Dottorato in Matematica

Anno accademico 2014-2015
Area tematica Scienze Matematiche, Fisiche, Chimiche ed Astronomiche
Ciclo XXX
Coordinatore Prof.ssa Giovanna Citti
Lingua Inglese, Italiano
Durata 3 anni
Posti e borse di studio 10 posti, di cui 4 con borsa di studio e 4 riservati
Scadenza bando 30/05/2014 ore 13:00 (Scaduto)
Graduatoria Consulta la graduatoria su Studenti Online
Periodo di immatricolazione Dal 16/07/2014 al 25/07/2014 - Dopo la scadenza delle immatricolazioni i posti eventualmente scoperti saranno riassegnati agli idonei secondo l'ordine di graduatoria
Data inizio corso 01/10/2014
Struttura proponente
Dipartimento di Matematica
Periodo all'estero
Sì (3 mesi)
Curricula e tematiche di ricerca
  • Equazioni alle derivate parziali
  • Calcolo delle variazioni, Calcolo delle probabilità
  • Geometria Algebrica
  • Algebra Commutativa
  • Analisi Complessa
  • Topologia Algebrica
  • Combinatoria
  • Teoria dei Gruppi
  • Meccanica dei mezzi continui
  • Elettromagnetismo
  • Superconduttività
  • Meccanica statistica
  • Meccanica quantistica
  • Sistemi dinamici e teoria ergodica
  • Metodi numerici per la soluzione dei sistemi lineari e non lineari di grandi dimensioni
  • Modelli matematici della finanza
  • Metodi numerici per l'elaborazione di immagini e problemi inversi
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
- attività di ricerca nelle università e negli enti di ricerca nazionali ed esteri
- attività di insegnamento nelle università e nelle scuole superiori
- impiego nei settori pubblici e privati che richiedono competenze scientifiche avanzati
- modellistica ed utilizzo e creazione di software per la modellistica, analisi e previsione di sistemi complessi, gestione di banche di dati
- attività di ricerca e sviluppo in istituti finanziari e assicurativi, in contesti industriali e biomedici
Requisiti
Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso dei seguenti titoli accademici:
- diploma di laurea (vecchio ordinamento);
- diploma di laurea specialistica/magistrale;
- analogo titolo accademico conseguito anche all’estero, già dichiarato equipollente dalle Autorità italiane o riconosciuto equivalente ai suddetti titoli accademici.
Possono presentare domanda di ammissione alla selezione anche i laureandi, con l’obbligo di conseguire il titolo entro la data di inizio del Corso.
I candidati che concorrono per i posti riservati nell’ambito del progetto MAnET - Marie Curie Initial Training Network (ITN) devono inoltre possedere i seguenti requisiti:
o non aver già conseguito il titolo di dottore di ricerca all’atto di presentazione della domanda di ammissione al Corso di dottorato e alla data di inizio del Corso;
o non aver avuto residenza o svolto la propria attività principale (lavoro, studio, ecc.) in Italia per più di 12 mesi nei 3 anni immediatamente precedenti l’atto di presentazione della domanda di ammissione al Corso di dottorato e la data di inizio del Corso. Non saranno considerati i periodi relativi allo svolgimento del servizio civile obbligatorio e/o a permanenze di breve durata (es. vacanze);
o non aver svolto, in seguito al conseguimento del titolo accademico necessario per l’ammissione al dottorato, più di 4 anni a tempo pieno di esperienze di attività di ricerca; indicare le seguenti informazioni: tipologia di attività svolta; luogo di svolgimento dell’attività; periodo (dal … al…).
Documenti da allegare obbligatoriamente alla domanda, a pena di esclusione
  • copia scansionata di un documento di riconoscimento con foto, in corso di validità
  • Curriculum Vitae
  • per candidati in possesso di diploma di laurea (vecchio ordinamento, specialistica o magistrale) conseguito presso un Ateneo italiano: autocertificazione, provvista di data e firma autografa, indicante:

     - Università italiana che ha rilasciato il titolo
     - tipologia di laurea (vecchio ordinamento, specialistica/magistrale)
     - denominazione del corso di laurea
     - data di conseguimento del titolo
     - votazione finale
     - elenco degli esami sostenuti con relativa votazione

  • per candidati in possesso di laurea triennale conseguita presso un Ateneo italiano: autocertificazione, provvista di data e firma autografa, indicante:

     - Università italiana che ha rilasciato il titolo
     - denominazione del corso di laurea
     - data di conseguimento del titolo
     - votazione finale
     - elenco degli esami sostenuti con relativa votazione

