Rif. 2761 - concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 9 posti di categoria C1, area amministrativa con competenze contabili, per le esigenze dell’Ateneo, riservato esclusivamente ai soggetti disabili di cui all’art.1 della Legge 68/99, iscritti negli appositi elenchi di cui all’art. 8 della medesima legge in possesso dello stato di disoccupazione.

Tipologia Concorsi pubblici a tempo indeterminato
Categoria C1
Area Amministrativa
Posti 9
Riserve 9
Struttura Ateneo
Profilo contabile
Regime impegno Tempo pieno
Sede di servizio Bologna
Pubblicazione bando Gazzetta Ufficiale - 4a Serie Speciale "Concorsi ed Esami" n.30 del 16/04/2019
Scadenza bando

16/05/2019

Data di aggiornamento Aggiornamento 16/04/2019
Professionalità ricercata

Le figure ricercate sono di supporto ad attività amministrativo contabile, e si occuperanno, nell'ambito dell’Amministrazione Generale e delle strutture dell'Ateneo, principalmente delle seguenti attività:

  • Supporto operativo alla gestione contabile di tutte le fasi del ciclo attivo e passivo;
  • Supporto operativo alla gestione amministrativo-contabile dei rapporti di collaborazione quali assegni di ricerca, borse di studio, contratti di lavoro autonomo, incarichi a titolari di Partita IVA;
  • Supporto operativo alla gestione delle missioni e trasferte;
  • Supporto operativo alla gestione del bilancio.

 

Sono richieste:

  • Conoscenze di base di contabilità applicata all’ambito universitario (elementi di contabilità economico patrimoniale);
  • Elementi di base di diritto amministrativo, con riguardo alla disciplina del procedimento amministrativo, dei provvedimenti amministrativi e dell’accesso agli atti (L.241/90 e ss.mm.ii.);
  • Elementi di base relativi alla disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche (D.Lgs. n. 165/2001 e ss.mm.ii.);
  • Elementi di legislazione universitaria.
Preselezione

Qualora il numero dei candidati sia tale da pregiudicare il rapido e corretto svolgimento delle procedure selettive, l'amministrazione si riserva la facoltà di effettuare una prova preselettiva di accesso alla prova scritta, che consisterà in una serie di domande a risposta multipla volte a verificare aspetti psicoattitudinali, nonché la conoscenza del contesto universitario ed in particolare dell’Ateneo di Bologna.

A tale scopo l'amministrazione potrà avvalersi di società, enti o proprie articolazioni organizzative dotate di adeguata specializzazione. Saranno ammessi alla prova scritta i candidati utilmente classificatisi al 150° posto della graduatoria di preselezione, compresi i pari merito. Il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.

Sono esonerati dalla eventuale preselezione i candidati con invalidità uguale o superiore all’80%, così come disposto dall’art. 20 della Legge 05.02.92 n. 104 e s.m.i.

Sono inoltre esonerati dalla preselezione i candidati che, alla data di scadenza del bando, abbiano svolto attività lavorativa per almeno un anno con contratto di lavoro subordinato stipulato con l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Programma di esame

PRESELEZIONE (eventuale)
La prova consisterà in una serie di domande a risposta multipla volte a verificare aspetti psicoattitudinali, nonché la conoscenza del contesto universitario ed in particolare dell’Ateneo di Bologna. 

 

PROVA SCRITTA (anche a carattere teorico-pratico)
La prova scritta, anche a contenuto teorico pratico, che potrà essere svolta anche tramite l’ausilio di strumenti informatici, avrà ad oggetto l’accertamento della conoscenza di uno o più dei seguenti argomenti:

  • Legislazione universitaria con particolare riferimento allo Statuto di Ateneo, al Regolamento di Amministrazione, Finanza e Contabilità e Regolamento di Organizzazione e del sistema dei servizi TA nell’Ateneo multicampus;
  • Elementi di contabilità pubblica applicata all’ambito universitario con particolare riferimento alla contabilità economico-patrimoniale e contabilità analitica;
  • Elementi di diritto amministrativo, con particolare riguardo alla disciplina del procedimento amministrativo, dei provvedimenti amministrativi e dell’accesso agli atti (L. 241/90 e s.m.i.) nonché sulla normativa anticorruzione e trasparenza.

 

PROVA ORALE
La prova orale avrà per oggetto le medesime materie della prova scritta. Saranno inoltre accertati la conoscenza della lingua inglese nonché degli applicativi informatici di uso più comune (MS Office, posta elettronica, internet). Particolare attenzione sarà prestata alla valutazione delle capacità del candidato di collegare aspetti teorici con la soluzione di casi pratici, oltre che a valutare la sua attitudine a ricoprire il posto messo a bando.

Diario delle prove

Il giorno 13 giugno 2019 su questa pagina sarà pubblicato il diario della preselezione e/o della prova scritta e/o della prova orale e/o un eventuale rinvio dovuto a motivi organizzativi, nel rispetto dei termini di convocazione previsti dalla normativa vigente.

Tale avviso avrà valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.