Dottorato in Scienze Cardio Nefro Toraciche

Anno accademico 2015-2016
Area tematica Scienze Mediche, Farmaceutiche e Mediche Veterinarie
Ciclo XXXI
Coordinatore Prof. Roberto Di Bartolomeo. A partire dal 13/03/2017 Prof. Gaetano Domenico Gargiulo.
Lingua Italiano
Durata 3 anni
Posti e borse di studio 8 posti, di cui 6 con borsa di studio
Scadenza bando 29/05/2015 ore 13:00 (Scaduto)
Graduatoria Consulta la graduatoria su Studenti Online
Periodo di immatricolazione Dal 21/07/2015 al 31/07/2015 -
Data inizio corso 01/11/2015
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche - DIMEC
Strutture concorrenti
Dipartimento di Medicina specialistica, diagnostica e sperimentale - DIMES
Curricula e tematiche di ricerca
  1. Cardiologia/Cardiochirurgia:
    Ipertensione polmonare: farmacoterapia di induzione. Nuove prospettive nella terapia della cardiopatia ischemica acuta e cronica. Nuovi approcci al trattamento percutaneo delle valvulopatie aortiche e mitraliche. Terapia personalizzata, “genetic driven”, delle cardiomiopatie. Nuove tecniche di ablazione trans catetere per la terapia delle aritmie. Protezione cerebrale nella chirurgia dell’arco aortico. Protezione miocardica in cardiochirurgia. Trapianto cardiaco. Sostituzione valvolare aortica con protesi ‘sutereless’. ‘Frozen elephant trunk technique’ per il trattamento della patologia estesa dell’aorta toracica. Materiali biologici per la ricostruzione vascolare in età pediatrica;
  2. Nefrologia/Urologia:
    Imaging nella diagnosi, nella stadiazione e nella ristadiazione del tumore prostatico valutazione del ruolo della PET e di nuovi radiotraccianti per identificare la presenza di metastasi linfonodali utilizzando il riscontro istologico come gold standard diagnostico 2) a determinare il ruolo della PET nella ristadiazione dei pazienti con ripresa di malattia e valutare i principali indicatori clinici eventualmente correlati ad un imaging positivo 3) a valutare la MR multiparametrica nella stadiazione locale di malattia prima dell’intervento chirurgico e nei pazienti in sorveglianza attiva per neoplasia prostatica indolente Laparoscopia in urologia oncologica Applicazione della tecnologia Laser per la cura dell’ipertrofia prostatica benigna (HOLEP) trattamento retrogrado della calcolosi renale mediante l’utilizzo di strumenti flessibili (RIRS, retrograde intrarenalsurgery) e la tecnica combinata anterograda-retrograda (ECIRS (endoscopiccombinedintrarenalsurgery) ;
  3. Malattie dell'Apparato Respiratorio/Chirurgia Toracica:
    Innovazione tecnologica nel trattamento dell' insufficienza respiratoria acuta e cronica Meccanismi fisiopatologici di riacutizzazione di malattie respiratorie croniche Monitoraggio domiciliare delle patologie respiratorie croniche Prevenzione delle infezioni respiratorie ospedaliere nel paziente critico Modello chirurgico sperimentale di terapia dell'ipertensione polmonare. Fattori patogenetici della fibrosi esofagea nella malattia da reflusso gastro-esofageo Caratteristiche biomolecolari della patogenesi dell'adenocarcinoma esofageo I tumori neuroendocrini del torace: dai corpi neuroepiteliali & Co. alla neoplasia. Il ruolo dei markers genetici e biomolecolari per una tailored therapy multidisciplinare. Approccio chirurgico mini-invasivo diagnostico e terapeutico al cancro del polmone: tra attualità e prospettive future. Studio della rigenerazione polmonare dopo pneumonectomia: modelli sperimentali e loro applicazioni. Tecniche di implementazione del trapianto polmonare: perfusione polmonare ex-vivo ed altre metodiche.  
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
1) Ricercatore universitario,
2) Ricercatore universitario in SSD clinico,
3) Dirigente medico in UO clinica universitaria,
4) Dirigente Medico in UO ospedaliera,
5) Ricercatore in laboratori o istituzioni pubbliche o private,
6) Assistente alla ricerca in istituzioni pubbliche o private.