  • per candidati in possesso di titolo accademico estero, vedere art. 2 del Bando
  • per candidati laureandi: autocertificazione, provvista di data e firma autografa, contenente l’indicazione di:

     - Università presso cui sono iscritti
     - tipologia di laurea (specialistica/magistrale)
     - denominazione del corso di laurea
     - elenco degli esami sostenuti con relativa votazione

  • titolo, indice e abstract in lingua italiana e inglese (max 5000 caratteri, esclusi bibliografia ed eventuale apparato illustrativo) della tesi di laurea specialistica/magistrale o, per i laureandi, della bozza di tesi approvata dal Relatore.
  • almeno una e non più di n. 3 lettere di presentazione attestanti l'attitudine e l'interesse del candidato per la ricerca scientifica da parte di docenti universitari e/o professionisti della ricerca italiani e internazionali esterni alla Commissione esaminatrice (le lettere di presentazione dovranno pervenire attraverso la procedura disponibile sul sito http://studenti.unibo.it).
  • i candidati che concorrono per i posti riservati nell’ambito del progetto MAnET - Marie Curie Initial Training Network (ITN) devono obbligatoriamente allegare alla domanda di partecipazione al concorso una dichiarazione, provvista di data e firma autografa, attestante:
    - di non aver già conseguito il titolo di dottore di ricerca all’atto di presentazione della domanda di ammissione al Corso di dottorato e alla data di inizio del Corso;
    - di non aver avuto residenza o svolto la propria attività principale (lavoro, studio, ecc.) in Italia per più di 12 mesi nei 3 anni immediatamente precedenti l’atto di presentazione della domanda di ammissione al Corso di dottorato e la data di inizio del Corso. Non saranno considerati i periodi relativi allo svolgimento del servizio civile obbligatorio e/o a permanenze di breve durata (es. vacanze);
    - di non aver svolto, in seguito al conseguimento del titolo accademico necessario per l’ammissione al dottorato, più di 4 anni a tempo pieno di esperienze di attività di ricerca; indicare le seguenti informazioni: tipologia di attività svolta; luogo di svolgimento dell’attività; periodo (dal … al…).
Ulteriori titoli da allegare alla domanda, se in possesso del candidato
  • Pubblicazioni scientifiche in extenso (monografie, articoli su riviste scientifiche) (max n. 2).
  • Pubblicazioni minori in extenso (atti di convegni a diffusione nazionale e internazionale, contributi specifici in volumi, ecc.) (max n. 2).
  • Elenco delle pubblicazioni minori (atti di convegni a diffusione nazionale e internazionale, contributi specifici in volumi, ecc.).
  • Elenco degli abstract e poster a Congressi, Convegni ecc. nazionali e internazionali.
  • Master universitario di I o II livello conseguito in Italia in materie attinenti agli indirizzi di ricerca oggetto del Corso di dottorato.
  • Corsi di perfezionamento e/o di specializzazione e/o di Alta Formazione in materie attinenti agli indirizzi di ricerca del Corso di dottorato.
  • Certificati di conoscenza delle lingue straniere.
  • Soggiorni all’estero per lo svolgimento di attività di studio (Erasmus o simili).
  • Altri titoli attestanti la formazione e le capacità del candidato (borse di studio, premi, ecc.).
Prove di ammissione

Valutazione titoli          

Non è richiesta la presenza dei candidati.
I risultati della valutazione dei titoli saranno consultabili a partire dal 01/07/2014 sul sito http://studenti.unibo.it (selezionando: sintesi delle richieste in corso - vedi dettaglio).

Prova orale    
Data      14/07/2014
Luogo   Bologna - Piazza di Porta S. Donato 5 - Dipartimento di Matematica 
Ora        09:00    

I risultati della prova orale saranno visionabili mediante affissione presso la Struttura dove si è svolta la prova e, a partire dal 16/07/2014, sul sito http://studenti.unibo.it (selezionando: sintesi delle richieste in corso - vedi dettaglio).
Qualora il numero dei candidati non consenta lo svolgimento della prova orale in un unico giorno, il calendario delle sedute della prova orale sarà pubblicato sul sito http://studenti.unibo.it insieme ai risultati della valutazione dei titoli.   
I candidati che risiedono all’estero possono sostenere la prova orale a distanza in teleconferenza audio e video via web (es. Skype). In sede di domanda, i candidati dovranno richiedere tale modalità e indicare un contatto valido. Tale richiesta dovrà essere autorizzata dalla Commissione Esaminatrice.
Il calendario delle prove orali a distanza (con l’indicazione di data, ora e luogo presso il quale si riunirà la Commissione) sarà consultabile sul sito http://studenti.unibo.it insieme ai risultati della prova il cui superamento determina l’ammissione alla prova orale.
Il candidato ammesso all’orale dovrà assicurare la propria reperibilità al contatto indicato nella domanda, per 3 ore a partire dall’orario indicato nel calendario delle prove a distanza. I candidati che non risulteranno reperibili per 3 volte saranno considerati assenti. Le prove orali, anche quelle a distanza, sono pubbliche.

