AFORM - Settore Qualità e innovazione didattica

Barbara Neri

Responsabile

Serena Alessandrini

Vice Responsabile

Mission

Garantire lo sviluppo del sistema di qualità in coerenza con le indicazioni dell’agenzia nazionale (ANVUR) e con le linee guida europee per la qualità della didattica, supportando il Presidio di Qualità d’Ateneo e l’Osservatorio per la valutazione della didattica per il miglioramento continuo della qualità della didattica. Garantire lo sviluppo del Centro per l’innovazione didattica d’Ateneo, in coerenza con le linee guida europee e nazionali, attraverso la formazione dei docenti e l’innovazione dei modelli di didattica per l’acquisizione anche delle competenze trasversali da parte degli studenti.

 

Principali attività

Qualità della didattica

  • Supportare, in linea con gli indirizzi della governance di Ateneo e gli Organi Accademici, lo sviluppo del sistema per l’assicurazione della qualità della didattica dei corsi di studio di primo e secondo ciclo.
  • Collaborare con i Settori dell’Area e con le altre Aree dell’Amministrazione Generale per costruire un sistema trasparente che sia in grado di fornire ai portatori di interesse, le informazioni più rilevanti sulle attività formative dei Corsi di Studio.
  • Collaborare con l’Area competente per le relazioni internazionali per l’assicurazione di qualità nelle attività connesse all’internazionalizzazione.
  • Supportare la partecipazione dell’Ateneo, a progetti e sperimentazioni nazionali e internazionali, sul tema della qualità della didattica.
  • Interpretare le linee guida nazionali ed europee relative alla qualità della didattica e costruire reti di collaborazione, nazionali e internazionali, per lo scambio di buone pratiche.
  • Supportare e ideare strumenti e metodi per l’assicurazione della qualità dei Corsi di Studio nel rispetto della loro specificità e in un’ottica di miglioramento continuo, a stretto contatto con altri uffici dell’Area e le Filiere della didattica.
  • Supportare, nell’utilizzo degli strumenti per l’autovalutazione e il miglioramento della qualità della didattica, gli attori istituzionali coinvolti nel processo, a partire dai Coordinatori di Corso si Studio, le Commissioni Assicurazione Qualità dei Corsi e le Commissioni Paritetiche Docenti e Studenti.
  • Curare lo sviluppo dei sistemi di rilevazione e gestione dell’opinione degli studenti sulle attività formative, dei Corsi di studio di primo e secondo ciclo, mantenendo i rapporti con altre Aree dell’Amministrazione Generale e Enti esterni.
  • Collaborare con l’Area competente per i sistemi e i servizi informatici e l’Area competente per la finanza e le partecipate, in particolare con il Settore competente per la programmazione e il supporto alla valutazione, per predisporre gli strumenti e le applicazioni utili al monitoraggio e all’autovalutazione dei Corsi di Studio di primo e secondo ciclo.
  • Promuove la cultura della qualità e assicurare la realizzazione di iniziative di informazione e formazione anche in collaborazione con il Presidio per la Qualità, i Settori dell’Area e le altre Aree dell’Amministrazione Generale interessate per competenza.
  • Assicurare il raccordo con il Nucleo di Valutazione per gli ambiti di competenza definiti dalla normativa sulle politiche di qualità.

Centro per l’innovazione della didattica

  • Coadiuvare la governance di Ateneo nella definizione, aggiornamento e sviluppo del modello e delle strategie di innovazione didattica.
  • Assicurare la definizione del piano delle azioni formative per l’innovazione delle metodologie di didattica dei docenti e ricercatori e il relativo coordinamento delle attività progettuali e gestionali, funzionali allo sviluppo dell’offerta formativa e del Centro.
  • Assicurare lo sviluppo, la gestione e il coordinamento del Piano Competenze Trasversali rivolto agli studenti.
  • Favorire il coordinamento con i docenti interessati, per la proposta e l’aggiornamento degli insegnamenti che alimentano il piano Competenze Trasversali e il raccordo, con le unità gestionali, ai fini dell’erogazione degli insegnamenti a livello locale.
  • Assicurare il servizio di help desk, studenti e docenti, relativo agli insegnamenti del Piano Competenze Trasversali.
  • Supportare l’Area sistemi e servizi informatici nello sviluppo, dal punto di vista metodologico, delle nuove tecnologie a supporto dei processi di apprendimento.
  • Favorire l’analisi dei dati rilevati dal sistema qualità d’Ateneo e prodotti dal modello di valorizzazione della didattica, definito dall’Osservatorio della didattica, al fine di consolidare le buone pratiche e implementare gli ambiti della didattica oggetto di miglioramento diffuso, utilizzando fra le altre, anche la leva formativa.
  • Assicurare l’elaborazione e applicazione di un sistema di monitoraggio e valutazione del modello e delle strategie di Ateneo per l’innovazione didattica.
  • Assicurare la restituzione di relazioni periodiche agli Organi d’Ateneo su azioni, progetti e relative risultanze in un’ottica di miglioramento continuo e sviluppo del sistema per l’innovazione della didattica.

Coordinamento degli Organismi a supporto della qualità e valorizzazione della didattica

  • Coadiuvare il Presidio per la Qualità nell’attuazione delle linee di indirizzo e delle politiche per l’assicurazione della qualità della didattica di Ateneo e nel coordinamento verso le strutture e gli attori a vario titolo interessati dal processo (Dipartimenti, Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti, Coordinatori di Corsi di Studio e Commissioni di gestione dell’assicurazione di qualità dei Corsi).
  • Garantire il coordinamento e la predisposizione dei report informativi, redatti congiuntamente al Presidio di Qualità, per gli Organi Accademici e per il Nucleo di Valutazione, in funzione degli adempimenti connessi alla gestione dei processi di valutazione e autovalutazione della qualità della didattica.
  • Assicurare il coordinamento del Presidio per la Qualità (componente docente e studente) nella gestione organizzativa e delle relative riunioni dell’organismo (convocazioni, predisposizione della documentazione a supporto dei processi di valutazione e decisionali, redazione dei resoconti e delle relative comunicazioni); nonché ai fini dell’elaborazione di format, facsimili e di ogni altra documentazione utile alla realizzazione del processo di autovalutazione, annuale e ciclica, dei Corsi.
  • Coadiuvare l’Osservatorio per la valutazione della Didattica nell’elaborazione del modello di riferimento, dei criteri e degli indicatori di monitoraggio della qualità, quantità e esiti della didattica svolta dai docenti e dai ricercatori dell’ateneo; l’attività è svolta in sinergia con il Settore competente per la programmazione e il supporto alla valutazione di Ateneo.
  • Assicurare il coordinamento dell’Osservatorio per la valutazione della didattica nella gestione organizzativa e delle relative riunioni dell’organismo (convocazioni, predisposizione della documentazione a supporto dei processi di valutazione e decisionali, redazione dei resoconti e delle relative comunicazioni); nonché ai fini della produzione e presentazione delle relazioni periodiche, per gli Organi Accademici, il Nucleo di Valutazione, per i Dipartimenti e agli ulteriori attori coinvolti nel processo.
  • Assicurare il coordinamento e coadiuvare il “Gruppo di Lavoro innovazione didattica” (componente docente e studente), quale organismo del Centro per l’innovazione didattica, al fine dell’ideazione, progettazione e attuazione del piano formativo per i docenti e ricercatori, per la validazione dei progetti del Piano Competenze Trasversali e per il monitoraggio e la valutazione dei risultati prodotti.