Prova scritta - Esame di stato Medico-chirurgo

La prove consiste nella soluzione di 180 quesiti a risposta multipla. E' suddivisa in due parti di 90 quesiti, da svolgere in 150 minuti per ciascuna - che si svolgono in sequenza in una unica giornata.
a) Area pre-clinica. E' diretta a valutare le conoscenze di base nella prospettiva della loro successiva applicazione professionale, con particolare riguardo ai meccanismi fisiopatologici e alla conoscenze riguardanti la clinica, la prevenzione e la terapia;
Voto minimo = 60
Voto massimo = 90
b) Area clinica. E' diretta a valutare le capacità del candidato nell'applicare le conoscenze biomediche e cliniche della pratica medica e nel risolvere questioni di deontologia professionale e di etica medica. La prova include una serie di domande riguardanti problemi clinici afferenti alle aree della medicina e della chirurgia e delle rispettive specialità, della pediatria, dell'ostetricia e ginecologia, della diagnostica di laboratorio e strumentale e della sanità pubblica.
Voto minimo= 60
Voto massimo = 90
La prova si intenderà superata al conseguimento di un punteggio complessivo di 120/180.

Archivio dei quesiti

Una Commissione nazionale, nominata dal Miur (Ministero dell'Università e della ricerca scientifica) predispone almeno 5000 quesiti a risposta multipla, per il 50% relativi agli argomenti di cui al punto a) e 50% relativi agli argomenti di cui al punto b), prevedendo 5 possibili risposte, di cui una sola esatta. Il Miur cura la tenuta dell'archivio dei quesiti (che viene annualmente revisionato e incrementato con ulteriori 400 quesiti) e ne assicura la pubblicità almeno 60 giorni prima della data fissata per la prova scritta, all'indirizzo web http://esame.miur.it/.
Subito prima della data fissata, da questo archivio vengono estratti  90 quesiti per ciascuna parte della prova e trasmessi dal Miur alle sedi d'esame, mediante procedure che ne garantiscono la totale segretezza.

La Commissione "locale" per lo svolgimento della prova scritta non ha compiti valutativi, ma solo di assicurare la regolarità di espletamento della prova, l'identificazione dei candidati, la consegna e il ritiro degli elaborati. Il numero dei suoi componenti varia in rapporto al numero dei candidati iscritti all'esame (1 ogni 30).