27276 - LABORATORIO (1) (Ant.)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del laboratorio lo studente è capace di progettare un percorso di ricerca raccogliendo, selezionando e organizzando dati e informazioni documentali complesse grazie agli strumenti specifici appresi durante l’attività formativa; è in grado di analizzare criticamente fonti documentarie, materiali, iconografiche nella diacronia; è in grado di produrre un breve testo in modo autonomo. Possiede rigore metodologico, precisione e accuratezza. Dimostra attitudine al lavoro di gruppo e capacità di giudizio sia sul piano professionale, sia su quello umano ed etico.

Contenuti

L’attività didattica prevede una prima parte, comune a tutti gli studenti del corso di laurea in Storia, nella quale verranno esaminati gli strumenti bibliografici di interesse generale, anche nelle loro versioni digitali, utili per la redazione di una tesi nelle discipline storiche, per un totale di 12 ore.

Per chi segue il laboratorio di Storia Antica che si terrà nel II periodo didattico si consiglia di prenotarsi per il I turno ove possibile (in caso di problemi di sovrapposizione si prega di contattare la docente).

I turno
mercoledì 14, 21, 28 ottobre 2020 h. 13-15
venerdì 9, 16 ,23 ottobre 2020 h. 13-15
_______________________

II turno
mercoledì 11, 18, 25 novembre 2020 h. 13-15
venerdì 13, 20, 27 novembre 2019 h. 13-15
______________________
III turno
lunedì 8, 15, 22 febbraio 2021 h. 13-15
martedì 9, 16, 23 febbraio 2020 h. 13-15

La seconda parte dell’attività di Laboratorio prevede lezioni specifiche sulle quattro aree cronologiche in cui si articola il corso di laurea in Storia, per un totale di 18 ore.

Per quanto concerne le attività relative all’area della Storia Antica , nelle lezioni si toccheranno i seguenti argomenti:

  1. La natura di una tesi di laurea triennale sul mondo antico e la scelta del soggetto (1 ora circa)
  2. Gli strumenti di orientamento specifici: opere di riferimento, guide allo studio, enciclopedie specialistiche (2 ore circa).
  3. Gli strumenti specifici per la ricerca della bibliografia moderna (3 ore circa).
  4. La creazione di un archivio bibliografico (1 ora circa).
  5. Il reperimento della documentazione antica: le fonti letterarie (2 ore circa)
  6. Il reperimento della documentazione antica: le fonti documentarie (epigrafiche, papiracee, numismatiche) e archeologiche (3 ore circa).
  7. L’analisi della bibliografia moderna (1 ora circa).
  8. L’analisi della documentazione antica (2 ore circa).
  9. La redazione in forma scritta (3 ore circa).
Le lezioni saranno integrate da un’attività da parte degli studenti, anche riuniti in piccoli gruppi di 2-4 persone, in cui essi saranno chiamati a utilizzare gli strumenti e i metodi descritti nelle lezioni, in costante contatto con il titolare del corso e il tutor del corso stesso. Questa attività di esercitazione pratica sarà finalizzata alla redazione di un breve saggio (15 mila – 30 mila caratteri circa) su una tematica riguardante la Storia Antica, che dovrà essere consegnato almeno una settimana prima dell’appello nel quale lo studente intende presentarsi.

Testi/Bibliografia

Gli studenti potranno contare principalmente sugli appunti delle lezioni e sulle diapositive proiettate in classe, che saranno disponibili attraverso il sito web del corso nella piattaforma Insegnamenti on line (https://iol.unibo.it/).

Un buon volume di riferimento generale per la redazione di una tesi di laurea è M. Centanni – C. Daniotti – A. Pedersoli, Istruzioni per scrivere una tesi, un paper, un saggio, Milano, Bruno Mondadori, 2004, disponibile anche presso la Biblioteca del Dipartimento di Storia Culture Civiltà - sezione di Archeologia, sotto la collocazione VARIA 276; presso la Biblioteca del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica, sotto la collocazione DID 0284; presso la Biblioteca Universitaria, sotto la collocazione BIBL.PROF. 808.02 CEN.

Utile anche P. Italia, Scrivere all'Università, Firenze, Le Monnier, 2014 disponibile anche presso la Biblioteca del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica, sotto la collocazione DID 0444 ESAMI e la Biblioteca di Discipline Umanistiche, sotto la collocazione ESAMI OO00 09488.

Specifico per la redazione di un saggio nelle discipline storiche R. Marius - M.E. Page, A Short Guide to Writing about History, New York, Longman, 20024 o successiva edizione, disponibile presso lo studio del docente.

Metodi didattici

Lezioni frontali di introduzione agli strumenti e ai metodi specifici della ricerca in Storia Antica. Attività 'problem based' da parte degli studenti, anche riuniti in piccoli gruppi di 2-4 persone, in cui essi saranno chiamati a utilizzare gli strumenti e i metodi descritti nelle lezioni, in costante contatto con il titolare del corso e il tutor del corso stesso. Questa attività di esercitazione pratica sarà finalizzata alla redazione di un breve saggio (15 mila – 30 mila caratteri circa) su una tematica riguardante la Storia Antica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica avverrà nella forma di un colloquio orale.

Partendo dai risultati raggiunti nel breve saggio scritto (che, ricordiamo, dovrà essere consegnato almeno una settimana prima dell’appello al quale lo studente intende presentarsi), la verifica accerterà:

  1. Una buona padronanza nell’uso degli strumenti generali per gli studi storici e degli strumenti specifici per la Storia Antica.
  2. Una buona padronanza dei metodi della ricerca in Storia Antica.
  3. Una buona padronanza dei mezzi di espressione scritta di una ricerca in Storia Antica.
Il possesso di queste conoscenze e capacità porterà a una valutazione di idoneità.

Strumenti a supporto della didattica

Diapositive Power Point, che saranno proiettate nel corso delle lezioni e saranno inoltre messe a disposizione nel sito web del corso, nella piattaforma Insegnamenti on line (https://iol.unibo.it/).

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Carla Salvaterra