29919 - COMPORTAMENTO MECCANICO DEI MATERIALI T

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Industria, innovazione e infrastrutture

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Fornire nozioni di base sull'analisi delle tensioni e delle deformazioni, sul comportamento meccanico dei materiali metallici soggetti a carichi statici ed affaticanti. Rendere gli allievi in grado di calcolare semplici strutture e componenti di interesse industriale formate da travi ed aste.

Programma/Contenuti

Richiami di equilibrio del corpo rigido: forze, momenti e vincoli.

Sollecitazioni esterne ai componenti: diagrammi e valori massimi.

Tensioni interne ai componenti: diagrammi e valori massimi.

Rigidezze meccaniche

Momenti statici e momenti di inerzia nelle sezioni delle travi.

Caratteristiche meccaniche dei materiali.

Previsione di durata e di rottura per fatica dei componenti.

Testi/Bibliografia

Testi adottati

Dario Croccolo, Nicolò Vincenzi - Lezioni di fondamenti e tecnica della progettazione meccanica - Società Editrice Esulapio - Bologna - 2011

Dario Croccolo, Massimiliano De Agostinis, Giorgio Olmi - Esercizi di Coportamento meccanico dei materiali ed Elementi delle macchine - Società Editrice Esulapio - Bologna - 2013

Dario Croccolo, Massimiliano De Agostinis, Giorgio Olmi - Esercizi di Costruzione di macchine e Tecnica delle costruzioni meccaniche - Società Editrice Esulapio - Bologna - 2013

Testi di consultazione

O. Belluzzi - Scienza delle Costruzioni Vol I - Zanichelli, Bologna

Beer, Russel Johnston, DeWolf - Meccanica dei solidi - McGraw-Hill

RC. Juvinall, K.M. Marshek - Fondamenti della progettazione dei Componenti delle Macchine - Ed. ETS, Pisa, 2002

Metodi didattici

Durante le lezioni verranno affrontati i principali problemi connessi con la progettazione di componenti delle macchine e dei loro collegamenti. Le esercitazioni saranno collettive e dedicate all'applicazione pratica di quanto appreso a lezione.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Le prove di accertamento dell'apprendimento sono scritta ed eventualmente orale. La prova scritta consiste nella soluzione di tre esercizi sulle tre parti principali del programma. La prova orale consiste in un colloquio facoltativo durante il quale sono analizzati gli errori commessi nella prova scritta ed approfonditi alcuni aspetti teorici trattati a lezione.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, elaboratore elettronico, lavagna tradizionale.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Dario Croccolo

Consulta il sito web di Stefano Fini