77959 - SEMANTICA E LESSICO (1) (LM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce: a) i fondamenti delle teorie di semantica applicata alle parole, b) le discussioni che hanno animato il dibattito linguistico in questo specifico settore, c) i problemi che caratterizzano il dibattito sulla semantica in generale. Sa riflettere sul valore denotativo e connotativo delle parole e individuare qual è il ruolo dei contesti d'uso per la determinazione della polisemia dei lessemi. Per l'individuazione dei contesti d'uso può utilizzare corpora elettronici dai quali sa trarre informazioni sulle concordanze e sulle distribuzioni di frequenza dei lessemi e di sequenze sintagmatiche.

Contenuti

Il corso offre una visione dinamica e integrata del lessico mentale, focalizzandosi sulla sua architettura interna e sui principali modelli di rappresentazione dell'informazione lessicale, morfologica e semantica.

Durante il corso affronteremo le seguenti domande generali:

  • Cos'è il lessico? Che rapporto c'è tra lessico e grammatica? E tra lessico e morfologia/sintassi?
  • Cosa c'è nel lessico? Cos'è un item lessicale?
  • Come è strutturato internamente il lessico (relazioni, categorie)?

Dopo una panoramica generale, ci soffermeremo su tre tematiche: (i) le nozioni di sinonimia e di competizione tra forme nell'espressione del significato; (ii) il rapporto tra lessico e variazione interlinguistica visto attraverso il paradigma della tipologia lessicale; (iii) la nozione di costruzione come segno complesso e il continuum lessico-sintassi. Il corso si concluderà con un breve laboratorio (facoltativo) sulle costruzioni.

Durante il corso verranno illustrati alcuni strumenti e risorse computazionali utili per fare ricerca sul lessico.

NOTA BENE – Il corso si configura come un corso avanzato di linguistica. È pertanto richiesta una conoscenza di base della linguistica generale e dei suoi metodi. Chi non avesse mai sostenuto un esame di linguistica di base dovrà recuperare autonomamente, studiando un manuale di base (ad esempio Graffi & Scalise 2013 o Berruto & Cerruti 2011).

Testi/Bibliografia

Manuali

Altre letture

  • Maria Koptjevskaja-Tamm (2008). Approaching lexical typology. In Martine Vanhove (a cura di), From polysemy to semantic change: Towards a typology of lexical semantic associations, pp. 3-52. Amsterdam: John Benjamins.
  • Aronoff, Mark (2016). Competition and the lexicon. In Annibale Elia, Claudio Iacobini & Miriam Voghera (a cura di), Livelli di analisi e fenomeni di interfaccia, 39–52. Roma: Bulzoni.

Ulteriori letture su temi specifici verranno segnalate a lezione. I materiali usati a lezione (slide, articoli, ecc.) sono parte integrante del programma d'esame per gli studenti frequentanti.

Testo aggiuntivo per non frequentanti

Metodi didattici

La maggior parte delle lezioni si terrà frontalmente. Nella trattazione di tutti gli argomenti verranno presi in considerazione dati da lingue diverse. Saranno inoltre introdotti alcuni strumenti informatici per la raccolta e l'analisi dei dati linguistici.

NOTA BENE – Il corso comincerà in remoto via Teams. È prevista una successiva parte in presenza, secondo indicazioni e tempistiche che saranno man mano comunicate.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica consiste in un esame orale atto a valutare le conoscenze teoriche acquisite dallo studente durante il corso, nonché la sua capacità di contestualizzare temi specifici e analizzare casi di studio concreti. Gli studenti non frequentanti dovranno portare all'esame orale un testo in più (segnalato in bibliografia). Tutti gli studenti iscritti dovranno comunicare alla docente a inizio corso se intendono dare l'esame da frequentante o da non frequentante.

Nella valutazione verrà presa in considerazione la capacità dello studente di rispondere alle singole domande in modo chiaro, formalmente corretto ed esauriente. Oltre alla correttezza sostanziale dei contenuti, saranno materia di valutazione anche la chiarezza espressiva e la capacità argomentativa dello studente. Coloro che raggiungeranno una visione organica e completa dei temi in programma d'esame, dimostrando padronanza espressiva e conoscenza del linguaggio specifico della materia, nonché il possesso di adeguate capacità di analisi, otterranno voti di eccellenza. Una conoscenza parziale delle tematiche, l'esposizione corretta ma con incertezze nell'uso della terminologia di riferimento, nonché una capacità di analisi meno spiccata e precisa, porteranno a valutazioni discrete o accettabili. Una conoscenza limitata degli argomenti in programma, una proprietà di linguaggio non sempre adeguata e la scarsa propensione all'analisi condurranno a valutazioni sufficienti o poco superiori alla sufficienza. Lacune formative importanti sia nella parte teorica che in quella pratica e un linguaggio inadeguato non potranno che essere valutati negativamente.

Strumenti a supporto della didattica

Durante le lezioni in aula è prevista la proiezione di slide e/o l'uso di materiali stampati a supporto delle lezioni frontali. Tramite proiettore verranno inoltre illustrati strumenti informatici e risorse in rete per l'analisi dei dati linguistici.

Le slide e gli altri materiali didattici verranno pubblicati su Insegnamenti Online con cadenza settimanale. Tutti i materiali didattici usati a lezione saranno materia d'esame per gli studenti frequentanti.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesca Masini