Architetto junior e Pianificatore junior Sezione B

Informazioni per l'Esame di stato di Architetto junior e Pianificatore junior Sezione B. Dalla prima sessione 2013 presso la sede di Cesena dell'Università di Bologna sarà possibile sostenere l'esame di Stato per Architetto junior e Pianificatore junior (sezione B), che è disciplinato dal DPr 328 del 5/06/2001.

Titoli di accesso

Settore Architettura:

  • Classe 4 Scienze dell’Architettura e dell'Ingegneria Edile;
  • Classe 8 Ingegneria Civile e Ambientale;
  • Classe L-17 Scienze dell’architettura;
  • Classe L-7 Ingegneria Civile e Ambientale;
  • Classe L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia;
  • Classe 4/S Architettura e ingegneria edile;
  • Classe 4/S Architettura e ingegneria edile corrispondente alla direttiva 85/384/CEE;
  • Classe LM-4 Architettura e ingegneria edile-architettura;
  • Diploma universitario in Edilizia;
  • Diploma universitario in Materiali per la manutenzione del costruito antico e moderno.

Settore Pianificazione:

  • Classe 7 Urbanistica e Scienze della Pianificazione Territoriale e Ambientale;
  • Classe 27 Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura;
  • Classe L-21 Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale;
  • Classe L-32 Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura;
  • Classe 54/S Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale;
  • Classe 4/S Architettura e ingegneria edile;
  • Classe 4/S Architettura e ingegneria edile corrispondente alla direttiva 85/384/CEE;
  • Classe LM-48 Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale;
  • Classe LM-4 Architettura e ingegneria edile-architettura;
  • Diploma universitario in Operatore tecnico ambientale;
  • Diploma universitario in Sistemi informativi territoriali;
  • Diploma universitario in Tecnico di misure ambientali;
  • Diploma universitario in Valutazione e controllo ambientale.

Se non trovi la tua laurea tra i titoli ammessi all’esame di stato consulta la tabella delle equiparazioni tra diplomi di lauree di vecchio ordinamento, lauree specialistiche e lauree magistrali.

Programma d’esame

Settore Architettura
L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

  • una prova pratica consistente nello sviluppo grafico di un progetto esistente o nel rilievo a vista, e nella stesura grafica di un particolare architettonico;
  • una prova scritta avente ad oggetto la valutazione economico - quantitativa della prova pratica;
  • una seconda prova scritta consistente in un tema o prova grafica nelle materie caratterizzanti il percorso formativo
  • una prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte, e in legislazione e deontologia professionale.

Settore Pianificazione

L’Esame di Stato per questo settore è articolato nelle seguenti prove:

  • una prova pratica avente ad oggetto l’analisi tecnica dei fenomeni della città e del territorio o la valutazione di piani e programmi di trasformazione urbana, territoriale ed ambientale;
  • una prova scritta vertente sull’analisi e valutazione della compatibilità urbanistica di un’opera pubblica
  • una seconda prova scritta consistente in un tema o prova grafica nelle materie caratterizzanti il percorso formativo;
  • una prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte ed in legislazione e deontologia professionale.

Commissione esaminatrice anno 2014

Presidente: prof. Francesco Gulinello
Membri: prof. Marco Pretelli, arch. Gianni Collini, arch. Elisabetta Fabbri Trovanelli, arch. Pasqualino Solomita Membro esperto aggregato arch. Enrico Brighi

Iscrizioni e tasse

Consulta le informazioni sulle iscrizioni e le tasse

Prove d’esame

Istruzioni per lo svolgimento delle prove scritte

Testo delle prove precedenti:

Settore Architettura

Adempimenti dei Candidati durante lo svolgimento delle prove scritte

  • Durante le prove scritte non è permesso ai candidati di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in relazione con altri, salvo che con gli incaricati della vigilanza o con i
    membri della commissione esaminatrice.
  • Gli elaborati debbono essere scritti esclusivamente, a pena di nullità, su carta portante il timbro d'ufficio e la firma di un componente della commissione esaminatrice. Il candidato NON DEVE firmare il compito, né apporvi alcun tipo di contrassegno, pena l’annullamento dell’elaborato.
  • I candidati non possono portare carta da scrivere, appunti manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie.
  • I candidati non introdurre nell’aula telefoni cellulari, che dovranno in ogni caso essere consegnati, prima dell’inizio della prova, al personale di vigilanza, il quale provvederà a restituirle al termine dell’esame.
  • Possono consultare soltanto i testi di legge non commentati come dizionari e il manuale dell’architetto o simili.
  • Il candidato che contravviene alle disposizioni dei commi precedenti, o comunque abbia copiato in tutto o in parte lo svolgimento del tema, è escluso dal concorso. Nel caso in cui risulti che più candidati abbiano copiato, in tutto o in parte, l'esclusione è disposta nei confronti di tutti i candidati coinvolti.

Date, sedi e risultati intermedi delle prove

1° sessione 2014

Esiti prova pratica sezione B

Risultati finali

Consulta i risultati degli esami