37367 - PRINCIPI DI GESTIONE DEL TERRITORIO

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Acqua pulita e igiene Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede le conoscenze di base indispensabili per inquadrare, definire e sviluppare, secondo i più recenti modelli ecosistemici di integrazione tra livelli ambientali, socio-economici e culturali, la pianificazione e la gestione ambientale del territorio ("Environmental land use planning and management"). Conosce i riferimenti alle linee guida internazionali (Unesco, Ramsar, IUCN, FAO, ICZM, ecc.) e nazionali (PTPR, PTCP, PSU, ecc.). Lo studente è in grado di utilizzare i fondamentali strumenti di georeferenziazione e restituzione cartografica.

Programma/Contenuti

Il corso si articola in 4 crediti di lezioni frontali (32 ore) e 2 crediti (24 ore) di esercitazioni.

Il corso tratta i principi che guidano la pianificazione territoriale. Gli studenti vengono introdotti ai più diffusi ambienti geologico-geomorfologici per comprendere le peculiarità da preservare e le occasioni di sfruttamento. Vengono descritti i principali strumenti di pianificazione che permettono all’uomo di vivere sul territorio in maniera sicura ed efficiente, senza sacrificare la natura e le sue risorse.

Il programma include una focalizzazione più mirata al contesto nazionale ed europeo con i concetti e gli strumenti correlati alla gestione del territorio: sostenibilità (l'Agenda 2030, Economia circolare), biodiversità, ecologia del paesaggio, il paesaggio geologico e principali carte tematiche del territorio. Richiami al rischio idrogeologico e sismico. Richiami normativi (direttive, convenzioni e linee guida).

Piani territoriali di coordinamento e direttori, urbanistici generali e particolareggiati: principi, struttura dei Piani, valutazione della sostenibilità e Leggi regionali. Livelli, forme di cooperazione, strumenti di concertazione e semplificazione.

Conservazione habitat per i siti della Rete Natura 2000, Valutazione di Incidenza, Piano del parco, Gestione Integrata delle Zone Costiere. Principali strumenti e strategie di intervento dei piani ambientali di settore, cenni al loro utilizzo nei regimi autorizzativi. Piani di emergenza della protezione civile.

La geodesia di posizione; la cartografia; i sistemi di coordinate; I rilievi planimetrici e altimetrici, la misura diretta e indiretta della distanza, il rilievo per il calcolo delle aree, gli strumenti topografici; Le Basi Dati on-line: modalità di ricerca ed utilizzo sia in campo ambientale che socio-economico e territoriale

I principali strumenti di georeferenziazione:Global Navigation Satellite System, GPS, laser scanner e piattaforme drone per rilievi di precisione, nonché il telerilevamento e gli aggiornamenti territoriali via immagini satellitari.

Esperienze di laboratorio con il principale strumento informatico/informativo open source per l'analisi territoriale/ambientale (QGIS).

Focalizzazione e casi studio riferiti a specifiche realtà territoriali.

Testi/Bibliografia

Gisotti G. (2011). Le Unità di paesaggio, analisi geomorfologica per la pianificazione territoriale e urbanistica. Dario Flaccovio Ed..

Colombo L. (2012). Pianificazione urbanistica e valutazione ambientale, nuove metodologie per l'efficacia. Le Penseur Ed..

Vedder A. (2016). Land-use planning: sustainability and environment. Callisto Reference.

Dramstad W.E., Olson J.D., Forman R.T.T. (1996). Landscape ecology principles in landscape architecture and land-use planning. Harvard University Island Press.

C.Ferrari, G.Pezzi - "L'ecologia del paesaggio" - 2013 ed. il Mulino

V. Noti - "GIS Open Source per Geologia e Ambiente" - 2012 Dario Flaccovio Editore

Metodi didattici

Lezioni frontali; esercitazioni di laboratorio con esercizi a casa; esercitazioni strumentali di campagna, uscita didattica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Sviluppo di un progetto di gruppo (3-4 studenti per gruppo) riguardante l'analisi degli strumenti di pianificazione e la valutazione degli impatti ambientali che interessano un caso di studio proposto per il quale verrà prodotto un elaborato cartografico con il software QGIS.

Esame orale con presentazione del progetto di gruppo e domande riguardanti sia il progetto stesso che gli argomenti trattati nel corso.

Strumenti a supporto della didattica

Per quanto concerne al modulo 2, durante il corso verranno condotte esperienze pratiche per l'utilizzo di strumenti di georeferenziazione.

Le esperienze di laboratorio verranno condotte nell'aula di informatica dotata di 25 macchine desktop.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessandro Simoni

Consulta il sito web di Nicolas Greggio