30112 - STORIA DELLE DONNE IN ETA' CONTEMPORANEA (LM)

Scheda insegnamento

  • Docente Maria Pia Casalena

  • Crediti formativi 6

  • SSD M-STO/04

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 11/11/2019 al 18/12/2019

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente conosce le linee generali della storia e della storiografia di genere tramite approfondimenti metodologici che lo rendono capace di impostare autonomamente ricerche

Programma/Contenuti

Il corso ha per titolo "FEMMINISMI". Saranno analizzati in ordine cronologico, ma anche mostrando le connessioni profonde che si stabilirono tra le varie aree del mondo, il pensiero e i movimenti delle donne, in Europa, nelle Americhe, nel contesto arabo, nell'Africa meridionale e nel continente asiatico. Accanto ad alcune ricostruzioni tematiche, a partire dalla Rivoluzione americana e dalla Rivoluzione francese e dalla pubblicazione dei primi "manifesti" del femminismo contemporaneo, le lezioni approfondiranno testi particolarmente importanti ed esperienze che risultano a tuttoggi di problematica definizione nell'ambito di una storia "classica" (centrata sull'Occidente e sulle sue successive "ondate") dei femminismi. Al termine, gli studenti e le studentesse avranno colto la complessità del pensiero e dei movimenti femminili nella loro singolarità e in prospettiva transnazionale e globale.

Il corsosi svolgerà nel primo semestre, secondo periodo, col seguente orario:

LUN-MAR-MER ore 13-15 (AULA GRANDE, SAN GIOVANNI IN MONTE)

Prima settimana (lezioni 1-3): Età delle rivoluzioni e nascita dei femminismi in Occidente

Seconda settimana (lezioni 4-6): Suffragismi e altri femminismi in Europa dal 1860 alla Prima guerra mondiale

Terza settimana (lezioni 7-9): Biopolitiche e femminismi totalitari

Quarta settimana (lezioni 10-12): Neofemminismi

Quinta settimana (lezioni 13-15): Femminismi oltre l'Occidente

La docente sarà sempre disponibile, oltre che nell'orario settimanale di ricevimento, per colloqui e chiarimenti anche via email.


Testi/Bibliografia

Gli studenti FREQUENTANTI porteranno tre testi, scelti dalla seguente lista o concordati tramite colloquio con la docente:

C. Frattini, Il primo Congresso delle donne italiane, Roma 1908: opinione pubblica e femminismo, Roma, Biblink, 2008

E. Saurer, Melancolia e Risveglio. Donne e religione nell’Europa romantica, Roma, Viella, 2013

R. Pepicelli, Il femminismo islamico: Corano diritti riforme, Roma, Carocci, 2010

E. Schiavon, Interventiste nella Grande Guerra, Firenze, Le Monnier, 2015

A. Rossi-Doria, La libertà delle donne: voci dalla tradizione politica suffragista, Torino, Rosenberg&Sellier, 1990

G. Bonacchi-C. Dau Novelli (a cura di), Culture politiche e dimensioni del femminile nell'Italia del Novecento, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010

I. Pera, "Camminare col proprio tempo": il femminismo cristiano di primo Novecento, Roma, Viella, 2016

E. Guerra, Il dilemma della pace. Femministe e pacifiste sulla scena internazionale 1914-1939, Roma, Viella, 2014
M. Miniati, Le "emancipate". Le donne ebree in Italia tra XIX e XX secolo, Roma, Viella, 2008

"Genesis", numero 1-2013: Femminismi nel Mediterraneo (parte monografica)

“Genesis”, numero 2-2011: Attraversare i confini: Pratiche culturali e politiche del femminismo italiano (parte monografica)

"Genesis" numero 2-2009: Femminismi senza frontiere (parte monografica)

"Genesis" numero 2-2005: Femminismi e culture: oltre l'Europa (parte monografica)

S. Benussi, Le donne afroamericane negli Stati Uniti: la lunga lotta per i diritti civili, Milano, FrancoAngeli, 2007

M. Bracke, La nuova politica delle donne, Roma, Edizioni di Storia e letteratura, 2018

P. Stelliferi, Il femminismo a Roma negli anni Settanta, Bologna, Bononia University Press, 2015

A. Frisone, Quando le lavoratrici si ripresero la cultura: femminismo sindacale e corsi 150 ore delle donne a Reggio Emilia, Bologna, Socialmente, 2014

Gli studenti NON FREQUENTANTI porteranno in aggiunta ai tre testi scelti dalla lista il seguente saggio:

JOAN W. SCOTT, Il genere: un'utile categoria di analisi storica, in P. DI CORI, Altre storie. La critica femminista alla storia, Bologna, Clueb, 1997, pp. 307-347


Metodi didattici

Lezioni frontali

Lettura di fonti, che darà luogo a frequenti momenti seminariali all'interno delle lezioni


Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica delle conoscenze avverrà per frequentanti e non frequentanti attraverso un esame orale.

Saranno valutate la completezza delle informazioni attinte dai testi scelti dal Programma, la capacità di inquadrarle in un contesto critico, la padronanza del linguaggio proprio della disciplina.

Conoscenze ed esposizioni particolarmente accurate e brillanti corrisponderanno a voti di eccellenza. Conoscenze a tratti lacunose, con incertezze e scarso inquadramento critico delle questioni, accompagnate ad una esposizione non del tutto appropriata, corrisponderanno a voti tra il discreto e il sufficiente. Infine, pur in presenza di qualche informazione, a fronte di una esposizione assai lacunosa, dell'assenza di inquadramento critico e di una esposizione approssimativa corrisponderanno alla insufficienza.

 

Il voto del corso integrato STORIA DEI GENERI da 12 cfu risulterà dalla media dei voti conseguiti in questo modulo e in quello del Prof. Lavenia


Strumenti a supporto della didattica

Power Point

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Maria Pia Casalena