Master in Diritto delle nuove tecnologie e informatica giuridica - 8285

Codice 8285
Anno accademico 2016-2017
Area disciplinare Area sociale, economica, giuridica
Campus Bologna
Livello Primo
Direttore Giovanni Sartor
Durata Annuale
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Lingua Italiano
Costo 4.150 Euro
Rate Prima rata 2.500 Euro; Seconda rata 1.650 Euro (Scadenza 31/05/2017)
Borse studio Si
Scadenza bando

12/12/2016 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione Dall'9 al 23 gennaio 2017
Periodo di svolgimento Le attività didattiche del Master si svolgeranno nelle giornate di venerdì (ore 11:00-13:00 e 14:30-18:30) e sabato (ore 8:45-12:45) nell'arco di tutto il Master (da fine gennaio a luglio);
Struttura proponente
CIRSFID
Scuola
Giurisprudenza
Profilo professionale:
Il Master mira a formare:
- figure in grado di trovare collocazione all’interno della pubblica amministrazione nei molti uffici che già oggi seguono, e sempre più numerosi in futuro seguiranno, i processi di automazione della P.A.;
- figure competenti nel diritto dell’informatica da inserire negli uffici legali di società, enti privati ed aziende, in particolare (ma non solo) nel settore ICT;
- avvocati specializzati in diritto delle nuove tecnologie;
- figure che, occupandosi di temi tecnologici o ricoprendo incarichi nei settori IT e ICT, sono sempre più nella necessità di governare anche l'oramai imprescindibile profilo giuridico.
Note
Il Master in diritto delle nuove tecnologie e informatica giuridica è partner del consorzio europeo EULISP (European Legal Informatics Study Programme), che comprende corsi analoghi presso le università consorziate.
Gli iscritti potranno usufruire dell’opportunità, offerta dagli atenei che partecipano a tale iniziativa (alle specifiche condizioni previste da ciascun ateneo), di frequentare parte del Master presso una delle università consorziate ed ivi conseguire i crediti formativi corrispondenti ai corsi seguiti. La direzione del Master si riserva di valutare l’ammissibilità delle domande in tal senso presentate con riferimento alla compatibilità dell’attività da svolgersi all’estero con il programma del corso, ai limiti di accesso e ai requisiti previsti dal programma EULISP e dalle università consorziate, alla conoscenza della lingua straniera utilizzata nelle lezioni. Qualora le domande per l’accesso a ciascuna università straniera siano superiori ai posti resi disponibili dalle stesse, verrà stilata una graduatoria. I criteri di priorità saranno rappresentati dal risultato conseguito nella prova di ammissione e dal livello di conoscenza della lingua utilizzata nelle lezioni del corso dell’università straniera.
Numero partecipanti
Minimo: 12 Massimo: 35
Crediti formativi
60
Titoli d'accesso
a) Lauree triennali conseguite ai sensi del DM 270/04 nelle seguenti classi: L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-18 Scienze dell'Economia e della Gestione Aziendale, L-33 Scienze Economiche, L-36 Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, o lauree di primo ciclo di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento).

b) Laurea magistrale e magistrale a ciclo unico conseguita ai sensi del D.M. 270/04 nelle seguenti classi: LMG/1 Giurisprudenza, LM-56 Scienze dell'economia, LM-62 Scienze della politica, LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni, LM-77 Scienze economico-aziendali, o lauree di secondo ciclo o ciclo unico di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento).
In base ad una valutazione positiva della Commissione Giudicatrice possono essere ammessi al percorso di selezione anche candidati in possesso di altre lauree in ambito disciplinare non equivalente a quelli di cui alle precedenti lett. a) e b), purché in presenza di un curriculum vitae et studiorum che documenti una qualificata competenza nelle materie oggetto del master.
Conoscenze Linguistiche
Le lezioni si svolgeranno in lingua italiana: per tale motivo, al fine di garantire la proficua partecipazione al Master da parte degli studenti stranieri, nel corso della prova orale sarà altresì verificata l’adeguata conoscenza della lingua italiana da parte dei candidati di nazionalità straniera.
Altri requisiti
Conoscenze giuridiche e informatiche di base.
Criteri di selezione
L’ammissione al Master è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di valutazione dei titoli e colloquio orale.
Data di selezione
16/12/2016
Sede delle lezioni
AULE SCUOLA DI GIURISPRUDENZA, AULE DEL CIRSFID
Piano didattico

Insegnamenti di base:

  • Informatica giuridica - Docente Titolare Giovanni Sartor - IUS/20
  • Proprietà intellettuale e information society - Docente Titolare Claudio Di Cocco - IUS/04
  • Contrattualistica informatica - Docente Titolare Guido Scorza - IUS/04
  • Firme elettroniche e E-Commerce - Docente Titolare Claudio Di Cocco - IUS/20
  • Privacy e nuove tecnologie - Docente Titolare Juri Monducci - IUS/01
  • Computer Crimes e sicurezza informatica - Docente Titolare Giovanni Ziccardi - IUS/20
  • Informatica forense - Docente Titolare Antonio Gammarota - IUS/20
  • E-government - Informatica e P.A. - Docente Titolare Monica Palmirani - IUS/20

 

Indirizzo "Informatica e diritto per le professioni legali":

  • Tecnologie informatiche per il giurista - Docente Titolare Giovanni Sartor - IUS/20
  • Profili avanzati del diritto digitale - Docente Titolare Giovanni Sartor - IUS/20

 

Indirizzo "Informatica e diritto per la pubblica amministrazione"

  • Sistemi informativi e sicurezza nella P.A. - Docente Titolare Monica Palmirani - IUS/20
  • Tecnologie abilitanti il governo elettronico nella P.A. - Docente Titolare Monica Palmirani - IUS/20
Frequenza obbligatoria
75%
Stage
18 CFU
Prova finale
2 CFU