Dottore Agronomo e Dottore Forestale Sezione A

Informazioni per l'Esame di stato di Dottore Agronomo e Dottore Forestale sezione A. Legge di riferimento: DPR n.328 5 giugno 2001 -pubblicato sulla GU n.190 del 17/08/2001.

Titoli di accesso

Laurea specialistica di 2° livello, in una delle seguenti classi:

  • Classe 3/S - Architettura del paesaggio;
  • Classe 4/S - Architettura e ingegneria edile;
  • Classe 7/S - Biotecnologie agrarie;
  • Classe 38/S - Ingegneria per l'ambiente e il territorio;
  • Classe 54/S - Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale;
  • Classe 74/S - Scienze e gestione delle risorse rurali e forestali;
  • Classe 77/S - Scienze e tecnologie agrarie;
  • Classe 78/S - Scienze e tecnologie agroalimentari;
  • Classe 79/S - Scienze e tecnologie agrozootecniche;
  • Classe 82/S - Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio;
  • Classe 88/S - Scienze per la cooperazione allo sviluppo.

Oppure Laurea Magistrale in :

  • LM3- Architettura del paesaggio
  • LM 4 Architettura e ingegneria edile-architettura
  • LM 7 Biologie agrarie
  • LM 35 Ingegneria per l'ambiente e il territorio
  • LM 48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale
  • LM 73 Scienze e Tecnologie forestali ed ambientali
    ( Progettazione e gestione degli ecosistemi agro territoriali,forestali e del paesaggio )
  • LM 69 Scienze e Tecnologie agrarie ( Scienze e Tecnologie agrarie, Ortofrutticoltura internazionale )
  • LM 70 Scienze e Tecnologie Alimentari
  • LM 86 Scienze zootecniche e tecnologie animali ( Sicurezza e qualità delle produzioni animali )
  • LM 75 Scienze e tecnologie per l'ambiente e il territorio
  • LM 81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo

Se non trovi la tua laurea tra i titoli ammessi all’esame di stato consulta la tabella delle equiparazioni tra diplomi di lauree di vecchio ordinamento, lauree specialistiche e lauree magistrali.

Programma d’esame

L'esame di Stato è articolato nelle seguenti prove:
due prove scritte, una prova pratica e una orale, che vertono sugli stessi argomenti previsti per l'accesso alla sezione B, ma prevedendo una maggiore complessità correlata alla più elevata competenza professionale.
Poichè la normativa, pur facendo riferimento allo stesso programma della sezione B, non prevede divisione in settori, gli argomenti concernenti la prova pratica e la prova orale saranno differenziati a seconda dell'ambito disciplinare cui si riferisce la laurea.

La prima prova scritta concerne le tecnologie nei settori delle produzioni vegetali, produzioni animali, gestione silvocolturale, trasformazioni agroalimentari e biotecnologie agrarie.

La seconda prova scritta concerne le materie caratterizzanti il corso di laurea e il relativo percorso formativo.

La prova pratica verte su argomenti differenziati a seconda della laurea conseguita: 

  • per i laureati in ambito corrispondente al settore Agronomo Forestale/Agronomico: un elaborato di pianificazione territoriale ambientale ovvero un progetto di un'opera semplice di edilizia rurale,corredati da analisi economico estimative ed eseguiti con "Computer Aided Design" (CAD) e  analisi e certificazione di qualità dei prodotti agroalimentari;
  • per i laureati in ambito corrispondente al settore Zoonomo: un piano di assistenza tecnica per un'azienda zootecnica corredato da analisi economica e da piani di alimentazione eseguiti con l'ausilio dello strumento informatico;
  • per i laureati in ambito corrispondente al Settore Biotecnologico Agrario: un'analisi di acidi nucleici o di proteine di organismi vegetali o animali o di prodotti derivati e nella interpretazione dei risultati anche con l'impiego dello strumento informatico;

La prova orale concerne in generale la conoscenza della legge e della deontologia professionale. Inoltre:

  • per i laureati in ambito corrispondente al Settore Agronomo E Forestale- Indirizzo Agronomico: conoscenza dell'agronomia generale, delle coltivazioni erbacee ed arboree, della loro difesa dagli agenti infettivi e dai parassiti microbici, vegetali e animali, delle produzioni animali, dell'economia aziendale, dell'estimo rurale e del catasto, delle principali tecnologie delle trasformazioni alimentari, delle scienze del territorio, dell'idraulica agraria, della meccanizzazione agraria, dell'edilizia rurale, del diritto agrario e della principale legislazione nazionale ed europea relativa al settore agro-alimentare;
  • per i laureati in ambito corrispondente al Settore Zoonomo: conoscenza dell'agronomia generale e delle coltivazioni foraggere, del miglioramento genetico degli animali zootecnici, dell'alimentazione e nutrizione animale, delle tecnologie di allevamento di tutte le specie zootecniche, della tecnica mangimistica, dell'ispezione degli alimenti di origine animale, dell'igiene degli allevamenti e delle principali patologie animali, della riproduzione animale, delle tecnologie di trasformazione dei prodotti di origine animale, della certificazione e tracciabilità delle filiere dei prodotti di origine animale, della meccanizzazione zootecnica, dell'economia zootecnica e della principale legislazione zootecnica in Italia e nella Unione Europea;
  • per i laureati in ambito corrispondente al Settore Biotecnologico Agrario: conoscenza della biochimica agraria e della fisiologia delle piante coltivate, delle principali caratteristiche delle molecole informazionali, della agronomia generale, delle coltivazioni erbacee e arboree, della zootecnica generale, della difesa delle piante da patogeni vegetali e animali, delle principali trasformazioni agroalimentari, dell'economia aziendale e della legislazione nazionale ed europea relativa al settore biotecnologico agrario.

Commissione esaminatrice
Anno 2017

Presidente: prof. Mario Leotti Ghigi.
Commissari: dott. Gabriele Testa, dott. Alfredo Posteraro, dott. Orazio Miserocchi, dott. Giovanni Poletti, prof. Andrea Monti, prof.ssa Alessandra Castellini, prof. Luigi Grazia.

Iscrizioni e tasse

Consulta le informazioni sulle iscrizioni e le tasse 

Prove d’esame

Istruzioni per lo svolgimento delle prove scritte 

Testo delle prove precedenti

Date, sedi e risultati intermedi delle prove

I sessione 2017

Prove scritte 15 e 16 Giugno 2017 dalle 8.30 alle 17.30 presso la sala seminari di Estimo (viale Fanin 50, 3° piano) Bologna.

Candidati ammessi alla prova pratica [.pdf]

Risultato prova pratica [.pdf]

Risultati finali degli esami

Consulta i risultati degli esami