Viaggiare con famiglia

Informazioni utili per venire in Italia con i tuoi familiari.

Supporto per l'ingresso in Italia

Per avere supporto nelle procedure di ingresso puoi contattare l’International Desk diri.visiting@unibo.it se la sede di destinazione è Bologna, altrimenti contatta l’ufficio Relazioni Internazionali del campus di riferimento: Cesena, Forlì, Ravenna, Rimini.

Le procedure di rilascio del visto possono richiedere molto tempo ed è quindi necessario attivarsi con congruo anticipo (almeno 3 mesi).

Le attività sotto descritte, riferite all’International Desk, sono svolte nei campus dagli Uffici Relazioni Internazionali.

 

Se vieni da un Paese dell’unione Europea

Prima dell’arrivo in Italia
Per permanenze inferiori a 3 mesi è sufficiente essere in possesso di un documento di identità valido senza altra formalità. Se i tuoi familiari rimangono in Italia per più di 3 mesi, ai fini dell’iscrizione anagrafica, presenta all’Ambasciata italiana i documenti che certificano lo stato di famiglia e ottieni la traduzione e legalizzazione.

Dopo l’arrivo in Italia
I tuoi familiari devono iscriversi all’anagrafe del comune di residenza. Come effettuare l’iscrizione anagrafica nel Comune di Bologna.

 

Se vieni da un Paese non appartenente all’Unione Europea

Puoi venire in Italia con i seguenti familiari:

  • coniuge;
  • figli minori anche del coniuge o nati fuori dal matrimonio, non coniugati, a condizione che l'altro genitore, qualora sia esistente, abbia dato il suo consenso;
  • figli maggiorenni a carico, ove non possano provvedere al proprio sostentamento a causa dello stato di salute che comporti l’impossibilità permanente a farsi carico delle proprie esigenze;
  • genitori a carico che non dispongano di un adeguato sostegno familiare nel Paese di origine o di provenienza.

Per l’ingresso in Italia dei tuoi familiari puoi seguire diverse procedure. 

Familiari al seguito

Questa procedura viene utilizzata dal cittadino straniero che si trova ancora all’estero. Attenzione: è necessario iniziare la procedura con largo anticipo rispetto alla prevista data di ingresso in Italia.

Prima dell’arrivo in Italia
Se sei in possesso di un permesso di soggiorno UE di lunga durata o di un visto di ingresso di durata non inferiore ad un anno (per lavoro subordinato, lavoro autonomo non occasionale, studio), puoi richiedere allo Sportello Unico per l’Immigrazione (SUI) il nulla osta per familiari al seguito. Il nulla osta è necessario per successivamente ottenere il visto per i tuoi familiari. Contatta l’International Desk o l’Ufficio Relazioni Internazionali di Campus per effettuare la richiesta. 

Requisiti necessari per la richiesta di nulla osta: 

  • reddito: il richiedente deve dimostrare un reddito non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale (per il  2016 pari a 5.824,91 euro annui, ossia 448,07 euro mensili), aumentato della metà della cifra risultante per ogni familiare da ricongiungere. Per il ricongiungimento di due o più figli di età inferiore agli anni 14 è richiesto, in ogni caso, un reddito minimo non inferiore al doppio dell'importo annuo dell'assegno sociale;
  • idoneità dell’alloggio: il richiedente deve dimostrare la disponibilità di un alloggio in Italia conforme ai requisiti igienico-sanitari e di idoneità abitativa.

Come ottenere il certificato di idoneità alloggiativa nel Comune di Bologna.

Attenzione! È anche necessaria una delega a una persona in Italia per presentare l’istanza di nulla osta per familiari al seguito, redatta dallo straniero che ha già ottenuto il visto per i motivi sopra indicati, sottoscritta secondo le modalità indicate dall’Ambasciata Italiana;

Il nulla osta viene inviato dal SUI all’Ambasciata competente.

Solo quando l’Ambasciata ha ricevuto il nulla osta, i tuoi familiari possono richiedere il visto.

L’Ambasciata, a seguito della verifica della documentazione dello stato di famiglia e degli altri controlli necessari, rilascia i visti per motivi familiari.

Attenzione! I tuoi familiari devono entrare in Italia assieme a te.

Dopo l’arrivo in Italia
Dopo l’arrivo in Italia, entro 8 giorni lavorativi, i familiari devono recarsi al SUI per iniziare la procedura di richiesta del permesso di soggiorno, con tutta la documentazione predisposta per la richiesta del nulla osta e del visto.