Commissione esaminatrice

Nominata con Decreto Rettorale n. 447/2015 Prot. n. 38592 del 11/05/2015

Membri effettivi
Curriculum:  Cardiologia/Cardiochirurgia Roberto Di Bartolomeo Docente di I fascia Dip. Medicina   Specialistica, Diagnostica e Sperimentale roberto.dibartolomeo@unibo.it
Curriculum:  Malattie dell'Apparato   Respiratorio/Chirurgia Toracica Sandro Mattioli Docente di II fascia Dip. Scienze Mediche   e Chirurgiche sandro.mattioli@unibo.it
Curriculum:  Nefrologia/Urologia Gaetano La Manna Docente di II fascia Dip. Medicina   Specialistica, Diagnostica e Sperimentale gaetano.lamanna@unibo.it
Membri supplenti
Curriculum:  Cardiologia/Cardiochirurgia Gaetano Domenico   Gargiulo Docente di I fascia Dip. Medicina   Specialistica, Diagnostica e Sperimentale gaetano.gargiulo@unibo.it
Curriculum:  Cardiologia/Cardiochirurgia Claudio Rapezzi Docente di II fascia Dip. Medicina   Specialistica, Diagnostica e Sperimentale claudio.rapezzi@unibo.it
Curriculum:  Malattie dell'Apparato   Respiratorio/Chirurgia Toracica Stefano Nava Docente di I fascia Dip. Medicina   Specialistica, Diagnostica e Sperimentale stefano.nava@unibo.it
Obiettivi formativi del dottorato
Il Dottorato si articola in tre percorsi attinenti la Cardiologia/ Cardiochirurgia, la Nefrologia/Urologia e le Malattie dell'apparato respiratorio/Chirurgia Toracica. Nell’ambito di tali percorsi trovano ampio spazio tutte le discipline/aree di ricerca affini, quali ad esempio Cardiochirurgia, Pneumologia, Urologia, Radiologia Toracica, Trapianti d’Organo, la ricerca di base in tema di cellule staminali, oncologia toracica, immunologia dei trapianti ed in ogni campo di possibile sviluppo delle aree di ricerca. Al termine del corso, il Dottore di ricerca dovrà essere in grado di esprimere un elevato livello professionale caratterizzato da peculiari competenze conoscitive ed applicative, in coerenza con il percorso e l’indirizzo perseguiti (ricerca clinica, ricerca di base). Gli obiettivi formativi generali sono:
1)l'introduzione alla metodologia della ricerca scientifica a) di base e b) clinica
  nelle branche mediche cliniche individuate dai percorsi formativi;
2)l'acquisizione delle metodologie di ricerca bibliografica, di realizzazione di
  data base, di elaborazione statistica dei dati,
3)l'acquisizione di particolari tecniche di laboratorio nell’ambito di definiti
  progetti di ricerca,
4)l'acquisizione dei moderni ausili informatici alla ricerca e alla comunicazione,
5)la conoscenza delle norme fondamentali a) di etica medica nella ricerca
  clinica e b) dell’etica della sperimentazione in laboratorio,
6)la conoscenza delle modalità di strutturazione di un protocollo di ricerca.
Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi
I dottorandi svolgeranno la attività di ricerca intesa quale “laboratorio formativo “. Comune a tutti gli indirizzi saranno le attività di ricerca bibliografica, di comprensione e commento dei dati della letteratura, di preparazione di protocolli di studio, di analisi statistica dei dati raccolti, di stesura di abstracts, comunicazioni, articoli, da presentare preferibilmente a congressi e riviste internazionali il cui accesso avviene tramite “ peer review “. I dottorandi dovranno essere responsabili in prima persona del processo di “ peer review“ , della presentazione e della discussione dei dati ai congressi. I dottorandi che avranno scelto l’indirizzo di ricerca di base svolgeranno attività di laboratorio, gli altri attività di laboratorio e clinica o solamente clinica . I campioni sperimentali saranno nelle varie opzioni gli esperimenti e i pazienti
Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato
La formazione consiste in attività di ricerca di laboratorio e/o clinica, coordinate dal Superivsore del Dottorando, e attività didattica, comprendente quattro aree di formazione: comune d’Ateneo, comune dei Dottorati di area medica, comune del Dottorato e specifica. - L’Ateneo organizza la formazione di base su gestione della ricerca, conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento, valorizzazione dei risultati della ricerca e proprietà intellettuale, cultura d’impresa. Dottorandi con interessi specifici potranno anche seguire corsi avanzati su questi argomenti. - I Dottorati di area medica organizzano corsi di inglese scientifico (24 ore, in collaborazione con il Centro Linguistico d’Ateneo) e corsi sulla sicurezza in ambiente biomedico (12 ore, in collaborazione con l’Area Persone e Organizzazione dell’Ateneo e con i Referenti per la Sicurezza dei Dipartimenti di riferimento). - Il Dottorato organizza seminari comuni di membri del Collegio dei Docenti. I principali argomenti sono quelli descritti in riferimento ai tre curricula in cui si articola il Corso di Dottorato. - Il Supervisore indirizza il Dottorando a specifici eventi formativi (congressi, workshop, stages, revisioni di casistiche, ecc.) e ne cura la formazione informatica avanzata in funzione del progetto di ricerca.
