Corso di alta formazione in Pratiche sociali e giuridiche sull'accoglienza e integrazione dei migranti - 5524

Codice 5524
Anno accademico 2017-2018
Tipologia di corso Alta Formazione
Area di interesse Area sociale, economica, giuridica
Sede didattica Bologna
Direttore Francesca Curi
Durata 3 mesi
Costo 450,00 €
Prevista selezione No
Scadenza bando

28/02/2018

Inizio e fine immatricolazione Immatricolazioni dal 6 marzo 2018 al 16 marzo 2018
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze Giuridiche - DSG
Scuola di riferimento
Giurisprudenza
Obiettivi
Il Corso si propone di formare esperti in immigrazione e interculturalità, destinati ad operare presso le istituzioni pubbliche, nel privato e nel terzo settore, con funzioni di accoglienza, orientamento e intervento. Si pone inoltre l'obiettivo del perfezionamento, aggiornamento e riqualificazione culturale e professionale delle persone a vario titolo impegnate nelle istituzioni e nelle organizzazioni, che operano con i migranti.
A chi si rivolge
Il Corso si rivolge a: neolaureati che intendano perfezionarsi su tematiche connesse alla migrazione e all'accoglienza, operatori sociali, operatori culturali, addetti ai centri interculturali, dipendenti pubblici impegnati in servizi interessati da utenza straniera, operatori delle strutture di accoglienza, dei centri per rifugiati e richiedenti asilo, avvocati e magistrati. L'esperto sarà in grado di: analizzare i caratteri salienti del fenomeno migratorio nel suo complesso attraverso un approccio multidisciplinare; collegare i contenuti e gli obiettivi formativi curriculari con l'attività pratica, riconoscendo i nuovi bisogni di intervento in termini di integrazione, lavoro e accesso ai servizi; conoscere le più rilevanti procedure giuridico-amministrative in ambito di accoglienza e diritto di asilo.
Numero partecipanti
Minimo: 12 - Massimo: 60
Titoli d'accesso
Il corso è riservato ai candidati che siano in possesso, alla scadenza delle immatricolazioni, 16/03/2018, dei seguenti titoli e requisiti di accesso:
a) Lauree triennali conseguite ai sensi del DM 270/04 nelle seguenti classi:
L14 - Scienze dei servizi giuridici
L16 - Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione
L18 - Scienze dell’economia e della gestione aziendale
L19 - Scienze della formazione e dell’educazione
L33 - Scienze economiche
L36 - Scienze politiche e delle relazioni internazionali
L37 - Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace
L39 - Servizio Sociale
L40 - Sociologia
L41 -Statistica
L42 - Storia
o lauree di primo ciclo di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento);

b) Lauree Magistrali o magistrali a ciclo unico conseguite ai sensi del DM 270/04 nelle seguenti classi:
LM 1 - Antropologia Culturale ed Etnologica
LMG 01- Giurisprudenza
LM 41- Medicina e Chirurgia
LM 52 - Relazioni internazionali
LM 56 - Scienze dell’Economia
LM 57 - Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua
LM 62 - Scienze della Politica
LM 77- Scienze economico-aziendali
o lauree di secondo ciclo o ciclo unico di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento);
In base ad una valutazione positiva della Commissione Giudicatrice possono essere ammessi al percorso di selezione anche candidati in possesso di altre lauree, in ambito scientifico o umanistico, che abbiano trattato nel loro percorso di studi almeno una delle tematiche affrontate nel corso e purché in presenza di un curriculum vitae et studiorum che documenti una qualificata competenza nelle materie oggetto del corso.
Criteri di selezione
L’ammissione al Corso è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di valutazione dei titoli
Sede delle lezioni
Bologna
Piano didattico

1. Ius migrandi, diritto d’asilo e rifugiati, Emilio Santoro.

2. L’immigrazione tra diritti umani e sicurezza nell’ordinamento costituzionale italiano, Francesco Tommaso Giupponi e Caterina Drigo.

3.  Conflitto tra impostazione multiculturalista del diritto e genere. La mediazione linguista e culturale, Silvia Vida e Francescomaria Tedesco.

4. Hotspot e procedure di identificazione forzata, Elena Valentini e Francesca Cancellaro.

5. Tutela del migrante sotto il profilo sanitario, Gianandrea Pasquinelli e Lilian Pizzi.

6. La tratta di esseri umani e la loro adeguata assistenza nella procedura di protezione internazionale, Serena Farlati e Pietro Tesoriero.

7. Immigrazione e criminalità, Alvise Sbraccia e Isabella Fusiello.

8. La commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale, e il ricorso giurisdizionale, Antonio Giannelli e Nazzarena Zorzella.

9. Accesso nei progetti di accoglienza dello SPRAR e politiche locali per contrastare le logiche dell’esclusione, Paolo Fasano.

10. Mediazione culturale e fenomeno religioso, Geraldina Boni e Fabrizio Coresi.

11. Trattamento dei dati personali e centri di accoglienza, Annarita Popoli.

12. Fenomeno migratorio di fronte al giudice civile, Michele Angelo Lupoi

Frequenza obbligatoria
70%

Avvisi del corso

Accreditamento Ordini Professionali

Si comunica che il Corso è stato accreditato agli Ordini Professionali di riferimento. Per informazioni si consiglia di consultare la segreteria didattica del corso.