Laurea in Viticoltura ed enologia

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2006/2007
Ordinamento D.M. 509
Codice 0010
Classe di corso 20 - SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE, AGROALIMENTARI E FORESTALI
Modalità didattica Convenzionale (lezioni in presenza)
Tipo di accesso Libero
Sede didattica Cesena - Faenza (Frazione Tebano)
Coordinatore del corso Andrea Versari
Lingua Italiano

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

L'Italia è uno dei Paesi a più antica vocazione vitivinicola e l'Emilia Romagna è una delle principali regioni produttrici d'uva. In questo scenario la formazione di tecnici e professionisti con adeguate conoscenze scientifiche e culturali è un obiettivo strategico per competere nel mercato globale e soddisfare sempre più le esigenze del nuovo consumatore.

Ulteriori informazioni

Per le matricole 2006/07


Risultati di apprendimento attesi

Il Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia offre un percorso di studio volto a fornire una preparazione professionalizzante finalizzata all'utilizzo delle conoscenze fondamentali e delle tecnologie del moderno settore vitivinicolo.
I laureati saranno abilitati alla professione di Enologo in Italia ed in Europa, in accordo alla legge n. 129 del 10 aprile 1991.
L'iter formativo prevede discipline scientifiche di base, di carattere tecnologico applicativo ed economico riguardanti la produzione viticola, la gestione delle moderne tecnologie enologiche, l'addestramento alle più avanzate tecniche di laboratorio, la conoscenza del mercato e della legislazione vitivinicola.
Il corso di studio si articola in sei semestri (due per ogni anno di corso), tre dei quali nella sede di Cesena e tre in quella di Faenza (Tebano), dove gli studenti avranno a disposizione aule, biblioteche, vigneti, cantina sperimentale, laboratori didattici e tutor specializzati; il curriculum prevede periodi di tirocinio presso aziende del settore e la conoscenza di una lingua straniera.
Il laureato ha la possibilità  di accedere a Lauree Specialistiche nel settore oppure seguire specifici corsi di  Master


Prova finale

La prova finale consiste nella discussione di una relazione scritta inerente alle attività svolte presso i laboratori del Corso di Laurea o durante il periodo di tirocinio o di stage. La valutazione positiva del tirocinio, nella forma prevista per la valutazione del profitto e per i crediti del piano didattico, costituisce comunque un requisito necessario per l’ammissione alla prova finale. Almeno quindici giorni prima della data dell'esame, gli studenti che intendono sostenere la prova devono depositare presso la Segreteria della Facoltà una copia della relazione e presso la Presidenza del Corso di Laurea copia di un breve riassunto per i membri della commissione.
Il voto finale, espresso in centodecimi, dovrà tenere conto del percorso formativo e dello svolgimento della prova finale. La Commissione, in caso di votazione massima (centodieci/centodieci), può concedere la lode su decisione unanime.


Sbocchi occupazionali

Al laureato in Viticoltura ed Enologia competono:
  • le attività tecniche, dirigenziali e di consulenza in aziende vitivinicole per la produzione e la trasformazione dell'uva, la conservazione, l'imbottigliamento e la commercializzazione dei prodotti derivati;
  • la scelta varietale, l'impianto e gli aspetti fitosanitari dei vigneti;
  • funzioni gestionali in enti, associazioni e consorzi vitivinicoli;
  • la certificazione di analisi microbiologiche, chimiche e sensoriali sui vini;
  • la collaborazione alla progettazione di macchine, impianti e stabilimenti nel settore;
  • la distribuzione e commercializzazione dei prodotti vitivinicoli, compresi gli aspetti di comunicazione, di marketing e di immagine.

Altre possibilità professionali possono riguardare l'industria delle bevande, la distribuzione alimentare, nonché l'editoria e l'informazione tecnico-scientifica del settore.