Elementi di internazionalizzazione del dottorato
Il Dottorato ha stabilito rapporti di collaborazione scientifica e formazione con centri universitari, con imprese multinazionali caratterizzate da intensa attività di ricerca e sviluppo in campo biomedicale, in Europa e in Nord America. Si elencano le istituzioni con cui sono attivi rapporti di collaborazione. Le sedi universitarie possono accogliere Dottorandi per lo sviluppo di progetti collaborativi di ricerca, anche nell’ambito di programmi di Co-tutela e di Accordo multilaterale con la partecipazione di Docenti stranieri alle attività tutoriali, alla Commissione Giudicatrice per l'ammissione ai corsi e per il conferimento del titolo. Le imprese multinazionali possono accogliere i Dottorandi presso i propri laboratori di ricerca, collaborare alla istituzione di accordi per la formazione e la ricerca con istituzioni universitarie con cui hanno in corso o intendono istituire programmi di ricerca.Curriculum Cardiologico / Cardiochirurgico University Hospital St. Luc Universitè Catholique de Louvain Brüssel Belgium. Utrecht University Hospital Heart Lung Institute Netherlands Curriculum Nefro-Urologico Nephrology Service, Hospital Universitari Bellvitge, Universität de Barcelona; Fresenius Medical Care International - Bad Homburg Germany; Novartis Curriculum Toracico medico-chirurgico European School of Doctorate in Thoracic Surgical Sciences ( ESDTSS); University of Toronto, Division of Thoracic Surgery Toronto General Hospital, Canada; Silicon Byosistems
Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi
Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi (preferibilmente sulla base di criteri quantitativi e/o temporali, ad esempio libri, pubblicazioni in collane e in riviste, brevetti, software, relazioni dei dottorandi a convegni nazionali ed internazionali, ecc
Collegio dei docenti
Cognome Nome Ateneo/Ente Qualifica
BORIANI GIUSEPPE Università di Bologna PA - Professore   Associato
CECONI CLAUDIO Università degli   Studi di Ferrara PA - Professore   Associato
DADDI NICCOLO' Università di Bologna RU - Ricercatore   Universitario
DI BARTOLOMEO ROBERTO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
DI EUSANIO MARCO Università di Bologna RU - Ricercatore   Universitario
FORNONI ALESSIA University of Miami   Miller School of Medicine PA - Professore   Associato
GALIE' NAZZARENO Università di Bologna PA - Professore   Associato
GARGIULO GAETANO DOMENICO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
GRIGIONI FRANCESCO Università di Bologna RU - Ricercatore   Universitario
LA MANNA GAETANO Università di Bologna PA - Professore   Associato
MARTORANA GIUSEPPE Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
MARULLI GIUSEPPE Università degli   Studi di Padova RU - Ricercatore   Universitario
MATTIOLI SANDRO Università di Bologna PA - Professore   Associato
MINERVINI ANDREA Università degli   Studi di Firenze RU - Ricercatore   Universitario
NAVA STEFANO Università di Bologna PS - Professore   Straordinario
RAPEZZI CLAUDIO Università di Bologna PA - Professore   Associato
RICHELDI LUCA Università degli   Studi di Modena e Reggio Emilia PA - Professore   Associato
SCHIAVINA RICCARDO Università di Bologna PA - Professore   Associato
SPAGGIARI LORENZO Università degli   Studi di Milano PA - Professore   Associato
VENTURA CARLO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario