Metodo per l’analisi di particelle secrete e\o endocitate da cellule in coltura

L’invenzione si riferisce a due tipologie di cuvette, adatte per essere utilizzate nello strumento DLS e z-potential, che consentono la misurazione su prodotti dell’attività cellulare (es. esosomi) in tempo reale.

Titolo brevetto Metodo per l’analisi di particelle secrete e/o endocitate da cellule in coltura
Area Chimica e biotecnologie
Titolarità Alma Mater Studiorum - Università Di Bologna
Inventori Alice Galbiati
Ambito territoriale di tutela Italia
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Strato per adesione cellulare, canale di semina, coperchio, interruttore on/off, esosomi
Depositato il 03/10/2016

Le cuvette attualmente in commercio non sono studiate per consentire la crescita cellulare, da qui l’origine di questa invenzione, che consente di intercettare le necessità dei ricercatori in termini di studio dei fenomeni cellulari nel tempo.

L’invenzione consiste in due tipologie di cuvette che consentono ai ricercatori di studiare particolari fenomeni cellulari nel tempo e in tempo reale, mantenendo l’integrità del campione cellulare. Le cuvette consentono l’adesione cellulare sul fondo e la possibilità di recuperare il campione cellulare al termine dell’analisi, oltre che mantenere la sterilità nei passaggi dall’incubatore cellulare allo strumento DLS (nel caso della cuvetta per size) e consentire la semina delle cellule nella cuvetta e aprire/chiudere il canale che mette in comunicazione le cellule con il mezzo di coltura contenuto nel canale ad U (nel caso della cuvetta per z-potential).

I vantaggi consistono nella possibilità di coltivare le cellule sul fondo della cuvetta, consentendo le analisi in tempo reale delle dimensioni del potenziale di superficie, di strutture prodotte dalle cellule (es. esosomi), monitorare l’up-take in tempo reale di nano e micro particelle da parte delle cellule e diverse altre applicazioni in studi specifici.