Sistema di coltivazione automatica per frutteti

Il sistema consiste nell’integrazione innovativa tra infrastruttura tecnologica di coltivazione e impianto di frutteto, per ridurre l’impiego di manodopera attraverso soluzioni automatiche e autonome.

Titolo brevetto Sistema di coltivazione automatica per impianti allevati in filari
Titolarità Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Inventori Claudio Rossi, Luca Corelli Grappadelli
Ambito territoriale di tutela Italia, con possibilità di estensione internazionale
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Frutteto, coltivazione, automazione, agricoltura4.0, precision farming, sfalcio erba, diserbo, potatura, raccolta dei frutti
Depositato il 10/03/2020

L’agricoltura sta evolvendo sempre più verso forme di automazione e digitalizzazione che consentano l’uso efficiente delle risorse e la riduzione dell’impiego della manodopera.

Per questo è stato studiato un sistema abbinato di frutteto e piattaforma tecnologica, per permettere la maggior parte delle operazioni di coltivazione nonché di assistere gli operatori durante le attività manuali, superando anche le difficoltà logistiche e i costi legati al posizionamento di sensori.

Nel sistema ORTO l’infrastruttura tecnologica si integra perfettamente con le soluzioni di frutteti innovativi ideati da Unibo, concepiti per l’interazione con macchinari intelligenti di nuova generazione, con l’obiettivo di massimizzare la produttività e la sostenibilità.

Attraverso questo sistema, sarà possibile svolgere in modo del tutto autonomo le seguenti attività: sfalciatura dell’erba intrafilare, diserbo, trattamenti antiparassitari, monitoraggio. Saranno possibili invece in modo assistito le operazioni di raccolta, diradamento, potatura e sopralluoghi.

Il sistema è composto da un impianto di frutteto innovativo, da una infrastruttura fissa (costituita da un binario sostenuto da pali verticali) e da una piattaforma mobile, costituita da un carrello su due ruote, vincolato al binario e dotato di sistema di accumulo dell’energia. 

L’invenzione si presta ad essere applicata in tutti i meleti, ma può essere progettata anche per altre tipologie di frutteto.

 

Vantaggi:

  • Aumento della qualità e della quantità del prodotto nel frutteto
  • Riduzione dei costi del personale e dei prodotti chimici
  • Eliminazione dei costi di combustibile fossile
  • Ridimensionamento del fabbisogno idrico
  • Diminuzione dell’impatto ambientale e in generale maggior sostenibilità dei processi agricoli
  • Possibilità di gestire in remoto la maggior parte delle operazioni di coltivazione