Visto e regole per il soggiorno in Italia

Le informazioni e le modalità che regolano l’ingresso e il soggiorno degli studenti in Italia.

Tutti gli Studenti prima di partire devono informarsi sulle leggi italiane che regolano il soggiorno in Italia.
Gli studenti con cittadinanza dell’Unione Europea (UE) e i cittadini di Svizzera, Norvegia, Liechtenstein, Islanda, Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano possono liberamente circolare e soggiornare in Italia fino a un massimo di 3 mesi.

Studenti con cittadinanza dell’Unione Europea 

  • Studenti di scambio o iscritti a singoli insegnamenti
    Gli studenti di scambio (Erasmus e altre convenzioni)  che  rimarranno in Italia per un soggiorno di più di 3 mesi, ma temporaneo, possono soggiornare senza alcuna formalità; è sufficiente che abbiano un documento d'identità valido per l'espatrio.

  • Studenti iscritti a corsi di studio
    Gli studenti  iscritti a corsi di studio che rimarranno in Italia per più di 3 mesi per un soggiorno non temporaneo, dovranno effettuare l'iscrizione anagrafica presso l'Ufficio Anagrafe della città in cui vivono e studiano: Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna o Rimini.

Studenti con cittadinanza non dell’Unione Europea