90041 - GEOGRAFIA URBANA (1) (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Sconfiggere la povertà Lavoro dignitoso e crescita economica Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente comprende genesi e ruolo delle formazioni urbane e le dinamiche di centralizzazione/decentralizzazione degli aggregati di popolazione. Apprende, inoltre, i principi di funzionamento dei sistemi urbani europei e il rapporto tra scala nazionale e dimensione europea. Lo studente acquisisce padronanza degli aspetti teorici e delle metodologie di indagine, anche sul campo, che riguardano i processi territoriali urbani. Conosce e comprende i fenomeni che interessano la costruzione sociale dello spazio urbano, con particolare riferimento alla genesi storica della forma urbis, all’assetto socio-economico e alle trasformazioni più recenti che investono la struttura della città e la sua componente sociale.

Contenuti

Il corso è strutturato in due parti. Nella prima, di carattere teorico, si prevede un'introduzione alla ricerca storico-sociale sullo spazio urbano, con particolare riferimento alla città europea. Dopo una premessa sullo studio della città nelle scienze geografiche e sui principali paradigmi teorici, si affronterà l'analisi geo-storica dell'evoluzione della forma urbana e della dimensione socio-spaziale della città europea a partire dall'epoca antica e fino all'età contemporanea.

La seconda parte è dedicata allo studio della città nel tempo presente e alle metodologie di indagine dello spazio urbano. I temi trattati riguarderanno diritto alla città nel contesto neoliberale, giustizia spaziale, diseguaglianze sociali, fenomeni di rigenerazione, gentrificazione e turistificazione.

Testi/Bibliografia

FREQUENTANTI

Studenti e studentesse frequentanti dovranno preparare un libro oltre al materiale discusso in classe e caricato sulla piattaforma Virtuale. Informazioni dettagliate saranno fornite all'inizio del corso.

NON FREQUENTANTI

I non frequentanti devono studiare i seguenti testi, per un numero complessivo di 3 libri:

1) Giovannini C., La Geografia urbana, Bruno Mondadori, 2013

2) Soja E., Dopo la metropoli, Patron 2008

3) Un testo a scelta fra:

- Schlögel K., Arcipelago Europa. Viaggio nello spirito delle città, Bruno Mondadori, 2011

- Castells M., La città delle reti, Marsilio, 2004

- Sassen S., Le città nell'economia globale, Il Mulino, 2010

- Amin A., Thrift N., Ripensare la dimensione urbana, Il Mulino, 2005


Metodi didattici

Il corso è strutturato con lezioni frontali e incontri a carattere seminariale che prevedono l'interazione fra studenti e docente. Nella prima lezione il docente dà indicazione sulla bibliografia e il materiale didattico che gli studenti devono analizzare e che diviene oggetto di discussione negli incontri successivi.

Gli studenti che intendono sostenere l'esame da frequentanti devono pertanto assicurare una frequenza regolare delle lezioni, superiore all'80%.

Le lezioni saranno in parte frontali in parte organizzate in forma di seminario e dibattito. E' prevista la lettura di testi (libri, articoli, capitoli di libro) che saranno indicati all'inizio del corso e che verranno discussi e analizzati in aula, costituendo parte fondamentale delle lezioni. Sono previste anche uscite sul campo.

Anche in virtù del metodo didattico seminariale e della differenziazione fra frequentanti e non frequentanti, non è prevista né autorizzata la registrazione delle lezioni

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Per i frequentanti è prevista l'assegnazione di un'elaborato su un tema di ricerca. La valutazione finale si basa anche su due prove scritte, una intermedia e una finale, che consistono in una domanda sui contenuti e le letture del corso.

Per i non frequentanti l'esame si svolge in forma scritta. La prova consiste in tre domande aperte relative ad argomenti tratti dal manuale e dai testi indicati in bibliografia. La prova d'esame ha una durata di un'ora e mezza e si svolge nelle aule informatiche dell'ateneo, utilizzando la piattaforma EOL. Chi si presenta alla prova deve essere in possesso delle credenziali istituzionali per accedere al computer e alla piattaforma.

Saranno oggetto di valutazione:

1) il grado di conoscenza, di approfondimento e di comprensione critica dei contenuti;

2) la capacità di argomentare e di istituire relazioni fra le principali tematiche;

3) la capacità di esprimersi utilizzando una terminologia appropriata.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiuntamente alla loro utilizzazione critica, una buona padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza.

Una conoscenza mnemonica della materia, unitamente a capacità di sintesi e di analisi articolate in un linguaggio corretto, ma non sempre appropriato, porteranno a valutazioni discrete.

Lacune formative e/o linguaggio inappropriato – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame – condurranno a voti che non supereranno la sufficienza.

Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all'interno dei materiali bibliografici offerti durante il corso saranno valutati negativamente. In caso di voto insufficiente gli studenti dovranno ripetere la prova.


Strumenti a supporto della didattica

Presentazioni in power point

Cartografia

Piattaforma di condivisione in rete

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Matteo Proto