenio Mari.