Foto del docente

Alberto Preti

Professore a contratto a titolo gratuito

Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin"

Curriculum vitae

Professore a contratto a titolo gratuito, dal 1 aprile 2018, della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione. Svolge la sua attività di ricerca nell'ambito della Storia contemporanea.

Formazione

Laureato in Materie Letterarie con 110 e lode nel 1970 all'Università degli Studi di Bologna.

Carriera accademica

Nella Facoltà di Magistero (dal 1996 Scienze della Formazione) dell'Università di Bologna, è stato itolare di borsa di studio di perfezionamento scientifico e didattico dal 1973, contrattista dal 1974, in ruolo come ricercatore confermato dal 1980, incaricato di insegnamento dal 1992 (id. nella Facoltà di Psicologia dal 1996 al 2007), professore associato dal 2001 (confermato nel 2004) fino al 31 marzo 2018. Ha afferito al Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Attività didattica

Nell'Università di Bologna ha tenuto, dal 1973, seminari e laboratori didattici connessi agli insegnamenti di Storia contemporanea. E' stato docente di Storia contemporanea dal 1992 in diversi corsi di laurea della Facoltà di Magistero (poi Scienze della Formazione) e in quella di Psicologia (sede di Cesena). Dal 2007 è stato inoltre (ed è tuttora) docente di Storia dello Stato sociale nei corsi di laurea in Pedagogia e poi in Educatore sociale e culturale (sede di Rimini) e, dal 2012, di Storia delle politiche sociali nel corso di laurea in Scienze storiche e orientalistiche.

Dal 2002 al 2009  è stato docente di Epistemologia e storia delle scienze storiche nella Scuola di specializzazione per insegnanti dell'Università di Bologna.

Attività scientifica

Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca in ambito nazionale. Gli interessi di ricerca sono rivolti in particolare alla costruzione della democrazia nel XIX secolo (protagonisti, movimenti politici, stampa periodica, amministrazioni locali), alle trasformazioni dell'economia e della società emiliano-romagnola fra la metà dell'800 e la metà del ‘900 (tendenze generali e aree specifiche, istituzioni, settori e casi di studio); alla storia del fascismo, alla seconda guerra mondiale, al secondo dopoguerra. Attualmente la sua attività di ricerca è dedicata in particolare al movimento di Resistenza e ad aspetti specifici della seconda guerra mondiale in Italia.

Attività istituzionali e incarichi accademici

E' stato membro del Collegio dei docenti del Dottorato in Storia e informatica; membro e poi presidente (2011-12) della Commissione di Garanzia della Facoltà di Scienze della Formazione. E' stato responsabile dal 2006 della convenzione tra l'Università di Bologna e l'Eastern College Consortium, Usa  (Vassar, Wellesley e Wesleyan University), e dell'attuazione dei connessi programmi di mobilità studenti (Overseas) e di scambio docenti; e co-coordinatore, del progetto Socrates-Erasmus "Storia", finalizzato allo scambio di studenti e di docenti di discipline storiche con altre 26 università europee (già responsabile per gli scambi con le università francesi di Poitiers e di Rouen).

Altre attività scientifico-culturali e didattiche

Dal 2005 al 2008 è stato docente di Epistemologia e storia delle scienze storiche nella Scuola di specializzazione per insegnanti della Libera Università di Bolzano. Dal 2004 è docente di Storia contemporanea nel Corso di laurea in Scienze strategiche dell'Università di Modena e Reggio Emilia (Accademia Militare di Modena) e, dal 2000, di Storia contemporanea, corso riservato agli studenti statunitensi  dell'Eastern College Consortium in Bologna.
Presidente dell'Istituto storico Parri Emilia-Romagna dal 1996 al 2006; membro dal 2000 al 2003 del Consiglio direttivo dell'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia (Insmli) e, dal 2003 al 2012, del Consiglio di Amministrazione dello stesso istituto. E' stato inoltre responsabile dell'area della ricerca e membro del Consiglio d'indirizzo dell'Istituto per la storia e la memoria del '900 - Parri ER. E'  consigliere del Comitato di Bologna dell'Istituto nazionale per la storia del Risorgimento e socio corrispondente della Deputazione di Storia patria per le province di Romagna.