Informazioni su visto e permesso di soggiorno per cittadini internazionali

Informazioni per candidati al dottorato e dottorandi internazionali

Le modalità per presentare la domanda di ammissione e per immatricolarsi sono descritte nel bando pubblicato annualmente. Per programmi internazionali (es.: CSF, China Scholarship Council, ecc.), consultare l’apposito bando di riferimento. 

Attenzione! I dottorandi beneficiari di assegno di ricerca (es.: MSCA) devono seguire le procedure specifiche previste per i loro progetti (ingresso in Italia per ricerca). 

Se sei un cittadino proveniente da un Paese dell’Unione Europea devi disporre di un documento d’identità valido per tutto il periodo di permanenza in Italia e di un’adeguata copertura sanitaria valida anche per l’Italia (Tessera TEAM e/o assicurazione privata). 

Se sei un cittadino proveniente da un Paese non appartenente all’Unione Europea e non risiedi in Italia, devi richiedere il visto d’ingresso e, al tuo arrivo in Italia, il permesso di soggiorno per motivi di studio.  

Ingresso in Italia per sostenere le eventuali prove di ammissione

Se sei un cittadino extra-UE residente fuori dall’Italia iscritto al concorso per l’ammissione a un dottorato e hai bisogno di un visto di ingresso per l'Italia per sostenere le prove in presenza, puoi contattare il Settore Dottorato. Ti sarà rilasciata una dichiarazione di ammissione alle prove, con l’indicazione dell’obbligatorietà di sostenere le prove in presenza e delle date.

Potrai utilizzare questa dichiarazione per richiedere il visto d’ingresso presso l’Ambasciata o il Consolato italiano competenti. 

Ingresso in Italia a seguito dell’immatricolazione al corso di dottorato

Se sei risultato vincitore del concorso e hai già espletato le procedure d’immatricolazione (compreso il pagamento dei contributi previsti dal bando), puoi richiedere il visto per motivi di studio per l’ingresso in Italia.

A tal fine, devi richiedere al Settore Dottorato un certificato di iscrizione.

Se sei un cittadino extra-UE in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato da un Paese dell’Unione Europea, contatta l’International Desk per verificare se hai bisogno del visto di ingresso. 

Permesso di soggiorno

Al tuo arrivo in Italia, devi recarti presso il Settore Dottorato per perfezionare l’immatricolazione (consegna documentazione in originale e fototessere). Ricordati che entro otto giorni dall’ingresso in Italia devi richiedere il permesso di soggiorno alla Questura competente. Per eventuale assistenza per il rilascio del permesso di soggiorno, puoi contattare l’International Desk seguendo la procedura indicata nelle linee guida.

Una volta ritirato il permesso di soggiorno, devi inviarne copia al Settore Dottorato. Se la copia del permesso di soggiorno non viene fornita entro 150 giorni, la carriera sarà bloccata. 

Richiesta del permesso di soggiorno in autonomia

Se invece vuoi richiedere autonomamente il permesso di soggiorno per studio, puoi ritirare presso gli uffici postali convenzionati il kit, cioè una busta che contiene i moduli e le istruzioni per la compilazione.

Dopo aver correttamente compilato i moduli, devi recarti in un ufficio postale convenzionato e consegnare:

  • i moduli in una busta aperta;
  • una marca da bollo da 16,00 euro;
  • il tuo passaporto originale e una fotocopia del passaporto stesso (escluse le pagine bianche);
  • la fotocopia della polizza assicurativa contro il rischio di malattia e/o infortuni;
  • il certificato d’iscrizione al corso di dottorato o relativa autocertificazione;
  • il documento attestante le risorse economiche necessarie alla permanenza in Italia (per il 2016, minimo 5.824,91 euro) in caso di rinnovo del permesso di soggiorno: puoi consegnare un estratto di un conto corrente bancario intestato a tuo nome o una lettera ufficiale che confermi l'assegnazione, l'ammontare e la durata di eventuali borse di studio.  

Inoltre al momento della consegna della domanda all’ufficio postale, dovrai:

  • compilare un modulo di pagamento (bollettino postale) per il permesso di soggiorno elettronico. Costo del permesso di soggiorno per motivi di studio con durata superiore a 3 mesi: 110,46 euro;
  • compilare un modulo di posta raccomandata per la spedizione del kit. Costo: 30 euro. 

Al momento della consegna del kit all’ufficio postale, ti sarà assegnato un appuntamento presso l’Ufficio Immigrazione della Questura competente per le operazioni di foto-segnalamento. E’ molto importante rispettare tale appuntamento.

Il permesso di soggiorno viene rilasciato per gli stessi motivi e per la stessa durata indicati nel visto. Se la copertura sanitaria ha una durata più breve del visto, la durata del permesso di soggiorno sarà uguale a quella della copertura sanitaria.

Ricordati di:

  • segnalare all’ufficio postale un recapito corretto: la Questura invierà infatti eventuali comunicazioni o convocazioni in caso di problemi nel rilascio del permesso di soggiorno all’indirizzo indicato. E’ importante che il tuo cognome sia correttamente indicato sul citofono/cassetta delle lettere;
  • conservare la ricevuta che ti sarà consegnata dall’Ufficio Postale: in caso di controllo di polizia, dimostra che hai fatto regolarmente richiesta di permesso di soggiorno. 

Per conoscere lo stato della richiesta di rilascio/rinnovo, si consiglia di attendere qualche settimana dall’appuntamento in Questura e, successivamente, inserire nel sito web della Polizia di Stato il codice della pratica assegnato durante l’appuntamento o il numero di assicurata (scritto sulla ricevuta consegnata dall’ufficio postale).

Solo per la Questura di Bologna, quando il permesso di soggiorno risulterà disponibile, è possibile verificare le modalità di ritiro attraverso l'apposito sito.

Una volta ritirato il permesso di soggiorno, devi inviarne copia al Settore Dottorato. Se la copia del permesso di soggiorno non viene fornita entro 150 giorni, la tua carriera sarà bloccata.