Criteri di valutazione delle prove
Le modalità di selezione dei candidati saranno compatibili con la Carta Europea dei Ricercatori ed il Codice di Condotta per l’Assunzione dei Ricercatori.

Il giudizio è espresso attraverso l’attribuzione di un punteggio complessivo in centesimi, ripartito come segue:

1. Valutazione dei titoli
   - punteggio minimo per l’ammissione alla prova orale: 30
   - punteggio massimo: 50
Saranno valutati esclusivamente i titoli relativi agli ultimi 5 anni (escluso il diploma di laurea), dalla data di scadenza del bando, e ritenuti congruenti con le tematiche di ricerca del Corso di dottorato.
Il punteggio relativo alla valutazione dei titoli sarà attribuito in base ai seguenti criteri:
   - voto di laurea o, per i laureandi, media dei voti conseguiti nel corso degli studi universitari: max 20 punti
   - pubblicazioni: max 5 punti
   - curriculum: max 20 punti
   - lettere di presentazione: max 20 punti
   - altri titoli: max 5 punti
Qualora la somma dei punteggi assegnati ad un candidato in sede di valutazione dei titoli sia complessivamente superiore a 50 punti, essa è comunque considerata pari a punti 50 ai fini della graduatoria finale.

2. Prova orale
   - punteggio minimo per l’idoneità ai fini della graduatoria finale: 30
   - punteggio massimo: 50
   La prova orale è finalizzata a verificare, per ciascun candidato:
   - competenze scientifiche e l'attitudine alla ricerca;
   - preparazione generale su argomenti relativi alle tematiche inerenti il corso di dottorato o indicate nei singoli posti messi a concorso;
   - attinenza delle esperienze di ricerca pregresse rispetto alle tematiche oggetto del Corso di dottorato o dei singoli posti messi a concorso;
   - impatto atteso sul curriculum del candidato del programma formativo proposto nell’ambito del Corso di dottorato.
   Nel corso della prova orale sarà accertata la conoscenza della lingua inglese.
   La prova orale è sostenuta in lingua italiana o inglese, a scelta dei candidati.
   Il punteggio relativo alla prova orale sarà attribuito in base ai seguenti criteri:
   - conoscenza della lingua straniera: max 1 punto
   - attitudine alla ricerca: max 49 punti

Nel caso in cui la Commissione esaminatrice, in data antecedente allo svolgimento delle prove, dovesse prevedere eventuali sub-criteri di valutazione delle prove, questi saranno consultabili su http://studenti.unibo.it.

I candidati che abbiano ottenuto un punteggio complessivo, dato dalla somma dei risultati conseguiti nelle singole prove, pari ad almeno 60/100, risulteranno idonei ai fini della graduatoria finale di merito.
Solo in seguito alla pubblicazione dei risultati della prova orale, il Decreto Rettorale di nomina dei vincitori, con l’indicazione della graduatoria finale di merito, sarà consultabile su http://studenti.unibo.it , ad accesso riservato mediante credenziali di Ateneo. Non sarà inviata ai candidati alcuna comunicazione in merito alla pubblicazione della graduatoria e alla scadenza per l’immatricolazione.
I vincitori dovranno procedere all’immatricolazione entro i termini indicati in calce al Decreto Rettorale di nomina dei vincitori.
Commissione esaminatrice

