10587 - CHIMICA BIOINORGANICA

Scheda insegnamento

  • Docente Piera Sabatino

  • Crediti formativi 4

  • SSD CHIM/03

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente sa riconoscere i principi chimici alla base della chimica biologica degli elementi, individuare i meccanismi di assunzione, trasporto e regolazione dei metalli e come questi possano essere utilizzati in ambito applicativo. E' inoltre in grado di riconoscere la funzione biologica di un metallo e correlare tale funzione alle caratteristiche strutturali della macromolecola in cui è inserito.

Programma/Contenuti

Prerequisiti: sono richieste conoscenze di chimica di coordinazione. 

Programma del corso:

  • Proprietà chimiche e funzioni biologiche degli elementi che si legano a biomolecole.
  • Meccanismi di assunzione dei metalli, pompe e canali ionici, sistemi di trasporto ed inserimento nei siti finali.
  • Processi di biomineralizzazione.
  • Meccanismi di azione per alcune classi di metalloproteine.
  • Interazioni di ioni metallici con acidi nucleici.- Interazioni di metalloproteine con acidi nucleicii.
  • Processi di detossificazione.
  • Metalli in medicina

Testi/Bibliografia

Necessari :appunti di lezione e materiale didattico reso disponibile in rete.

Per approfondimenti:

Frausto da Silva, Williams -The biological chemistry of the elements, Oxford

W.Kaim, B.Schwederski, A. Klein - Bioinorganic chemistry: inorganic chemistry in the chemistry of life, Wiley II edition 

R. Roat-Malone - Bioinorganic Chemistry, Wiley II edition

Accesso al materiale didattico depositato in IOL

Metodi didattici

Le lezioni sono frontali e riguardano i principali argomenti della chimica bioinorganica,. Sono strutturate in modo da presentare, dopo l'argomento generale, uno o più approfondimenti basati sulla letteratura più recente in modo da fornire allo studente possibili spunti applicativi.Per questo motivo, la frequenza a lezione è fortemente consigliata per l'apprendimento degli argomenti e verrà presa in considerazione nel voto finale.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso una prova orale finale strutturata in una prima parte, in cui lo studente espone un approfondimento di un argomento a sua scelta, tra quelli presentati durante il corso, con una presentazione in PowerPoint. La seconda parte consiste di due o più domande su tutti gli altri argomenti del corso.

Entrambe le parti devono risultare sufficienti per superare l'esame, il voto finale verrà attribuito sulla base della media dei voti riportati e della frequenza a lezione. 

Strumenti a supporto della didattica

Articoli recenti sui principali argomenti del corso che potranno essere discussi in classe.

Videoproiettore, PC.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Piera Sabatino