13697 - ISLAMISTICA (1)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce la storia religiosa dell'Islam, nelle sue articolazioni e nelle sue correnti, dalle origini fino ad oggi. Sa vagliare senza pregiudizi gli elementi propulsori di coesione e di conflitto all'interno del mondo islamico contemporaneo.

Programma/Contenuti

Introduzione allo studio dell'islam classico

CONTENUTI: Il corso si propone di offrire un'ampia panoramica introduttiva sulle componenti che offrono alla religione islamica la sua identità di ieri e di oggi, con particolare attenzione alla figura di Muhammad e al Corano.

Il corso si propone anche di evidenziare quali sono le difficoltà ed i problemi che studenti e studiosi devono affrontare per uno studio dell'Islam in prospettiva critica ed analitica, a partire dalla difficoltà di definire lo stesso termine Islam.

OBIETTIVI FORMATIVI:

Gli obiettivi formativi del corso sono i seguenti:

-           introdurre lo studente alla religione islamica, alle sue complessità e diversità;

-           offrire gli strumenti adeguati per poter capire e leggere l'attualità; 

-           offrire gli strumenti analitici e critici nello studio dell'Islam;

 Alla fine del corso lo studente sarà in grado di avere una buona panoramica generale delle principali componenti dell'Islam.


 




Testi/Bibliografia

BIBLIOGRAFIA D'ESAME

- Mervin, Sabrina, Islam: Fondamenti e dottrine, Milano: Mondadori: 2002 oppure Carole Hillenbrand, IslamUna nuova introduzione storica, Torino : Einaudi, 2016.

- Michael Bonner, La jihad. Teoria e pratica, Soveria Mannelli: Rubettino, 2008.

- Il viaggio notturno e l'ascensione del Profeta, a cura di Ida Zilio Grandi, Torino: Einaudi, 2010, pp. 3-49.

Sarà necessario portare a lezione una traduzione del Corano, preferibilmente quella di Ida Zilio Grandi, ma anche di Alessandro Bausani o Gabriel Mandel Khan.

Tutti i testi letti e commentati a lezioni costituiscono programma d'esame.

STRUMENTI BIBLIOGRAFICI UTILI PER APPROFONDIRE

Brown, Jonathan, Hadith, Muhammad's Legacy in the Medieval and Modern World, Oxford: Oneworld, 2009.

de Prémare, Alfred-Louis, Alle origini del Corano¸ edizione italiana cura di Caterina Bori, Roma: Carocci, 2014.

Amir-Moezzi, Mohammad Ali-Jambet Christian, Qu'est-ce que le shi'îsme?, Paris: Fayard, 2004.

Dizionario del Corano, edizione italiana a cura di Ida Zilio Grandi, Mondadori.

Encyclopaedia Iranica, London-Boston, Routledge, 1982-, oltre che in copia cartacea, è disponibile gratuitamente anche in: http://www.iranicaonline.org/

Encyclopaedia of Islam/Encyclopédie de l'Islam, Brill, seconda e terza edizione

Encyclopaedia of the Qur'ān, 6 vol., Brill.

Francesca, Ersilia, Economia, religione e morale nell'Islam , Roma: Carocci: 2013.

Haarman, Ulrich, Storia del mondo arabo, edizione italiana a cura di Francesco Leccese, Torino: Einaudi, 2010.

Hourani, Albert, Storia dei Popoli Arabi, Mondadori, (varie edizioni).

Index Islamicus (per ricerche bibliografiche)

Islam. Le religioni nel mondo moderno, vol. 3, a cura di Roberto Tottoli, Torino: Einaudi, 2009.

Naef, Sylvia, La questione dell'immagine nell'Islam, O Barra O Edizioni, 2011.

Silverstein, Adam, Breve Storia dell'Islam, Roma: Carocci, 2013

Karamustafa, Ahmet, Sufism: The Formative Period , Edinburgh: Edinburgh University Press, 2007.

The Cambridge Companion to Classical Islamic Theology , Tim Winter (ed), Cambridge: Cambridge University Press, 2008.

The Cambridge Companion to Muhammad , Jonathan E. Brockopp (ed), Cambridge: Cambridge University Press, 2010.

The Cambridge Companion to the Qur'an , Jane Dammen McAuliffe (ed), Cambridge: Cambridge University Press, 2006.

The New Cambridge History of Islam , 6 voll., Cambridge: Cambridge University Press, 2010.

Van Ess, Joseph, L'alba della teologia musulmana, Torino: Einaudi, 2008.

Tutti i libri della collana francese Islam en débat pubblicati da Téraèdre sono strumenti agili e molto utilii per studiare aspetti specifici della storia dell'Islam spesso dibattuti (l'Islam delle origini, l'Islam non arabo, l'Islam dei divieti e non, i pensatori musulmani contemporanei). Di questa collana i libri di Michael Bonner, Alfred-Louis de Prémare e Sylvia Naef sono parte della bibliografia d'appoggio qui elencata.

Metodi didattici

Lezioni frontali.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in un colloquio orale. Nel colloquio si valuteranno la capacità di sintesi e di analisi maturate dallo studente.

Lo studente sarà invitato a confrontarsi con gli argomenti affrontati durante il corso, i testi letti e commentati durante le lezioni e la bibliografia d'esame,

Si valuterà:

-           La padronanza dei contenuti.

-           La capacità di sintesi e di analisi rispetto a questi.

-           La capacità di sapersi esprimere adeguatamente e nel linguaggio specifico della materia trattata.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiuntamente alla loro utilizzazione critica, una buona padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza (28-30L).

Una conoscenza mnemonica della materia, unitamente a capacità di sintesi e di analisi articolate in un linguaggio corretto, ma non sempre appropriato, porteranno a valutazioni discrete (25-27).

Lacune formative e/o linguaggio inappropriato – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - condurranno a voti che non supereranno la sufficienza (18-24).

Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all'interno dei materiali bibliografici offerti durante il corso saranno valutati negativamente.

 


Strumenti a supporto della didattica

Presentazioni Power Point.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Caterina Bori