Biomarcatore diagnostico

Il rapporto tra due microRNA circolanti è in grado di distinguere i pazienti affetti da miopatia infiammatoria rispetto ad altre patologie di origine muscolare.

Titolo brevetto Biomarcatore diagnostico di miopatia infiammatoria
Area Salute
Titolarità ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA, Azienda Ospedaliera- Universitaria di Bologna Policlino S. Orsola- Malpighi
Inventori Cristina Morsiani, Giovanna Cenacchi, Miriam Capri, Roberta Costa, Rita Rinaldi
Ambito territoriale di tutela Italia, con possibilità di estensione internazionale
Stato Disponibile per accordi di sviluppo, opzione, licenza e altri accordi di valorizzazione
Keywords Biomarcatore, MicroRNA, Miopatia infiammatoria, Diagnostica
Depositato il 17 maggio 2021

Le miopatie infiammatorie idiopatiche, dette anche miositi, sono un gruppo di malattie rare caratterizzate da mialgie e debolezza muscolare associate a infiltrazione linfocitaria nel tessuto muscolare. Attualmente la diagnosi di miopatia infiammatoria risulta piuttosto complessa e dispendiosa dal punto di vista del tempo e dei costi, con necessità di effettuare analisi ematobiochimiche, risonanza magnetica e biopsia muscolare, quest’ultima inoltre invasiva per il paziente.

Metodo diagnostico basato sui MicroRNA circolanti in grado di fornire un metodo rapido e di facile analisi a supporto del clinico. In particolare, si è identificato in particolare un indice dato dal rapporto tra due MicroRNA misurati nel plasma in grado di discriminare i pazienti miositici da quelli non miositici, cioè quei pazienti affetti da altre patologie muscolari che si presentano con manifestazioni cliniche simili

L’indice individuato può essere impiegato per effettuare la diagnosi non-invasiva di miopatia infiammatoria, prevedendo solo un prelievo di sangue per l’analisi dei due microRNA nel plasma, con abbattimento dei costi e dei tempi.

Pagina pubblicata il: 18 maggio 2021