Corso di alta formazione in Prospettive di genere nella didattica delle discipline (Formazione permanente) - 9060

Codice 9060
Anno accademico 2017-2018
Tipologia di corso Formazione permanente
Area di interesse Area umanistica
Sede didattica Bologna
Direttore Federica Zanetti
Durata 4 mesi
Costo 400 Euro
Prevista selezione No
Scadenza bando

23/11/2017 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione Dal 15 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" - EDU
Scuola di riferimento
Psicologia e Scienze della Formazione
Obiettivi
Il Corso offre un percorso formativo che ha come obiettivo quello di formare figure in grado di:
• riconoscere stereotipi e pregiudizi che sono alla base delle differenze di genere e dei ruoli che vengono attribuiti nella nostra società;
• sviluppare riflessioni critiche e strumenti per un approccio di genere nella scuola, sulle diverse discipline e sui rapporti in classe, per realizzare una formazione e un'educazione al rispetto delle differenze e delle pari opportunità.

Il corso intende raggiungere alcuni obiettivi specifici:
• sapere sviluppare progettualità educative e didattiche (disciplinari e interdisciplinari) attraverso uno sguardo inclusivo dei generi;
• sapere utilizzare metodologie e strumenti nella didattica laboratoriale per educare alla parità tra uomini e donne, al riconoscimento delle differenze, alle relazioni tra i generi;
• conoscere e analizzare le problematiche di genere nei contesti formativi, sociali e culturali;
• riconoscere e decostruire la presunta neutralità dei saperi.
Numero partecipanti
Minimo: 16 - Massimo: 40
Titoli d'accesso
a) Lauree triennali conseguite ai sensi del DM 270/04 nelle seguenti classi: L-5 Filosofia; L-10 Lettere; L-11 Lingue e culture moderne; L-19 Scienze dell'educazione e della formazione; L-20 Scienze della comunicazione; L-24 Scienze e tecniche psicologiche; L-39 Servizio sociale; L-40 Sociologia o lauree di primo ciclo di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento).

b) Laurea magistrale e magistrale a ciclo unico conseguita ai sensi del D.M. 270/04 nelle seguenti classi: LM-1 Antropologia culturale ed etnologia; LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi; LM-51 Psicologia; LM-57 Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione continua; LM-78 Scienze filosofiche; LM-85 Scienze pedagogiche; LM-87 Servizio sociale e politiche sociali; LM-92 Teorie della comunicazione o lauree di secondo ciclo o ciclo unico di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento).

Sono ammesse inoltre anche lauree in altri ambiti, solo in presenza di qualificata e documentata esperienza professionale o di ulteriore documentata formazione post laurea nelle materie oggetto del corso.
Criteri di selezione
L’ammissione al Corso è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di titoli e colloquio.
Data di selezione
30 novembre 2017
Sede delle lezioni
Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin"
Piano didattico
  • Genere e processi educativi - SPS/08 - Rossella Ghigi
  • Inclusione di genere nel curricolo - M-PED/04 - Elena Luppi
  • Comunicazione, genere e formazione (Modulo 1 Genere e media) - M-PED/03 - Rosy Nardone
  • Genere e rappresentazioni narrative (Modulo 2 Genere e media) - M-PED/03 - Elena Pacetti
  • Genere e didattica delle discipline - M-PED/03 - Federica Zanetti
Frequenza obbligatoria
70%

Avvisi del corso

USO CARTA DEL DOCENTE

Chi fosse interessato ad utilizzare la carta docente per il pagamento della quota di iscrizione al corso può scrivere a master@unibo.it per avere le informazioni necessarie.