Dottorato in Psicologia

Anno accademico 2015-2016
Area tematica Scienze Umanistiche
Ciclo XXXI
Coordinatore Prof.ssa Monica Rubini
Lingua Inglese, Italiano
Durata 3 anni
Posti e borse di studio 8 posti, di cui 7 con borsa di studio
Scadenza bando 29/05/2015 ore 13:00 (Scaduto)
Graduatoria Consulta la graduatoria su Studenti Online
Periodo di immatricolazione Dal 15/09/2015 al 25/09/2015 -
Data inizio corso 01/11/2015
Struttura proponente
Dipartimento di Psicologia - PSI
Periodo all'estero
Sì (6 mesi)
Curricula e tematiche di ricerca
  1. Scienze Psicologiche:
    Processi cognitivi,Psicofisiologia delle emozioni,Logica inferenziale, Percezione visiva e movimenti oculari, Sviluppo tipico e atipico nell'arco di vita, Processi di apprendimento/insegnamento e tecnologie, Processi socio-cognitivi e linguaggio, Fattori psicosociali nella partecipazione politica, Salute e sicurezza sul lavoro, Carriera lavorativa, Psicopatologia dell'età infantile, Infant reserach, Psicosomatica, Valutazione clinica
  2. Joint PhD Program in Cognitive Neuroscience:
    Substrati nervosi dei processi cognitivi e affettivi, in riferimento all'integrazione multisensoriale, rappresentazione del corpo e dello spazio, apprendimento e memoria, percezione di azioni ed emozioni, empatia, controllo cognitivo e presa di decisioni. Alterazioni dei suddetti processi e relativo recupero funzionale in pazienti con danno cerebrale.
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
I Dottori di Ricerca in Psicologia potranno accedere a posizioni di ricerca o di applicazione delle discipline psicologiche e neuroscientifiche in diversi settori: istituzioni accademiche nazionali ed internazionali, servizio sanitario nazionale, servizi sociali (centri di riabilitazione) e settore privato (industrie). In particolare, il periodo all’estero permetterà l’avvio e il consolidamento di collaborazioni internazionali, facilitando la mobilità dei Dottori di Ricerca. Il percorso di formazione condotto permetterà ai Dottori di Ricerca di essere in grado di partecipare a bandi per progetti di rierca nazionali ed internazionali. Infine, i dottori di ricerca potranno collaborare all’interno dei Servizi Psicologici del Dipartimento di Psicologia presenti presso le Unità Operative di Sede di Cesena e Bologna in relazione alle proprie aree di di competenza.
Commissione esaminatrice

Nominata con Decreto Rettorale n. 447/2015 Prot. n. 38592 del 11/05/2015

Membri effettivi
Curriculum:  Joint PhD Program in Cognitive Neuroscience Giuseppe  Di Pellegrino Docente di I fascia Università di Bologna Dip. Psicologia g.dipellegrino@unibo.it
Curriculum:  Joint PhD Program in Cognitive Neuroscience Patrick Haggard Professore di Università straniera Universiy College of   London Institute of   Cognitive Neuroscience p.haggard@ucl.ac.uk
Curriculum:  Scienze Psicologiche Luca  Pietrantoni Docente di II fascia Università di Bologna Dip. Psicologia luca.pietrantoni@unibo.it
Curriculum:  Scienze Psicologiche Chiara Rafanelli Docente di I fascia Università di Bologna Dip. Psicologia

