66402 - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (CORSO AVANZATO)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso è incentrato sul concetto di cultura, sulle trasformazioni che tale concetto subisce con lo sviluppo dei mass media e della cosiddetta società dell'informazione e sulle funzioni che esso assume nelle dinamiche socio-politiche della cosiddetta società globale. Al termine del corso, lo studente: -conosce e applica alla realtà politica contemporanea le principali teorie della comunicazione - sa spiegare il loro influsso sulla cultura in generale e la cultura politica in particolare - sa spiegare le forme rituali e gli usi simbolici della politica nell'odierna società globale.

Contenuti

Il corso si articola in una parte generale e una parte monografica. La parte generale sarà incentrata sul concetto di cultura e sulle trasformazioni che tale concetto subisce con lo sviluppo dei mass media e della cosiddetta società dell'informazione. La parte monografica verterà invece sulla teoria dell'agire comunicativo di Juergen Habermas e sulla teoria dei sistemi sociali di Niklas Luhmann, quali rappresentazioni paradigmatiche (e antitetiche) di una società nella quale la comunicazione sembra diventare ogni giorno di più l'elemento strutturale della società stessa. Particolare attenzione sarà dedicata ai risvolti politici e istituzionali di tali teorie.

Testi/Bibliografia

Per la parte generale :

 S. Belardinelli, Cultura, in Belardinelli-Allodi, Sociologia della cultura, Angeli, Milano 2005, pp. 11-25

G. Simmel, Concetto e tragedia della cultura, in Id., Arte e civiltà, Isedi, Milano 1976, pp. 83-109;

G. Gili, La credibilità. Quando e perché la comunicazione ha successo, Rubbettino, Soveria Mannelli 2005.

 

Per la parte monografica:

S. Belardinelli, Il progetto incompiuto. Agire comunicativo e complessità sociale, Angeli, Milano 1996.

Lo studente dovrà concordare con il docente lo studio di un testo di J. Habermas oppure di N. Luhmann.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento per gli studenti frequentanti. Durante il corso gli studenti frequentanti dovranno svolgere due prove intermedie scritte la cui valutazione sarà espressa in trentesimi. La prima prova intermedia si svolge al termine delle prime 20 ore di lezione; la seconda prova intermedia si svolge al termine delle lezioni. Ogni prova consiste in 4 domande aperte e dovrà essere svolta in un'ora di tempo.  Gli studenti frequentanti che sono assenti ad una prova intermedia possono recuperarla al primo dei tre appelli della sessione di gennaio-febbraio. Qualora il recupero non venga effettuato, lo studente dovrà sostenere tutto l'esame scritto rispondendo a 8 domande in due ore. Oltre alle due prove scritte gli studenti dovranno sostenere anche una prova orale sul testo a scelta da svolgersi in una delle prime tre date ufficiali di appello.

Modalità di verifica dell'apprendimento per gli studenti non frequentanti. Chi non svolge durante il corso almeno una delle due prove intermedie viene considerato studente non frequentante. L'esame per gli studenti non frequentanti consiste in una prova scritta da svolgersi nelle date ufficiali di appello e in una prova orale. La prova scritta consiste in 8 domande sugli stessi testi indicati per gli studenti frequentanti in 2 ore. Lo studente non frequentante dovrà inoltre concordare con il docente un testo di Habermas e uno di Luhmann da portare all'orale. L'esame orale avrà luogo nello stesso giorno in cui lo studente non frequentante effettuerà lo scritto.

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Sergio Belardinelli