Pubblicazione della graduatoria definitiva delle collaborazioni 150 ore studenti - a.a. 2019/20

È disponibile la graduatoria definitiva per l’a.a. 2019/20 - n. posti a bando: 2390

È pubblicata la graduatoria definitiva del concorso per le attività di collaborazione degli studenti – a.a. 2019/20.

A inizio settembre saranno inviate mail a tutti gli aventi diritto sulla casella di posta elettronica istituzionale (nome.cognome@studio.unibo.it) con le informazioni dettagliate sulla collaborazione da svolgere.

Gli studenti con cittadinanza non italiana, per poter ottenere il beneficio, prima dell’inizio della collaborazione dovranno essere in possesso del livello A2 di conoscenza della lingua italiana, secondo quanto previsto dall’art. 4 comma 3 del bando di concorso.

Gli studenti che conseguiranno il titolo di studio entro l’ultima sessione utile dell’a.a. 2018/19 non potranno ottenere il beneficio della collaborazione studentesca, anche qualora inseriti nella graduatoria in posizione di idoneità.

Lo studente che venga assegnato ad una struttura situata fuori dalla Provincia in cui si trova la Sede di Ateneo indicata nella domanda di partecipazione al concorso potrà rinunciare alla proposta di assegnazione rimanendo in graduatoria. In tal caso potrà essere fatta una nuova proposta di assegnazione, compatibilmente con l’esistenza di successive disponibilità di posti presso altre strutture situate nella Provincia in cui si trova la Sede di Ateneo indicata come prima preferenza nella domanda. Qualora lo studente rinunci anche alla nuova assegnazione, decadrà dal diritto di svolgere la collaborazione. Per potersi avvalere della possibilità di rinunciare all’assegnazione rimanendo in graduatoria, lo studente dovrà far pervenire all’indirizzo mail abis.dirittoallostudio@unibo.it e per conoscenza alla sede di assegnazione, una rinuncia mediante la compilazione di un apposito modulo [docx], improrogabilmente entro il 10/09/2020, in mancanza di che, se non intenderà accettare la prima assegnazione, perderà definitivamente il diritto di effettuare la collaborazione.