chiara.rafanelli@unibo.it

Curriculum:  Scienze Psicologiche Alessia Tessari Docente di II fascia Università di Bologna Dip. Psicologia alessia.tessari@unibo.it
Membri supplenti
Curriculum:  Joint PhD Program in Cognitive Neuroscience Alessio  Avenanti  Docente di II fascia Università di Bologna Dip. Psicologia alessio.avenanti@unibo.it
Curriculum:  Joint PhD Program in Cognitive Neuroscience Paul Downing Docente di I fascia Bangor University School of Psychology p.downing@bangor.ac.uk
Curriculum:  Scienze Psicologiche Francesca  Agostini Docente di II fascia Università di Bologna Dip. Psicologia francesca.agostini@unibo.it
Curriculum:  Scienze Psicologiche Silvana Grandi Docente di I fascia Università di Bologna Dip. Psicologia silvana.grandi@unibo.it
Curriculum:  Scienze Psicologiche Silvia Moscatelli Docente di II fascia Università di Bologna Dip. Psicologia silvia.moscatelli@unibo.it
Obiettivi formativi del dottorato
Scopo del programma è quello di formare i dottorandi alla ricerca scientifica di base, sul campo, applicata, clinica e riabilitativa nell'ambito delle discipline psicologiche Tale scopo presuppone l'acquisizione di competenze di base comuni quali abilità di lettura critica di testi scientifici, abilità di scrittura di elaborati scientifici, abilità di presentazione e comunicazione orale di risultati scientifici in convegni nazionali e internazionali, abilità di trattamento dati secondo modalità qualitative e quantitative. Dopo il consolidamento delle abilità di base trasversali nell'attività di ricerca, gli iscritti al programma potranno intraprendere una ricerca in una delle aree tematiche del curriculum in Scienze Psicologiche o del Joint Program in Cognitive Neuroscience attraverso un’ analisi della letteratura di riferimento, una chiara ipotesi di ricerca, l'uso della metodologia più appropriata al disegno di ricerca specifico, l’analisi statistica dei dati raccolti e l’interpretazione e discussione dei risultati alla luce della letteratura scientifica nazionale e internazionale di riferimento. Le metodologie utilizzate potranno essere attinenti alla ricerca di base attraverso procedure sperimentali di laboratorio, o di rilevazione delle evidenze sul campo, attività clinica e riabilitativa su pazienti, metodologie quantitative e qualitative di trattamento dei dati raccolti in relazione all'oggetto della ricerca.
Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi
ll programma di dottorato si basa sull’integrazione tra attività didattiche, studio individuale di approfondimento e attività di ricerca. Le attività didattiche frontali hanno l’obiettivo di formare i dottorandi su competenze di base comuni quali strategie comunicative in ambito scientifico, principali modelli teorici per la Psicologia, la conoscenza delle metodologie di ricerca e delle principali tecniche di analisi dei dati a livello qualitativo e quantitativo. Queste conoscenze saranno integrate dallo studio individuale da parte del dottorando rispetto allo specifico campo di indagine, in accordo con il proprio tutor. Queste conoscenze saranno inoltre approfondite grazie alla discussione con il corpo docente e con gli altri studenti di articoli scientifici specialistici. Dopo il consolidamento delle abilità di base, l’attività principale svolta dai dottorandi è la ricerca scientifica nell’ambito delle Scienze Psicologiche e delle Neuroscienze che abbia carattere di innovatività e originalità a livello teorico e metodologico. ll curriculum in Cognitive Neuroscience pone particolare enfasi sul principio di ricerca scientifica “hypothesis driven”. Le attività di laboratorio costituiscono il principale impegno del dottorando e prevedono approfondimenti metodologici, training per l’utilizzo di tecniche neuroscientifiche ed elaborazione teorica nello stesso ambito
Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato
Durante il primo anno i dottorandi hanno l'obbligo di frequentare seminari e corsi per lo sviluppo delle competenze necessarie all’ideazione di un progetto di ricerca: Competenze di Comunicazione Scientifica, Storia della Psicologia, Metodologia della Ricerca e Informatica, Statistica. Durante il secondo e terzo anno saranno proposti corsi avanzati che permetteranno al dottorando di implementare il proprio progetto di ricerca: Metodologia della Ricerca, Informatica e Statistica 2. Inoltre durante il secondo e il terzo anno saranno proposti corsi di Journal Club che hanno l’obiettivo di promuovere la lettura critica di articoli di ricerca scientifica. Accanto a questi corsi specifici per il Dottorato saranno proposti seminari e workshops da parte di esperti nazionali e internazionali. I dottorandi avranno, inoltre, la possibilità di partecipare a summer schools internazionali e seminari presso altri atenei, che abbiano come oggetto argomenti pertinenti ai programmi di ricerca dei dottorandi. Infine i dottorandi dovranno esporre al Collegio docenti del Dottorato e a tutto il Dipartimento di Psicologia il proprio lavoro di ricerca nei tre anni, per implementare le competenze di comunicazione orale e scritta della propria attività di ricerca. Nel curriculum di Cognitive Neuroscience, i corsi sono in inglese e prevedono seminari e corsi di Journal club, Article reviewing, Programming language) e Statistics in neuroscience, Theoretical neuroscience, training per l’utilizzo di tecniche nell’ambito delle neuroscienze cognitive, quali registrazione segnali EEG, indici psicofisiologici e movimenti oculari, tecniche di stimolazione transcranica, e mapping lesionale (Methods in neuroscience).
