00225 - DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE

Scheda insegnamento

  • Docente Greta Tellarini

  • Crediti formativi 9

  • SSD IUS/06

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente conosce la disciplina nazionale, comunitaria ed internazionale destinata a regolare le attività delle imprese operanti nel settore, sapendo applicare a casi specifici la normativa di riferimento. Lo studente è in grado di discutere sugli aspetti più attuali del dibattito dottrinale e giurisprudenziale in materia di regolazione contrattuale dei rapporti intersoggettivi e di regime della responsabilità civile. Conosce, infine, i più recenti interventi degli organi internazionali e comunitari volti a promuovere determinati aspetti del trasporto nelle sue diverse forme, a promuovere la sicurezza del trasporto, a disciplinare i profili di prevenzione e di responsabilità in materia di inquinamento ambientale.

Programma/Contenuti

Il corso si propone di fornire una generale conoscenza dei principali istituti del Diritto della Navigazione. Durante le lezioni verranno esaminate le fonti normative nazionali, comunitarie ed internazionali vigenti in materia, nonché le più recenti proposte di politica europea dei trasporti. Si approfondiranno tutti gli aspetti privatistici della materia: i contratti di utilizzazione della nave, la disciplina della responsabilità del vettore marittimo e terrestre, i documenti del trasporto.

Tra gli obiettivi prioritari del corso ci si prefigge, inoltre, di fornire agli studenti adeguati strumenti critici per valutare e comprendere la complessa realtà dei trasporti e per cogliere le problematiche giuridiche sottese alla disciplina di moderni fenomeni e di prassi invalse nel settore della navigazione marittima e del trasporto.

Programma previsto per insegnamento di 7 crediti:

A) - L'impresa di navigazione (da pag. 161 a pag. 201 e da pag. 240 a pag. 255)

B) - I contratti di utilizzazione della nave (da pag. 261 a pag. 273)

C) - Il contratto di locazione di nave (da pag. 275 a pag. 288)

D) - Il noleggio di nave (da pag. 289 a pag. 307)

E) - Il contratto di trasporto in generale: persone e cose (da pag. 309 a pag. 359)

F) - Trasporto internazionale di cose su strada (da pag. 371 a pag. 380)

G) - Il trasporto marittimo di persone (da pag. 381 a pag. 409)

H) - Il trasporto marittimo di cose (da pag. 411 a pag. 453)

I) - Trasporto multimodale (da pag. 499 a pag. 508)

L) - La documentazione del trasporto di merci (da pag. 509 a pag. 535)

M) - La spedizione (da pag. 566 a pag. 570)

N) - Incoterms e vendite marittime Fob e Cif (da pag. 539 a pag. 559).

Programma previsto per insegnamento di 9 crediti:

agli argomenti sopra indicati (previsti per l'insegnamento 7 crediti) sono aggiunti i seguenti capitoli:

- La responsabilità nel trasporto marittimo di idrocarburi e di sostanze pericolose e nocive nel diritto uniforme (da pag. 215 a pag. 231)

- Il rimorchio (da pag. 505 a pag. 511)

- Il pilotaggio (da pag. 513 a pag. 520)

Programma per l'integrazione (2 crediti):

una tesina sulla casistica giurisprudenziale in materia di spedizione o trasporto multimodale o vendite marittime Cif e Fob

- la responsabilità nel trasporto marittimo di idrocarburi e di sostanze pericolose e nocive nel diritto uniforme (da pag. 215 a pag. 231)


Testi/Bibliografia

La preparazione dell'esame dovrà essere effettuata mediante lo studio del seguente testo:

Stefano Zunarelli - Michele M. Comenale Pinto, Manuale di diritto della navigazione e dei trasporti, I, terza edizione, 2016, Wolters Kluwer - Cedam

Si consiglia, inoltre:

Codice della Navigazione

a cura di Leopoldo Tullio - ed. Giuffrè - Milano

Metodi didattici

L'insegnamento si svolge tramite lezioni frontali, svolte anche attraverso l'uso di presentazioni in power point, tenute nel corso del II semestre e dirette a sollecitare il coinvolgimento degli studenti. Gli studenti che avranno maturato la frequenza nell'anno accademico relativo a quello di inserimento della materia nel piano di studi potranno, quindi, sostenere l'esame a decorrere dal mese di maggio.

Durante il Corso sarà organizzato un ciclo di seminari/incontri finalizzati all'approfondimento di alcune delle più recenti problematiche giuridiche trattate durante le lezioni.


Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in un colloquio orale finalizzato a valutare le conoscenze acquisite dallo studente, il quale sarà invitato a confrontarsi con le differenti tematiche attinenti a quelle ricomprese nel programma d'esame. Saranno particolarmente valutate le capacità dello studente di individuare, all'interno delle fonti normative e del materiale bibliografico di riferimento, le informazioni utili a consentire l'apprendimento e la conseguente esposizione delle peculiarità e specificità proprie della disciplina. La prova orale si riterrà superata in considerazione della corretta risposta a tre quesiti principali relativi agli argomenti previsti dal programma d'esame, con la precisazione che la preparazione dello studente potrà essere valutata sulla base di ulteriori domande volte a specificare aspetti relativi ai tre quesiti principali. In sede di valutazione, la Commissione potrà formulare una valutazione espressa con voti di eccellenza qualora, nell'esposizione dei contenuti, lo studente dimostri di avere acquisito una visione organica e critica dei temi affrontati, nonché di possedere una padronanza espressiva e di linguaggio specifico. Durante la prova non è ammesso l'uso di materiale di supporto quale libri di testo, appunti, dispositivi informatici.

Programma d'esame per gli studenti non frequentanti:

Il colloquio verterà sulle tematiche coincidenti con quelle indicate nella sezione “Programma e contenuti”.

Programma d'esame per gli studenti frequentanti:

Gli studenti frequentanti, che risulteranno aver frequentato assiduamente al 70% delle lezioni, dovranno preparare l’esame secondo il programma differenziato che verrà indicato nella prima lezione del corso.


Strumenti a supporto della didattica

Con esclusivo riferimento agli studenti frequentanti il corso, si segnala che l'eventuale materiale didattico integrativo attinente agli argomenti trattati durante le lezioni verrà messo a disposizione degli studenti in formato cartaceo oppure in formato elettronico sul sito web: http://campus.unibo.it/. [http://campus.unibo.it/] L'accesso è riservato agli studenti iscritti all'Università di Bologna.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Greta Tellarini