26022 - RUSSIAN WOMEN'S LITERATURE - LETTERATURA RUSSA DELLE DONNE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Uguaglianza di genere

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente acquisisce conoscenze approfondite sulla scrittura femminile nella letteratura russa. Conosce e sa utilizzare le metodologie pratiche per l'analisi e l'interpretazione del testo letterario

Programma/Contenuti

Corpo, Genere e soggettività nell'opera delle Scrittrici russe del XX secolo

Il corso si propone di presentare l'opera di alcune scrittrici (prosatrici) russe del XX secolo sullo sfondo della storia del movimento femminista in Russia e delle vicende politiche del Paese, in particolare dopo la Rivoluzione d'Ottobre. Si approfondirà inoltre lo sviluppo degli studi di genere nella Federazione Russa all'indomani della fine dell'URSS.

Si confronteranno le opere di alcune scrittrici russe dell'emigrazione e in Russia nel XX secolo concentrandosi sulle tematiche del corpo. Tra le altre si citano ad esempio: E. Bakunina, T. Tolstaja, L. Ulickaja, L. Petruševskaja, Narbikova, Palej, ecc. L'elenco completo delle scrittrici che verranno trattate sarà aggiornato durante il corso.

Si lavorerà preferibilmente sui testi in lingua originale (russo).

NB . Al corso saranno ammessi anche gli studenti GEMMA, nel caso non conoscano il russo le lezioni potranno essere tenute in parte in italiano e in inglese.

Testi/Bibliografia

 

Bibliografia indicativa, verrà integrata durante il corso.

Alcuni testi primari delle autrici studiate (altre scrittrici potranno essere aggiunte durante il corso) (La conoscenza dei testi è un prerequisito per poter seguire le lezioni, si invitano gli studenti a leggere il maggior numero delle opere in elenco, in qualsiasi edizione, possibilmente in lingua originale):

Bakunina, Ekaterina, Il corpo, trad. it. A c. di G. Spendel, Torino, Bollati Boringhieri, 1995.

Bakunina, Ekaterina, Ljubov' k šesterym. Telo, Moskva, ZAO, 2001

Palej Marina, Cabiria di Pietroburgo; traduzione di Luciana Montagnani, Milano, Il saggiatore, 1996.

Petruševskaja, Ljudmila: Luny, Po doroge boga Erosa, Ali Baba, Vremja noč', Junost', Takaja devočka, Temnaja sud'ba, Plat'e (Alcuni racconti sono tradotti in italiano in Petruševskaja, Ljudmila: Il mistero della casa, Armando editore, 1998, §Il mio tempo è la notte e in § Amore immortale); [https://www.ibs.it/c-era-volta-donna-che-libro-ljudmila-petrusevskaja/e/9788806210052], Torino, Einaudi, 2016 (trad. it. Mario Caramitti); La bambina dell’hotel Metropole, Milano, Brioschi, 2019 (trad. it. Giulia Marcucci).

Tolstaja, Tat’jana, Nad zolotom kryl’ce sideli, trad. it. Sotto il portico dorato, racconti, (traduzione Claudia Sugliano) La tartaruga, 1989.

Ulickaja, Ljudmila, Kazus Kukockogo, trad. in it. Il dono del dottor Kukockij

Bibliografia critica tra cui scegliere per preparare l'esame (altri testi potranno essere aggiunti e forniti come materiali didattici dal docente):

Barker, A.M. and J. M. Gheith eds, A History of Women's Writing in Russia, Cambridge, CUP, 2002

Clyman, Toby W. & Greene, Diana eds, Women Writers in Russian Literature, Westport, Conn. : Greenwood Press, 1994

Ciepiela Catherine, The Women of Russian MontParnasse(Paris, 1920-1940), in A History of Women's Writing in Russia, ed. A.M. Barker, J.M. Gheith, Cambridge UP, 2002, pp. 117-133.

Costlow, J., Sandler, S., Vowles, J. eds, Sexuality and the Body in Russian Culture, Stanford, Stanford UP, 1993.

Davis, Kathy, Embody-ing Theory. Beyond Modernist and Postmodernist Readingsof the Body, in Embodied Practices. Feminist Perspectives on the Body, London, Sage, 1997, ed. K. Davis, pp. 1-1-23.

Foucault, Michel, L'usage des plaisirs, Paris: Gallimard, 1984 (Italian and English translations)

Galimberti, U., Il corpo, antropologia, psicoanalisi, fenomenologia, Milano, Feltrinelli, 1983.

Goscilo, Helena, ed., Fruits of her Plume. Essays on Contemporary Russian Woman's Culture, Armonk, New York, M.E. Sharpe, 1993.

Goscilo, Helena, Paradigm Lost? Contemporary Women's Fiction , in Women Writers in Russian Literature, ed. by Toby W. Clymon & Diana Greene, Greenwood Press, Westport-London, 1994, pp. 205-228.

Goscilo, Helena, Dehexing Sex: Russian Womanhood during anf after Glasnost', University of Michigan Press, Ann Arbor, 1996.

Goscilo, H., The Explosive World of Tatyana N. Tolstaya's Fiction, New York, Sharpe, 1996.

Goscilo, Helena, Perestroika and post-Soviet Prose: from Dazzle to Dispersal, in Barker & Gheith eds 2002, pp. 297-312.