Elementi di internazionalizzazione del dottorato
Durante il periodo all'estero il/la dottorando/a potrà consolidare collaborazioni internazionali, integrando il suo percorso di formazione con riflessioni teoriche, nuove metodologie di ricerca e di analisi dei dati giungendo a formulare implicazioni teoriche e pratiche dei risultati di ricerca ottenuti. Durante il ciclo di dottorato sono previsti seminari e corsi tenuti in sede da parte di docenti provenienti da sedi accademiche estere che si riferiscono ai diversi ambiti di ricerca e di interesse del Dottorato. Il curriculum in Cognitive Neuroscience è formalmente convenzionato con la University College of London (UCL) e Bangor University, per il conferimento di un titolo congiuntoo. Il programma presenta un elevato livello di internazionalizzazione: 1) L’Inglese è la lingua ufficiale e caratterizza tutte le attività del curriculum; 2) Gli studenti completano la tesi in 2 università (tipicamente 2 anni in UNIBO e almeno 1 anno presso UCL o Bangor) discutendo progetti potenziali e selezionando un tutor per ciascun istituto; 3) I membri del curriculum includono accademici Italiani e UK che hanno condotto ricerca in istituti internazionali, sono finanziati da agenzie internazionali e possono fornire un ambiente di ricerca internazionale; Inoltre, il programma di Dottorato sarà visibile all'interno del programma Erasmus Mundus External Cooperation Window. Il programma di Dottorato sarà inoltre inviato alle diverse associazioni Nazionali e Internazionali di Psicologia per favorire l’attrattività del Dottorato rispetto a studenti di altri sedi in Italia e di altre strutture Universitarie all’estero.
Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi
Alla fine del programma, i dottorandi devono dimostrare di aver acquisito capacità critiche e valutative rispetto ai vari argomenti di ricerca trattati e affini, capacità comunicative dei risultati della ricerca e sapere utilizzare gli strumenti di indagine relativi alle Scienze Psicologiche e alle Neuroscienze Cognitive. Nel corso dei tre anni, l'avanzamento del programma dello studente è valutato in diversi momenti. All'inizio del percorso, ogni studente è affidato ad un membro del collegio docenti o ad un membro esterno qualificato che svolge la funzione di tutor. Ogni trimestre il tutor provvede ad una valutazione sintetica del dottorando, in base alla partecipazione alle attività previste e al progresso nel lavoro. Ogni trimestre il coordinatore del Dottorato incontra il gruppo di studenti per un monitoraggio collettivo del percorso. Nel primo semestre del primo anno lo studente elabora una breve rassegna della letteratura ed un progetto di ricerca (“research paper”). La rassegna sarà presentata oralmente al collegio dei docenti con la presenza degli studenti dei tre anni e sarà valutata da due revisori che forniranno indicazioni scritte al dottorando. Durante il secondo anno i dottorandi presentano oralmente al collegio docenti i risultati delle prime ricerche condotte, alla presenza degli studenti dei tre anni. Il collegio dei docenti esprime una valutazione rispetto al progetto presentato. Nel corso del terzo anno lo studente elabora e sottopone alla valutazione del tutor la prima bozza della tesi di dottorato. Ai dottorandi di Scienze psicologiche viene richiesto di inviare ad una rivista scientifica ISI-WOS almeno un articolo scientifico nel corso del triennio e di fare due presentazioni a congressi scientifici. Per quanto riguarda il curriculum in Cognitive Neuroscience, alla fine del terzo anno, ciascun dottorando deve avere almeno 2 pubblicazioni su riviste internazionali di alto livello e 3 comunicazioni a congressi.
Collegio dei docenti
Cognome Nome Ateneo/Ente Qualifica
AGOSTINI FRANCESCA Università di Bologna PA - Professore   Associato
AVENANTI ALESSIO Università di Bologna PA - Professore   Associato
BENASSI MARIAGRAZIA Università di Bologna PA - Professore   Associato
BOLZANI ROBERTO Università di Bologna PA - Professore   Associato
CIARAMELLI ELISA Università di Bologna PA - Professore   Associato
CICOGNANI ELVIRA Università di Bologna PA - Professore   Associato
CODISPOTI MAURIZIO Università di Bologna PS - Professore   Straordinario
DEPOLO MARCO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
DI PELLEGRINO GIUSEPPE Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
DOWNING PAUL Bangor University PO - Professore   Ordinario
FAVA GIOVANNI ANDREA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
GRANDI SILVANA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
GUARINI ANNALISA Università di Bologna PA - Professore   Associato
HAGGARD PATRICK University College of   London PO - Professore   Ordinario
LADAVAS ELISABETTA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
MONTI FIORELLA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
NATALE VINCENZO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
PIETRANTONI LUCA Università di Bologna PA - Professore   Associato
RAFANELLI CHIARA Università di Bologna PS - Professore   Straordinario
RUBINI MONICA Università di Bologna PS - Professore   Straordinario
SANSAVINI ALESSANDRA Università di Bologna PA - Professore   Associato
TESSARI ALESSIA Università di Bologna PA - Professore   Associato