75839 - SEMINARIO (1) (G-B)

Scheda insegnamento

  • Docente Giuseppina Brunetti

  • Crediti formativi 6

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea in Lettere (cod. 8850)

  • Orario delle lezioni dal 20/03/2023 al 03/05/2023

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Ridurre le disuguaglianze Città e comunità sostenibili La vita sulla terra

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del seminario (attività strettamente attinente agli obiettivi del corso di laurea) lo studente acquisisce competenze e nozioni specifiche per affrontare temi e problemi di tipo linguistico e/o filologico e/o letterario e/o storico e/o artistico.

Contenuti

Seminario: Storia dell’Idea di Europa

Prof. Giuseppina Brunetti

Contenuti

Il corso, per un totale di 30 ore (20 marzo 2023- 5 maggio 2023), sarà dedicato alla riflessione sulla complessa costruzione culturale dell'Europa. A partire dalla lettura filologica di testi scelti, in particolare di natura storica, l'allievo conoscerà la bibliografia pertinente e acquisirà, attraverso una lettura critica delle fonti storiche e letterarie, una competenza specifica, relativa anche agli apporti che la tradizione romanza medievale ha procurato alla moderna idea di Europa letteraria.

I. Lettura filologica di passi tratti da testi antichi (Erodoto e storici greci, Cesare, Ovidio etc.) e moderni (Voltaire, Montesquieu, etc.) come di testi storiografici (F. Chabod, Storia dell'idea d'Europa; M. Banniard, La genesi culturale dell'Europa etc.) dedicati al concetto di Europa geografica, mitica e letteraria.

II. Lettura filologica di testi letterari moderni – osservati da prospettive diverse: ‘la poesia di guerra’; ‘la durata delle forme: lirica, racconto, romanzo’; etc. – ove si riconosce l'influenza di testi romanzi medievali: poesia (Pound, Beckett, Pasolini, D'Elia etc.), narrativa (M.V. Montalbán, G. Bufalino, Th. Mann, A. Byatt etc.), con eventuali letture teatrali o cinematografiche.

N.B. Data l’elevata richiesta di partecipazione (ca. 240 studenti) si è reso necessario prevedere l'iscrizione con password per un massimo di 50 partecipanti. Per ragioni legate ai prerequisiti, sono privilegiati nelle iscrizioni coloro che hanno già sostenuto e/o hanno nel piano di studio l'esame di Filologia romanza. Gli interessati troveranno sulla pagina online della docente le modalità di iscrizione a partire dal 15 gennaio 2023.

Testi/Bibliografia

Per gli studenti frequentanti (la frequenza è pressoché obbligatoria per un seminario), base indispensabile della preparazione sarà costituita dagli appunti delle lezioni e le dispense a cura della docente, disponibili sin dall’inizio del corso online sulla piattaforma Virtuale di Ateneo.

Obbligatoria per la preparazione dell’esame è la lettura di due volumi a scelta e di due saggi compresi nell’elenco incluso nella dispensa. Alcuni dei passi analizzati durante le lezioni, oltre alle fonti, saranno tratti da:

Volumi

M. Banniard, La genesi culturale dell’Europa, Bari, Laterza, 1994.

J. Boardman, Archeologia della nostalgia. Come i greci reinventarono il loro passato, Milano, Mondadori, 2004.

Le radici prime dell’Europa. Gli intrecci genetici, linguistici, storici, a cura di G. Bocchi, M. Ceruti, Milano, Mondadori, 2001.

P. Burke, Lingue e comunità nell’Europa moderna, Bologna, il Mulino, 2006.

L’idea di Europa, a cura di D. De Luzenberger, M. L. Pelosi, Palermo, Loffredo, 2011.

L. Fevre, L’Europa storia di una civiltà, Roma, Donzelli, 1999.

W. Freund, Modernus e altre idee di tempo nel Medioevo, prefazione di R. Bodei, Milano, Medusa, 2001.

Identité littéraire de l’Europe. Sous la direction de M. Fumaroli, Y. Bonnefoy, H. Weinrich, M. Zink, Paris, PUF, 2000.

C. Malandrino, S. Quirico, L’idea di Europa. Storie e prospettive, Roma, Carocci, 2020

Europa: miti di identità, a cura di C. Ossola, Venezia, Marsilio, 2001.

L. Passerini, Il mito d’Europa. Radici antiche per nuovi simboli, Firenze, Giunti, 2002.

E. Said, Orientalismo. L’immagine europea dell’Oriente, Milano, Feltrinelli, 1999 [1977].

Saggi

T. W. Adorno, Sulla tradizione (1966), in Parva Aestetica. Saggi 1958-1967, Frankfurt a. M., Suhrkamp, 1967 (trad. it. Milano, Feltrinelli, 1979, pp. 27-39).

R. Antonelli, Filologia e modernità, in E. R. Curtius, Letteratura europea e medioevo latino, Firenze, La Nuova Italia, 1992, pp. vi-xxxiv (trad. it. a cura di A. Luzzatto, M. Candela, C. Bologna di E. R. Curtius, Europäische Literatur und lateinisches Mittelalter, Bern, Francke, 1948).

P. Bagni, Tra Europa e utopia: rileggendo ‘Mimesis’ in Memoria, storia, romanzo. Intersezioni e forme della scrittura francese medievale, a cura di G. Brunetti, in «Francofonia», 45 (2003), pp. 13-25.

B. Baldi, Enea Silvio Piccolomini e il ‘De Europa’: umanesimo, religione e politica, in «Archivio Storico Italiano», 161/4 (2003) pp. 619-683.

U. Eco, Dalla terra piatta alla terra cava, in Segni e sogni della terra. Il disegno del mondo dal mito di Atlante alla geografia delle reti, Milano, 2001, pp. 15-22.

P. V. Mengaldo, Parole e Il ruolo della cultura, in La vendetta è il racconto. Testimonianze e riflessioni sulla Shoah, Torino, Bollati Boringhieri, 2007, pp. 59-68 e 111-116.

Au. Roncaglia, L’Europa e la Filologia romanza, in «Bulletin de la Classe des Lettres et des Sciences Morales et Politiques», VI sér., IX (1998), pp. 83-94 (trad. it. di G. Brunetti).

Inizio delle lezioni: lunedì 20 marzo 2023

Orario delle lezioni:

lunedì, h. 11-13, Via Zamboni 32, aula Pascoli

martedì, h. 11-13, Via Zamboni 32, aula Pascoli

mercoledì, h. 11-13, Via Zamboni 32, aula Pascoli

Metodi didattici

Agli incontri in aula, a carattere seminariale, si affiancheranno commenti di proiezioni da documentari e brani sonori.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

  • Esame orale (la docente offre anche la possibilità di presentare ed esporre una breve tesina scritta su un argomento concordato).
  • La valutazione si atterrà alle seguenti indicazioni:
  • Non idoneo: assenza o forte carenza delle nozioni di base, nella capacità di lettura e analisi dei testi, incompletezza del programma studiato, incapacità espressione scorretta;
  • Idoneo: possesso delle nozioni di base, buona comprensione dei testi; capacità critica di connessione fra i diversi contenuti, espressione corretta.

Strumenti a supporto della didattica

Proiezione di immagini in PowerPoint e brevi filmati tratti da documentari.

I materiali del corso saranno disponibili in Almaweb e in dispensa, gli aggiornamenti saranno periodicamente resi noti attraverso avvisi pubblicati sulla pagina della docente (http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.htm?MAT=033157)

Link ad altre eventuali informazioni

https://www.unibo.it/sitoweb/giuseppina.brunetti/

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giuseppina Brunetti