Guerra, Renè, L'emigrazione russa dagli anni Trenta agli anni Sessanta, in in Storia della letteratura russa del Novecento, a cura di E. Etkind, G. Nivat, V. Strada, Torino, Einaudi, 1990, vol.III, pp. 127-155.

Heldt, Barbara, Terrible Perfection: Women and Russian Literature, Bloomington: Indiana University Press, c1987.

Heldt, Barbara Gynoglasnost': writing the Feminine, in Mary Buckley (ed.), Perestroika and Soviet Women, Cambridge University Press, Cambridge, 1992, pp. 160-175.

Imperatori, Gabriella, Corpi manipolati, in Corpi di identità. Codici e immagini del corpo femminile nella cultura e nella società, a cura di S. Chemotti, Padova, Il poligrafo, 2001, pp.215-225.

Imposti, Gabriella, Corpo ed eros: riflessioni sparse, in Amore ed eros nella letteratura russa del Novecento, (Atti del convegno Bologna, 27-28 febbraio 2002), a cura di Gabriella Imposti, Haisa Pessina, Donatella Possamai, Bologna, CLUEB, 2004, pp. 219-231.

Imposti, Gabriella, Lo sviluppo dei “gendernye issledovanija” in Russia nell'ultimo decennio (contributo al III Congresso degli Slavisti Italiani, Forlì 7-9 giugno 2002), “Studi slavistici” I, 2004, pp. 105-114.

Imposti, Gabriella, Corpo, genere, soggettività nella narrativa di Ljudmila Petruševskaja, in Cinque letterature oggi. Russa, polacca, serba, ceca, ungherese, a cura di A. Cosentino, Udine, Forum, 2002, pp. 61-70.

Kahn, Andrew, Mark Lipovetsky, Irina Reyfman, and Stephanie Sandler, A History of Russian literature, Oxford, Oxford University Press, 2018 (accessibile on line http://sol.unibo.it/SebinaOpac/resource/a-history-of-russian-literature/UBO5363277)

Kelly, Catriona A History of Russian Women's Writing 1820-1992, Oxford, Clarendon Press, 1994. (pp. 270-71 su Bakunina)

Lejderman, Lipoveckij, Sovremennaja russkaja literatura, capitoli sulla “ženskaja proza” e su L. Petruševskaja, pp. 563-568 e 610-620.

Mac Raeff, La cultura russa e l'emigrazione, in Storia della letteratura russa del Novecento, a cura di E. Etkind, G. Nivat, V. Strada, Torino, Einaudi, 1990, vol.II, pp. 63-99.

Nabokov, postfazione su Lolita, a proposito della differenza tra pornografia e letteratura d'arte (da Lolita, Milano, Adelphi, 1993, pp. 387-395)

Shorter, Edward, Storia del corpo femminile, Milano, Feltrinelli, 1984, in particolare la parte II, Storia dell'esperienza del parto, capp. 7 Lo sviluppo dell'esperienza del parto e 8 L'aborto, pp. 167-267.

Sorba, Carlotta, Immagini del corpo femminile tra ‘800 e ‘900, in Corpi di identità. Codici e immagini del corpo femminile nella cultura e nella società, a cura di S. Chemotti, Padova, Il poligrafo, 2001, pp. 23-34

Metodi didattici

Lezioni frontali, lettura e analisi di brani, visione di filmati e slides, consultazione di siti dedicati al tema, lavoro seminariale e relazioni in gruppo o individuali degli studenti in classe.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Durante il corso si stimolerà il lavoro seminariale e la partecipazione degli studenti con brevi relazioni/presentazioni individuali o in gruppo su temi relativi al corso.

Si terrà conto di tale attività (pari a 1/3 dell'esame) se gli studenti  sosterranno l'esame entro due sessioni di esame dopo la fine del corso.

L'esame finale è orale. E' prevista la stesura di una tesina su un argomento proposto dal Docente da presentare con almeno 10 giorni di anticipo al docente, con successiva discussione durante l'esame orale.(dimensioni massime tesina 4000 parole o 25000 caratteri spazi, note e bibliografia inclusi)

L'esame è in parte in lingua russa e consiste in un colloquio che terrà conto della presentazione in classe e della tesina scritta e che ha lo scopo di valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente che si confronta con i testi in programma. Lo studente deve dimostrare un'appropriata conoscenza dei contenuti e della bibliografia indicata nel programma.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, la dimostrazione di una padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza.
La conoscenza per lo più mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non approfondite e un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete.
Conoscenza approssimativa, comprensione superficiale, scarsa capacità di analisi ed espressione non sempre appropriata condurranno a valutazioni fra la sufficienza e poco più.
Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all'interno dei contenuti e materiali bibliografici proposti nel programma non potranno che essere valutati negativamente.

NB. Per gli studenti Erasmus o GEMMA la conoscenza della lingua russa non è richiesta, quindi la stesura della tesina sarà in inglese o italiano e comunque andrà concordata con il docente.

Strumenti a supporto della didattica

Lezioni frontali, materiali audio-visivi, siti internet di interesse, lettura e analisi brani letterari. Presentazioni e relazioni degli studenti su argomenti proposti dal Docente.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Gabriella Elina Imposti