Orari di apertura del SUI presso la Prefettura di Bologna.

Verificata la completezza della documentazione, il SUI consegnerà il plico da depositare presso un Ufficio Postale dotato di “Sportello Amico”. I familiari devono seguire con precisione tutte le istruzioni che ricevono e presentarsi agli appuntamenti per il fotosegnalamento. Devono inoltre conservare la ricevuta resa dall’Ufficio Postale, da esibire unitamente al passaporto in caso di controllo di Polizia.

Ricongiungimento familiare

Questa procedura viene utilizzata dal cittadino straniero che è già in Italia e che ha già ottenuto un permesso di soggiorno (non è sufficiente l’istanza di primo rilascio del permesso).

Se sei in possesso di un permesso di soggiorno UE di lunga durata o di un permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno per lavoro subordinato, lavoro autonomo non occasionale, studio, puoi richiedere allo Sportello Unico per l’Immigrazione (SUI) il nulla osta per il ricongiungimento familiare. Il nulla osta è necessario per successivamente ottenere il visto per i tuoi familiari. Contatta l’International Desk o l’Ufficio Relazioni Internazionali di Campus per maggiori informazioni

Requisiti necessari per la richiesta di nulla osta:

  • reddito: il richiedente deve dimostrare un reddito non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale (per il  2016 pari a 5.824,91 euro annui, ossia 448,07 euro mensili), aumentato della metà della cifra risultante per ogni familiare da ricongiungere. Per il ricongiungimento di due o più figli di età inferiore agli anni 14 è richiesto, in ogni caso, un reddito minimo non inferiore al doppio dell'importo annuo dell'assegno sociale;
  • idoneità dell’alloggio: il richiedente deve dimostrare la disponibilità di un alloggio in Italia conforme ai requisiti igienico-sanitari e di idoneità abitativa.

Come ottenere il certificato di idoneità alloggiativa nel Comune di Bologna.

Riceverai dal SUI una convocazione per il deposito della documentazione richiesta. Il nulla osta è rilasciato dopo le dovute verifiche entro 180 giorni dal deposito di tutta la documentazione.

Il nulla osta viene inviato dal SUI all’Ambasciata competente.

Solo quando l’Ambasciata ha ricevuto il nulla osta, i tuoi familiari possono richiedere il visto.

L’Ambasciata, a seguito della verifica della documentazione dello stato di famiglia e degli altri controlli necessari, rilascia i visti per motivi familiari.

Dopo l’arrivo in Italia dei familiari
Dopo l’arrivo in Italia, entro 8 giorni lavorativi, i familiari devono recarsi al SUI per iniziare la procedura di richiesta del permesso di soggiorno, con tutta la documentazione predisposta per la richiesta del nulla osta e del visto.

Orari di apertura del SUI presso la Prefettura di Bologna.

Verificata la completezza della documentazione, il SUI consegnerà il plico da depositare presso un Ufficio Postale dotato di “Sportello Amico”. I familiari devono seguire con precisione tutte le istruzioni che ricevono e presentarsi agli appuntamenti per il fotosegnalamento. Devono inoltre conservare la ricevuta resa dall’Ufficio Postale, da esibire unitamente al passaporto in caso di controllo di Polizia.

Coesione familiare

Questa procedura può essere utilizzato da cittadini stranieri che sono già in Italia con un regolare titolo di soggiorno.

Il familiare straniero regolarmente soggiornante, in possesso dei requisiti per il ricongiungimento con un cittadino straniero regolarmente soggiornante in Italia, può richiedere il permesso di soggiorno per motivi familiari.

I requisiti e i documenti richiesti sono gli stessi che permettono di ottenere il nulla osta per il ricongiungimento familiare.

L’istanza deve essere presentata dall’interessato mediante kit postale da depositare presso un Ufficio Postale dotato di “Sportello Amico”.

Contatta l’International Desk o l’Ufficio Relazioni Internazionali di Campus per maggiori informazioni.

Regole per i ricercatori

I ricercatori, in possesso di un visto o di un permesso di soggiorno per ricerca scientifica, possono richiedere il visto familiari al seguito o il ricongiungimento familiare a prescindere dalla durata del proprio visto/permesso di soggiorno.

Non devono inoltre presentare l’idoneità alloggiativa per i familiari.

Possono iniziare la domanda di visto per familiari al seguito non appena ottenuto il proprio nulla osta per ricerca scientifica, senza attendere l’ottenimento del proprio visto.