29627 - Distributive Features of Buildings II (B)

Course Unit Page

  • Teacher Fabio Licitra

  • Credits 2

  • Teaching Mode Traditional lectures

  • Language Italian

Academic Year 2018/2019

Learning outcomes

Al termine del modulo, lo studente possiede le conoscenze avanzate dell'associazione delle unità elementari dell'edificio, attraverso l'analisi delle unità stesse e del loro uso nella composizione architettonica, affrontando i "caratteri" non solo dal punto di vista distributivo ma anche dal punto di vista tipologico, costruttivo e stilistico. Conosce altresì la corretta catalogazione delle diverse tipologie che hanno attraversato la storia della costruzione in Europa.

Course contents

Il corso −integrato al Laboratorio di Progettazione Architettonica II− è finalizzato a mettere in luce, attraverso la nozione di tipo, il rapporto dialettico che intercorre tra teoria e pratica architettonica.

Tale scopo induce lo studente ad assumere il tipo come base oggettiva della disciplina e al contempo indispensabile strumento di progetto. Ovvero come ciò che fa dell’architettura un fatto sostanzialmente unitario, secondo il quale è possibile abbracciare le opere nel loro insieme, avendone una comprensione sincronica.

Lo studente è altresì chiamato a decifrare i principi tipologici dell’architettura in relazione sia alla morfologia urbana, sia al principio costruttivo che governa la singola opera nonché al linguaggio che ne deriva.

Readings/Bibliography

  • Martí Arís C., Le variazioni dell’identità. Il tipo in architettura, Clup, Milano 1990.
  • Altri testi i cui riferimenti bibliografici verranno forniti durante il corso.

Teaching methods

Il corso predilige un taglio monografico. Si struttura intorno alla riflessione teorica di Carlos Martí Arís, e principalmente intorno ai contenuti del suo libro Le variazioni dell’identità. Il tipo in architettura, sorta di trattato o manuale tipologico, ritenuto tra i riferimenti più autorevoli sul tema. La lezione qui enunciata rifugge un’idea statica del tipo in favore di un’idea dinamica, che evolve per variazioni attraverso quello che l’autore definisce il motore di una costruzione formale illimitata: il “concetto di trasformazione”.

Assessment methods

Il Laboratorio di Progettazione Architettonica II (C.I. 12 CFU) è costituito, oltre all’insegnamento caratterizzante di Architettura e Composizione Architettonica II (8 CFU), da un modulo di Caratteri distributivi degli edifici II (2 CFU) e da un modulo di Architettura degli interni (2 CFU).

L’esame del Laboratorio di Progettazione Architettonica II comprende la verifica dell’apprendimento dei contenuti di tutti gli insegnamenti che compongono il Laboratorio integrato e si svolge in un’unica prova d’esame.

Gli argomenti trattati a lezione, i contenuti dei testi indicati in bibliografia e le riflessioni progettuali elaborate all’interno del Laboratorio saranno verificati attraverso:

- discussioni collettive in aula;

- seminari intermedi di verifica;

- prove ex tempore in laboratorio;

- discussione in sede d’esame con particolare riferimento: alla conoscenza dei temi trattati in aula e in laboratorio, alla coerenza del percorso progettuale, alla capacità di illustrare la proposta progettuale attraverso la rappresentazione grafica e il modello, alla proprietà di linguaggio ed efficacia nella presentazione del progetto.

Teaching tools

Le lezioni frontali prevedono la proiezione di immagini. Materiale digitale o cartaceo potrà, all'occorrenza, essere fornito a sostegno della prova d’esame.

Office hours

See the website of Fabio Licitra