Nominata con Decreto Rettorale n. 449/2014 Prot. n. 29533 del 22/05/2014

Membri effettivi  
Marilena   Barnabei Docente di I fascia Università di Bologna Dip. di Matematica marilena.barnabei@unibo.it
Roberta Nibbi Docente di II fascia Università di Bologna Dip. di Matematica roberta.nibbi@unibo.it
Valeria   Simoncini Docente di I fascia Università di Bologna Dip. di Matematica valeria.simoncini@unibo.it
Raul Paolo   Serapioni Docente di I fascia Università di Trento Dip. di Matematica serapion@science.unitn.it
Membri supplenti  
Alessandro   Sarti Professore di   Università straniera Ecole des hautes   études en sciences sociales - Centre d'analyse et de mathématique   sociales  CAMS - EHESS alessandro.sarti@ehess.fr
Fausto   Ferrari Docente di II fascia Università di Bologna Dip. di Matematica fausto.ferrari@unibo.it
Stefano   Francaviglia Ricercatore   universitario Università di Bologna Dip. di Matematica stefano.francaviglia@unibo.it
Andrea   Pascucci Docente di II fascia Università di Bologna Dip. di Matematica andrea.pascucci@unibo.it
Fiorella   Sgallari Docente di I fascia Università di Bologna Dip. di Matematica fiorella.sgallari@unibo.it
Obiettivi formativi del dottorato
Il dottorato forma ricercatori laureati con una preparazione qualificata e specifica nel campo della Matematica, in grado di svolgere attività di ricerca in maniera autonoma in ambito teorico o delle applicazioni. La formazione infatti spazia in svariati campi scientifici d'avanguardia, e lo studente avrà la possibilità di specializzarsi su uno dei temi della matematica pura o applicata. Sarà quindi in grado di sviluppare la teoria matematiche in nuove direzioni, o costruire e studiare modelli nei vari campi di applicazione della matematica. Il dottore di ricerca sarà preparato a studiare ed analizzare fenomeni e risolvere problemi anche complessi con metodologia scientifica.
In questo modo potrà inserirsi in ambiente accademico di ricerca pura ovvero in contesti di ricerca applicata, industriale, finanziaria o biomedica, e rivestire incarichi di dirigenza in centri di ricerca pubblici o privati Sarà inoltre in grado di operare in tutti gli ambiti, anche non strettamente scientifici, in cui siano richieste capacità progettuali e manageriali.
Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi
Gli studenti seguiranno:
- nel primo anno corsi formativi e caratterizzanti
- dal secondo si concentreranno su formazione tramite la ricerca
- seguiranno seminari e parteciperanno a conferenze
- svolgeranno attività di laboratorio con software matematico
- seguiranno corsi professionalizzanti per sviluppare skill specifici, conoscenza dell'uso del materiale librario e dei cataloghi on line, capacità di comunicazione, gestione e stesura di grant.
Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato
Formazione volta ad inserimento in realtà accademiche
- seminari specialistici su temi della matematica pura e applicata
- partecipazione a convegni nazionali e internazionali, con presentazione di comunicazioni brevi.
 
Formazione volta ad inserimento in contesti di ricerca privata, industriale o finanziaria:
- tirocini formativi all'interno di centri di ricerca industriale, o finanziaria
- partecipazione a presentazioni mirate da parte di manager industriali.
Elementi di internazionalizzazione del dottorato
Il corso è caratterizzato dai seguenti elementi di internalizzazione:
- il corso è inserito all'interno di un Progetto Europeo ITN Marie Curie MANET con 9 Università partecipanti. Questo favorisce la mobilità degli studenti fra le sedi, e la presenza di docenti stranieri che tengono corsi e seminari
- 4 borse su 8 sono riservate a cittadini stranieri. Pertanto il colloquio di ingresso può essere sostenuto in inglese, se richiesto da un candidato
- i corsi sono tenuti in inglese se i docenti sono stranieri, o in presenza di studenti stranieri
- la formazione linguistica sugli aspetti scientifici scritti e orali sarà curata con seminari in lingua inglese, e con l'uso di testi scientifici in lingua. La formazione generale sarà ottenuta con i corsi di lingua il Centro linguistico di Ateneo.
Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi
Il principale lavoro atteso è la tesi.
Inoltre i dottorandi potranno sottoporre comunicazioni brevi o poster a convegno o conferenze nazionali o internazionali.
Collegio dei docenti
Cognome Nome Ateneo/Ente Qualifica
BARNABEI MARILENA Università di Bologna PO - Professore Ordinario
CITTI GIOVANNA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
CONTUCCI PIERLUIGI Università di Bologna PS - Professore   Straordinario
DIECI ROBERTO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
FAVINI ANGELO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
FERRARI FAUSTO Università di Bologna PA - Professore   Associato
FIORESI RITA Università di Bologna PA - Professore   Associato
FRANCAVIGLIA STEFANO Università di Bologna RU - Ricercatore Universitario
LENCI MARCO Università di Bologna PA - Professore   Associato
MARTINEZ ANDRE' GEORGES Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
MIGLIORINI LUCA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
PARMEGGIANI ALBERTO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
PASCUCCI ANDREA Università di Bologna PA - Professore   Associato
RUGGERI TOMMASO ANTONIO Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
SGALLARI FIORELLA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario
SIMONCINI VALERIA Università di Bologna PO - Professore   Ordinario