Master in Gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie. Pio La Torre. - cod. 8640

Codice 8640
Anno accademico 2013-2014
Area disciplinare Area sociale, economica, giuridica
Campus Bologna
Livello Primo
Direttore Stefania Pellegrini
Durata Annuale
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Lingua Italiano
Costo 3.500,00
Rate Prima rata: 2000 €Seconda rata: 1500 €
Scadenza bando

02/10/2013 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione Dal 29/10/2013 al 12/11/2013
Periodo di svolgimento 22/11/2013 - 29/03/2015
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze Giuridiche
Profilo professionale:
Il Master si propone l’obiettivo di formare:
-professionisti che, in qualità di amministratori giudiziari, custodiscano e gestiscano beni e/o aziende confiscati alla criminalità organizzata;
- funzionari di Enti Locali che necessitino di acquisire una professionalità atta alla richiesta di assegnazione di un bene o di un’azienda confiscati alla criminalità organizzata;
- soci di cooperative che richiedano l’assegnazione di un bene e/o azienda confiscati alla criminalità organizzata;
- esperti di progettazione per l’assegnazione di beni confiscati alla criminalità organizzata;
- manager ed esperti di marketing che si occupino di curare la produttività e l’immagine di beni e/o aziende confiscate alla criminalità organizzata;
- funzionari addetti alla gestione di problematiche finanziarie bancarie ed assicurative legate ai beni e alle aziende confiscati alla criminalità organizzata.
 
Numero partecipanti
Minimo: 10 Massimo: 40
Crediti formativi
60
Titoli d'accesso
Tutte le lauree di primo e secondo livello
Criteri di selezione
 Valutazione dei titoli e colloquio motivazionale
Sede delle lezioni
C.I.R.S.F.I.D. - Via Galliera 3, 40121 Bologna
Piano didattico
  • Mafie Imprenditrici e mafie al nord
  • Custodia ed amministrazione dei beni : inquadramento normativo
  • La gestione dei beni sequestrati: adempimenti civilistici del custode e dell'amministratore giudiziario
  • Profili tributari connessi all'amministrazione giudiziaria dei beni
  • La Procura della Repubblica. Attività di indagine e meccanismi operativi in materia di sequestro preventivo finalizzato alla confisca
  • La Guardia di Finanza. La normativa antiriciclaggio e le misure patrimoniali di contrasto alla criminalità di impresa.
  • Il ruolo del dottore commercialista nella gestione dei beni sequestrati o confiscati
  • Il riuso sociale dei beni confiscati
  • Le società cooperative. Le potenzialità  e i vincoli del modello come modalità di gestione del bene confiscato
  • La disciplina dell'insolvenza delle società cooperative
  • Il bene e l'azienda nel mercato
  • Strumenti finanziari di credito ed assicurativi per beni e aziende confiscate
  • Il caso di libera terra: tra solidarietà civile e innovazione di mercato
Frequenza obbligatoria
70%
Stage
15 cfu
Prova finale
2 cfu