33948 - VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE PRIMARIE E SECONDARIE M

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Acqua pulita e igiene Città e comunità sostenibili Consumo e produzione responsabili

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente affronta gli aspetti culturali, scientifici ed ingegneristici relativi alla valorizzazione e all'uso sostenibile delle materie prime e delle risorse primarie e secondarie. In particolare approfondisce le seguenti tematiche: la risorsa acqua, uso sostenibile e tecniche di riciclaggio e di valorizzazione; caratterizzazione delle materie prime e dei materiali e dei processi di trattamento dei solidi di qualunque natura e provenienza (materie prime primarie e secondarie quali: minerali, inerti, materiali di riciclo e recupero, scarti di origine civile ed industriale); cenni sui materiali e i fluidi energetici; Ecobilancio, sistemi di gestione ambientale e valutazione del ciclo di vita delle materie prime e seconde. Affronta inoltre gli aspetti progettuali, energetici, di gestione, di controllo, di sicurezza e di impatto ambientale degli impianti per la produzione e il trattamento dei solidi, nonché l’ottimizzazione economica dell'intero ciclo produttivo e la valutazione dell'impatto ambientale ad essi connesso.

Programma/Contenuti

I principi dell’Economia Circolare e dello sviluppo sostenibile e uso sostenibile delle risorse.

I 17 obiettivi SDGs dell'agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Risorse naturali e riciclate. Risorse rinnovabili e non rinnovabili. Principi di simbiosi industriale.
La risorsa acqua. Il ciclo dell'acqua, gli utilizzi e le tecnologie di incremento della risorsa idrica. Il trattamento e il riciclaggio delle acque reflue.
I materiali solidi naturali: classificazione delle materie prime e aspetti normativi.
Caratterizzazione e qualità dei materiali naturali.
Macchine e impianti per la riduzione e la classificazione dimensionale. Tecniche di separazione gravimetrica e magnetica. Recupero di metalli dalle acque e dai suoli nonché da particolari tipologie di rifiuti solidi.
Definizione e recupero dei materiali riciclati.
La gestione integrata dei rifiuti urbani: raccolta e trattamento. Gli impianti di pretrattamento e di selezione, il trattamento meccanico biologico, la valorizzazione energetica, lo smaltimento in discarica.
Il trattamento della frazione organica e il processo di compostaggio. La valorizzazione delle biomasse.
Recupero e riciclaggio dei materiali lapidei inerti derivanti da costruzione e demolizione (CDW). Caratterizzazione dei rifiuti inerti; le tipologie degli impianti di riciclaggio e le diverse fasi di trattamento. Destinazione d'uso degli inerti riciclati.
Il riuso e il riciclaggio delle plastiche post consumo.

Il riciclo dell'alluminio.

Altri esempi di filiere di riciclo da rifiuti urbani e speciali: vetro, carta, acciaio, veicoli e pneumatici fuori uso, rifiuti elettrici elettronici. Principali caratteristiche fisico-meccaniche e campi di impiego delle materie prime seconde.
Lo studio del ciclo di vita (LCA) per le materie prime riciclate e per la gestione dei rifiuti.Impronta ecologica, impronta idrica, analisi multicriteriale. Tecnologie Verdi per la Resilienza Urbana
Le Tecnologie Appropriate: definizioni, esempi di applicazione ai Paesi in Via di Sviluppo con particolare riguardo alla gestione e al riciclo dei rifiuti, all'approvvigionamento idrico per usi potabili, alla gestione e recupero dei reflui.

Testi/Bibliografia

Fondamentale sarà l’utilizzo degli appunti di lezione e di materiale didattico reso disponibile in rete dalla docente. Si consigliano inoltre materiali, filmati, papers scientifici suggeriti in aula dalla docente.

Metodi didattici

Il corso è strutturato in lezioni frontali in aula in cui vengono presentati gli argomenti propri del programma del corso. Inoltre sono previsti seminari e workshop specifici in cui la docente sarà affiancata da esperti del settore per promuovere una conoscenza più applicata degli argomenti. Word cafè e laboratori didattici potranno completare la preparazione degli studenti.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame consiste in un colloquio orale su tutti gli argomenti trattati nel corso. Il colloquio orale vuole infatti valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente, il quale sarà invitato a esporre anche un approfondimento su un argomento a piacere. Particolarmente valutate saranno le capacità dello studente di sapersi muovere all’interno delle tematiche di sostenibilità e in generale degli ambiti culturali propri della disciplina. Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, la dimostrazione del possesso di una padronanza e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza.

Strumenti a supporto della didattica

Presentazioni ppt.

Video e film proposti in aula.

Cineforum

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessandra Bonoli