93571 - LABORATORIO DI TEORIE E PROCEDURE DELLA VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI (C)

Scheda insegnamento

  • Docente Laura Tartufoli

  • Crediti formativi 1

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della formazione primaria (cod. 5711)

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del Laboratorio, lo studente: - sa applicare quanto affrontato nell'ambito del corso integrato all'interno di un ambiente di apprendimento simulato; - sa riflettere criticamente in gruppo sulle tematiche proposte.

Contenuti

Il laboratorio è integrato con quello di MODELLI DI PROGETTAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA (C), pertanto qui di seguito vengono riportate informazioni che riguardano il percorso complessivo (40 ore di lezione in totale).

Durante il Laboratorio saranno affrontate in modo attivo e partecipativo le tematica della progettazione educativa, didattica e della valutazione degli apprendimenti. Nello specifico:

- PTOF, RAV e PDM

-La progettazione educativa

-La progettazione didattica individualizzata e la sua principale strategia: l’Unità didattica e le sue fasi

- La valutazione degli apprendimenti: gli studi docimologici, la fase della misurazione, le funzioni e gli strumenti di rilevazione

- La valutazione formativa: caratteristiche, l’approccio all’errore e il ruolo del feedback formativo.

Testi/Bibliografia

I testi di riferimento sono quelli del corso integrato PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE SCOLASTICA (C.I.).

Sono altresì importanti i riferimenti alle diverse normative:

http://www.indicazioninazionali.it/documenti_Indicazioni_nazionali/indicazioni_nazionali_infanzia_primo_ciclo.pdf (Indicazioni Nazionali 2012)

- http://istruzioneer.it/2015/12/16/piano-triennale-dellofferta-formativa-proposta-materiali/ (indicazioni per la stesura del PTOF dell'USR Emilia-Romagna)

- http://istruzioneer.it/2017/03/08/certificazione-delle-competenze-nel-primo-ciclo-di-istruzione-prosecuzione-della-sperimentazione/ (Linee guida per la certificazione delle competenze)

-http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/05/16/17G00070/sg (Decreto sulla valutazione e la certificazione delle competenze - Legge 107)

Per lo studio o approfondimento personale, si consiglia di anche :

- WEEDEN P., WINTER J., BROADFOOT P. (2009). Valutazione per l'apprendimento nella scuola. Trento: Erickson.

- MacBEATH J., McGLYNN A. (2006). Autovalutazione nella scuola. Trento: Erickson

Metodi didattici

Il Laboratorio si caratterizza per:

-l’impostazione attiva-simulativa sin dal primo incontro, chiedendo subito agli studenti di assumere un atteggiamento partecipativo,cooperativo e il più possibile vicino ad un’idea di solida professionalità docente;

- il taglio applicativo-operativo che richiederà di sperimentare, con la guida del conduttore, la progettazione didattica in tutte le sue fasi, connettendo la pratica alla teoria;

- il ricorso ad analisi di caso per riflettere praticamente su abitudini progettuali e valutative;

- l’attitudine a creare situazioni in cui lo studente debba argomentare le proprie scelte, azioni o atteggiamenti provando ad attingere al suo bagaglio teorico-procedurale o esperienziale;

- la spinta a riflettere sul proprio apprendimento in itinere in un’ottica di costruzione progressiva delle proprie competenze progettuali e valutative;

- un lavoro continuo e collegato su due livelli: di gruppo e individuale;

- una proposta formativa unitaria per tutti i Laboratri dell’Insegnamento con le caratteristiche sin qui descritte, che potrà diversificare nelle strategie e nei mediatori didattici basandosi sulle specificità dei singoli conduttori

Non essendo un insegnamento ma un Laboratorio, gli studenti devono partecipare con conoscenze di base già consolidate, pertanto prima e in itinere si consiglia uno studio sistematico.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Il laboratorio si avvantaggerà di diverse valutazioni che comporranno il voto finale (espresso in trentesimi) che faranno riferimento a diversi prodotti:

Prima valutazione in itinere: testo argomentativo e colloquio orale sui contenuti dei capitoli 3 ,4, 5, 6 del libro “Progettare e valutare per l'equità e la qualità nella didattica”. Il voto unico, risultato dalla valutazione del testo argomentativo e del colloquio orale, peserà per un 20% sul voto finale del laboratorio (terzo incontro di laboratorio)

Seconda valutazione: progettazione educativa e unità didattica realizzate in gruppo. Il voto di questi prodotti di gruppo peserà per un 40% sul voto finale del laboratorio (da consegnare corrette, dopo i feedback in itinere dopo la fine del laboratorio).

Terza valutazione: costruzione individuale di un momento di valutazione formativa e definizione del bilancio finale del proprio apprendimento. Il voto di questi prodotti individuali peserà per un 40% sul voto finale del laboratorio (da consegnare dopo la fine del laboratorio).

Mancando anche solo uno di questi step valutativi, non è possibile conseguire alcun voto per il laboratorio.

E’ consentita l’assenza per il 25% delle ore dell’intero laboratorio, superando tale soglia non è possibile conseguire alcun voto per il laboratorio. La frequenza è quindi obbligatoria.

Il voto finale del laboratorio farà media con il voto ottenuto negli altri due moduli del relativo insegnamento.

Strumenti a supporto della didattica

Percorso descritto e strutturato all’interno della piattaforma Moodle, all'interno della quale si può acedere ai materiali relativi ad ogni incontro.

Utilizzo di slides per le spiegazioni teoriche di ripasso.

Analisi di casi concreti.

Simulazioni e Role playing.

Agli studenti è richiesta una partecipazione attiva.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Laura Tartufoli