Psicologo Sezione A

Informazioni per l'Esame di stato di Dottore in Psicologo Sezione A. Legge di riferimento: DPR n.328 5 giugno 2001 - pubblicato sulla GU n.190 del 17/08/2001.

La legge sull'ordinamento della professione di Psicologo prescrive che - per poter esercitare - un laureato in Psicologia debba aver conseguito l'abilitazione mediante l'Esame di Stato ed essere iscritto all'Ordine professionale degli Psicologi. La Commissione esaminatrice, nominata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è composta dal Presidente e da quattro Membri.

Gli Esami di Stato per l'abilitazione all'esercizio delle professioni si svolgono due volte all'anno, nella date fissate da una Ordinanza Ministeriale.

Titoli di accesso

Per i titoli di accesso fare riferimento all'Allegato A del bando di indizione dell'esame di stato per l'abilitazione all'esercizio delle professioni.

Per tutte le pratiche relative alla ammissione, alle sedi e alle modalità di svolgimento di questo tirocinio, rivolgersi all'Ufficio Tirocini e placement del Campus di Cesena.

Avvertenza per la validità del semestre di tirocinio svolto post laurea triennale ai fini dell'accesso a Esame di Stato per Psicologo Sezione A
Come da Convenzione tra Ordine degli Psicologi E-R (seduta 18/12/2010) e
Consiglio di Facoltà (seduta 17/12/2010), si precisa che, nel rispetto del
principio di continuità del tirocinio, viene precluso a coloro che abbiano
già svolto il tirocinio necessario per iscriversi all'albo Tecniche Psicologiche Sezione B di ridurre a 6 mesi il periodo di tirocinio da svolgere per l'accesso all'Esame di Stato per Psicologo Sezione A, salvo i tirocini per Tecniche Psicologiche Sezione B in corso o conclusi alla data di approvazione della nuova Convenzione, sempre che venga conseguita l'abilitazione a tale sezione. In caso contrario, dal 18/12/2010 per accedere all'Esame di Stato Albo A, sarà necessario svolgere un intero anno di tirocinio al termine della Laurea Specialistica/Magistrale, anche se in possesso di abilitazione per l'albo Tecniche Psicologiche Sezione B.

Avvertenza: il semestre eventualmente svolto post-laurea di 1° livello dagli immatricolati in Scienze del Comportamento e delle Relazioni sociali a partire dall'A.A.2004/2005, risulta valido solo se al termine dell'attività il tirocinante ha sostenuto l'Esame di Stato Sez.B per Dottore in tecniche Psicologiche conseguendo la relativa abilitazione
(delibera congiunta del Consiglio dell'Ordine degli Psicologi dell'Emilia Romagna - seduta del 24 gennaio 2008 - e del Consiglio di Facoltà - seduta del 22 febbraio 2008). 

Programma d’esame

Le Commissioni stabiliscono i criteri di massima volti a definire la valutazione delle prove orali.

I criteri di valutazione sono volti ad accertare la preparazione di base del candidato nelle discipline in cui la conoscenza è necessaria per l’esercizio della professione ed a saggiare, in concreto, la sua capacità tecnica, in vista dell’adeguato svolgimento dell’attività professionale.

L’esame inizierà richiedendo alle/ai candidate/i una breve descrizione della propria esperienza di tirocinio. Successivamente la Commissione richiederà approfondimenti di aspetti diversi, collegamenti e riflessioni critiche, sviluppandoli in relazione alle seguenti aree tematiche, partendo anche da quelle associabili all’esperienza di tirocinio esposta:

  • conoscenza teorica  (“prima prova” della modalità ordinaria di EdS), per valutare la capacità delle/dei candidate/i di svolgere riflessioni critiche su vari temi epistemologici e sui principali modelli e costrutti della psicologia;
  • capacità di progettazione ed organizzazione di interventi professionali, nei diversi campi applicativi di ambito psicologico (“seconda prova” della modalità ordinaria di EdS);
  • competenza pratico-applicativa  (“terza prova” della modalità ordinaria di EdS), con riferimento alle capacità di analisi e impostazione gestionale di una casistica operativa nei diversi ambiti della professione psicologica;
  • conoscenza della deontologia professionale  (“quarta prova” della modalità ordinaria di EdS).

Le Commissioni procedono alla predisposizione dei seguenti criteri di valutazione, che dovranno guidare la valutazione delle risposte dei candidati alle domande poste durante il colloquio, relativamente alle aree tematiche previste da normativa:

  • coerenza dell’esposizione con le domande poste;
  • conoscenza di studi e ricerche sul tema;
  • conoscenza di metodi e/o strumenti di indagine e intervento e loro appropriatezza rispetto alle domande proposte.

In relazione ai criteri individuati, la Commissione esprimerà un giudizio con riferimento alla scala di valutazione seguente: insufficiente, sufficiente, discreto, buono, ottimo.

Il voto attribuito alla prova sarà costituito dalla sommatoria delle 4 distinte valutazioni (espresse in cinquantesimi) attribuite dalla commissione a ciascuna delle quattro aree di competenze sopra descritte. Il voto finale, quindi, sarà espresso in duecentesimi (come avviene per la modalità ordinaria di svolgimento dell’EdS). La/Il candidata/o otterrà l’idoneità solo se avrà raggiunto almeno i 30/50esimi in ciascuna delle aree di competenze valutate.

Commissione esaminatrice

Anno 2020

Commissione 1

Presidente: prof. Avenanti Alessio

Presidente supplente: prof.ssa Giusberti Fiorella

Membri effettivi: prof.ssa Crocetti Elisabetta, dott. Lazzerini Ruben, dott.ssa Francesca Cavallini, dott.ssa Anna Di Santantonio

Membri supplenti: dott. Mordenti Sergio          

Commissione 2

Presidente: prof. Natale Vincenzo

Presidente supplente: prof.ssa Grandi Silvana

Membri effettivi: prof. Mariani Marco Giovanni, dott.  Bertocchi Alberto, dott.ssa Bace Denita, dott. Alberini Andrea

Membri supplenti: prof.ssa Agostini Francesca, dott.ssa Rossetti Daniela

Iscrizioni e tasse

Consulta le informazioni sulle iscrizioni e le tasse

Prove d’esame

Istruzioni per lo svolgimento delle prove scritte

Testi prove anni precedenti

Date, sedi e risultati intermedi delle prove

Le informazioni aggiornate relative alle modalità di svolgimento delle prove, il calendario completo delle stesse, nonché gli orari e le sedi convocazione – a discrezione della Commissione d’esame di ciascuna professione – saranno pubblicati non appena disponibili.

Risultati finali degli esami

Consulta i risultati degli esami