Corso di alta formazione in Il disagio in adolescenza: tecniche di intervento e prevenzione a scuola (Formazione Permanente) - 5540

Codice 5540
Anno accademico 2018-2019
Tipologia di corso Formazione permanente
Area di interesse Area umanistica
Sede didattica Bologna
Direttore Roberta Biolcati
Durata 8 mesi
Costo 500,00 €
Prevista selezione Si
Scadenza bando

01/02/2019 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione Dal 19/02/19 al 28/02/19
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" - EDU
Scuola di riferimento
Psicologia e Scienze della Formazione
Obiettivi
Il Corso intende formare insegnanti di scuole secondarie di I e II grado e operatori dei servizi socio-educativi e socio-sanitari sui temi della prevenzione del disagio in adolescenza con particolare riguardo ai contesti scolastici (drop-out, dispersione scolastica, disagio e disaffezione scolastica, adolescenza e disagio sociale). Il disagio nei processi educativi scolastici ed extrascolastici è un fenomeno complesso e multidimensionale che necessità ovviamente di un approccio multidisciplinare ma soprattutto di professionisti (insegnanti, educatori, psicologi, volontari ecc.) in grado di co- costruire, pur da prospettive professionali specifiche e da servizi diversi), processi di prevenzione e contrasto al disagio e di promozione del benessere in adolescenza.
Nella sua complessità il disagio in adolescenza è un fenomeno di lunga durata, ha dimensioni socioculturali che necessitano di nuovi approcci nella relazione tra scuola, famiglie e territorio, oltre che di nuovi modelli organizzativi e metodologie didattiche innovative tese a favorire i processi di inclusione sociale ed educativa. Il corso ha, pertanto, l'obiettivo di fare acquisire:
un approccio complesso e multidisciplinare al fenomeno del disagio adolescenziale a scuola; la capacità di identificare e superare le contraddizioni tra “punti di vista” professionali diversi sul fenomeno del disagio e della dispersione scolastica (prevenzione e contrasto); le conoscenze multidisciplinari (psicologiche, pedagogiche, sociologiche e antropologiche) e gli strumenti operativi per lo sviluppo di reti scolastiche e territoriali contro il disagio e la dispersione scolastica; la capacità di utilizzare pratiche di didattica per l’inclusione sociale e culturale in grado di proporre modelli innovativi di insegnamento, valorizzando esperienze pluriennali presenti sul territorio; la capacità di utilizzare strumenti teorici e operativi per ideare, progettare, monitorare i risultati in tema di
prevenzione e contrasto al disagio scolastico nelle sue diverse forme.
Numero partecipanti
Minimo: 18 - Massimo: 40
Titoli d'accesso
Il corso è riservato ai candidati che siano in possesso dei seguenti titoli e requisiti di accesso:
Tutte le lauree triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico conseguite ai sensi del DM 270/04 o lauree di primo ciclo, di secondo ciclo o ciclo unico di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento) purché abilitati per l'insegnamento nella scuola secondaria di I e II grado.

Inoltre è consentito l'accesso al percorso ai candidati in possesso di:
- Titolo di laurea in una delle seguenti classi - L-19 – Scienze dell’educazione e della formazione; L39 – Servizio Sociale; LM-51 – Psicologia; LM-57 – Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua; LM-85 – Scienze pedagogiche, LM-87 – Servizio sociale e politiche sociali, LM-50 - Programmazione e gestione dei servizi educativi.

- Master per Dirigenti scolastici.

- Diploma di scuola media superiore purché siano o abilitati all'insegnamento o in possesso di qualificata e documentata esperienza professionale, negli ambiti oggetto del corso.

In base ad una valutazione positiva della Commissione Giudicatrice possono essere ammessi al percorso di selezione anche candidati in possesso di altre lauree purché in presenza di un curriculum vitae et studiorum che documenti una qualificata competenza nelle materie oggetto del corso.
Criteri di selezione
L’ammissione al Corso è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di valutazione titoli.
Sede delle lezioni
Dipartimento di Scienze dell’Educazione – Università di Bologna
Piano didattico
  • Paradigmi teorici e modelli operativi delle pratiche di prevenzione del disagio a scuola - M-PSI/05 - Laura Palareti
  • I processi di inclusione/esclusione scolastica e sociale - M-DEA/01 - Giovanna Guerzoni
  • Tecniche di prevenzione e gestione del disagio adolescenziale. Il lavoro con i gruppi classe: metodologie e didattiche interattive - M-PSI/08 - Roberto Dainese
  • La progettazione e valutazione dei processi formativi nei contesti scolastici a rischio di disagio sociale e formativo - M-PED/03 - Lucia Balduzzi
  • Buone prassi di azioni di contrasto al disagio scolastico - M-PED/01 - Alberto Urro
  • Tecniche di prevenzione/gestione del disagio adolescenziali. Il Counselling educativo - M-PSI/08 - Roberta Biolcati
  • Gruppi Esperienziali 1: la supervisione dei casi difficili - M-PSI/08 - Roberta Biolcati
Frequenza obbligatoria
80%