Procedura di valutazione di professori e ricercatori a tempo indeterminato per l’attribuzione dell’una tantum, per l’attribuzione della classe stipendiale (prima sessione 2019) e per la partecipazione alle commissioni nazionali e locali

Bando e modalità di partecipazione alla procedura valutativa per l’attribuzione dell’una tantum, per l'attribuzione della classe stipendiale superiore e per la partecipazione a commissioni nazionali e locali.

Esito

Si è conclusa la sessione valutativa, indetta con bando n. 280 del 19/02/2019, finalizzata all’attribuzione del beneficio economico “una tantum”, all’attribuzione della classe stipendiale superiore (solo per alcuni docenti aventi diritto) ed alla partecipazione alle commissioni nazionali e locali.

Con Decreto Rettorale n. 528 del 26/03/2019 sono stati approvati gli atti della commissione di valutazione e con Decreto Rettorale n. 710 del 12/04/2019 è stato autorizzato il pagamento della quota una tantum.

Elenco dei partecipanti al bando che hanno conseguito una valutazione positiva [.pdf]

 

Bando

La procedura bandita con il Decreto Rettorale n. 280 del 19/02/2019 prevede tre distinte finalità:

  1. In primo luogo, è destinata all’attribuzione del beneficio economico cosiddetta “una tantum” (legge n. 205/2017) per coloro che hanno maturato il diritto, e non hanno partecipato alla tornata precedentemente bandita con D.R. n. 1694 del 05/11/2018.
  2. Inoltre, è destinata alla attribuzione della classe stipendiale superiore (art. 6, comma 14, della legge n. 240/2010).  Quanto sopra vale per coloro che abbiano già maturato tre anni di inquadramento in una classe economica alla data del 31/12/2018.
  3. Infine, il superamento della procedura vale anche come valutazione positiva ai fini della partecipazione alle commissioni nazionali e locali (art. 6, commi 7 e 8, della legge n. 240/2010).

Regole per l'attribuzione della cosiddetta quota “una tantum”

Con riferimento alle modalità di attribuzione della cosiddetta quota “una tantum”, si applicano le regole che di seguito si riportano:

Aventi diritto

Le professoresse e i professori, le ricercatrici e i ricercatori di ruolo in servizio presso l’Ateneo di Bologna alla data del 01/01/2018 e che erano in servizio anche nel periodo dal 01/01/2011 al 31/12/2015, ovvero che siano stati assunti nel periodo 01/01/2011-31/12/2015.

Le somme da distribuire

La quota assegnata all’Università di Bologna per l’attribuzione dell’una tantum è pari ad  € 2.670.200 per il 2018 ed € 2.136.160 per il 2019 (importi lordo ente)

Le modalità di distribuzione

Sono previste dal Decreto Ministeriale n. 197 del 02/03/2018 e dalla delibera del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo adottata il 27/11/2018

Modalità di valutazione: la valutazione si svolgerà con le modalità stabilite dal Regolamento di Ateneo n. 61/2017 che già disciplina l’attribuzione delle classi stipendiali superiori e la valutazione per la partecipazione alle commissioni di concorso ai sensi dell’art. 6 commi 7 e 8 della Legge 240/2010. 

Determinazione della somma spettante: è stato stabilito un valore economico uguale per tutti i docenti, senza differenziare in base al ruolo o alla fascia; tale valore è attribuito in proporzione agli anni di servizio maturati nel periodo oggetto di blocco (2011-2015), attribuendo al servizio prestato i seguenti coefficienti:

(1)    Da 4 anni e 1 giorno di servizio a 5 anni: 1

(2)    Da 3 anni e 1 giorno di servizio a 4 anni: 0,8

(3)    Da 2 anni e 1 giorno di servizio a 3 anni: 0,6

(4)    Da 1 anno e 1 giorno di servizio a 2 anni: 0,4

(5)    Da 1 giorno di servizio ad 1 anno: 0,2

I valori economici corrispondenti ai coefficienti saranno riconosciuti ai docenti che non hanno beneficiato dei precedenti incentivi una tantum  di cui all’articolo 29, comma 19, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, riferiti al triennio 2011-2013.

Applicazione delle riduzioni percentuali previste dal DM 197/2018 per chi ha già beneficiato degli incentivi una tantum nel periodo 2011-2013: per tali docenti, una volta individuato il coefficiente da attribuire, si applicano le seguenti percentuali di riduzione: 20% per chi ha beneficiato di una sola annualità; 40% per chi ha beneficiato di 2 annualità.

Le somme che dovessero residuare dalla applicazione delle riduzioni sopra descritte, nonché da eventuali esiti negativi della procedura di valutazione saranno redistribuite a tutti gli aventi diritto in maniera proporzionale. Gli aventi diritto sono quelli individuati dal DM 197/2018, vale a dire coloro che non hanno beneficiato di nessun incentivo relativo al triennio 2011-2013.

Le somme che spetteranno a ciascun docente in applicazione dei criteri sopra descritti saranno erogate in un’unica soluzione.

Gli aventi diritto all’una tantum, così come individuati dal MIUR, sono n. 2355 docenti. Alla valutazione in corso hanno diritto a partecipare tutti i docenti che non abbiano già conseguito la valutazione positiva per l’una tantum ai sensi del precedente bando n. 1694 del 05/11/2018.

Elenco aventi diritto

Consulta l'elenco degli aventi diritto [.pdf]