Vivere l’università in sicurezza: misure e comportamenti anti contagio

COVID-19: infezione, sintomi e prevenzione

Come ci si può infettare

La diffusione da persona a persona si pensa possa avvenire principalmente attraverso goccioline respiratorie prodotte quando una persona infetta tossisce o starnutisce, in modo simile a come si diffondono l'influenza e altri agenti patogeni respiratori. Analogamente a SARS e MERS, la diffusione tra le persone avviene attraverso contatti ravvicinati.

Quali sono i sintomi

Le infezioni confermate da SARS-CoV-2 possono provocare una sintomatologia da lieve a severa con possibili esiti letali.

I sintomi possono comparire da 2 a 14 giorni dopo l’esposizione e includono:

  • perdita del senso del gusto e dell’olfatto

  • febbre

  • tosse

  • difficoltà respiratoria

  • diarrea

Come prevenire l’infezione

L'Organizzazione Mondiale della Salute raccomanda le seguenti precauzioni e misure igieniche:

  • lavare spesso le mani con gel disinfettanti o con acqua e sapone;

  • quando si tossisce e si starnutisce, coprire la bocca e il naso con un gomito o un fazzoletto - gettare via immediatamente i fazzoletti e lavarsi le mani;

  • evitare il contatto ravvicinato con chiunque abbia la febbre e la tosse.

In caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie, rivolgersi tempestivamente a un medico e riferire agli operatori sanitari di eventuali viaggi nelle settimane precedenti.

Coronavirus - Come evitare il contagio

Approfondimenti

Governo italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri
Le misure adottate dal Governo

Ministero della salute
Nuovo Coronavirus sul sito del Ministero della Salute 

Regione Emilia-Romagna
Coronavirus – Le misure della Regione Emilia-Romagna

 

Le misure di prevenzione adottate dall’Università di Bologna

L’Ateneo ha tempestivamente attivato la didattica a distanza per permettere a tutti gli studenti di seguire le lezioni, sostenere esami e sessioni di laurea in sicurezza evitando spostamenti. Ha favorito il lavoro agile da remoto per il personale.

L’Università di Bologna sta adottando protocolli di sicurezza per la ripresa delle attività in presenza previste per la fase 3, per permettere, tra l’altro, la ripresa della didattica in aula, garantendone comunque l’erogazione in modalità remota per il primo semestre del prossimo anno accademico 2020/21.