Corso di alta formazione in Esperto in negoziazione nell'ambito territoriale e ambientale per le opere pubbliche - Corso di Formazione Permanente cod. 5516

Codice 5516
Anno accademico 2017-2018
Tipologia di corso Formazione permanente
Area di interesse Area scientifico-tecnologica
Sede didattica Ravenna
Direttore Andrea Contin
Durata 9 mesi
Costo € 1.500,00
Prevista selezione Si
Scadenza bando

20/12/2017 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione 24/01/2018 - 07/02/2018
Struttura proponente
Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali - CIRSA
Scuola di riferimento
Scienze
Obiettivi
Il Corso offre un percorso formativo che ha come obiettivo quello di: formare i professionisti di settore coinvolti o interessati alla pianificazione e/o progettazione di opere con valenza ambientale, territoriale, paesaggistica, fornendo tecniche di negoziazione e mediazione, utili a condurre percorsi di concertazione e decisione. Verranno proposte quindi metodologie di riduzione del conflitto con relative procedure e le tecniche comunicative utilizzabili in vari contesti. Al professionista di settore verranno date quelle competenze utili a predisporre il processo di negoziazione per mitigare i rischi del percorso di approvazione dell’opera secondo una logica win-win. In questo assume un rilievo centrale la figura del facilitatore che in un percorso partecipato conosce la corretta applicazione dei metodi, li adatta al contesto e riesce a strutturare creativamente un percorso decisivo e consapevole, attraverso l’interazione con i cittadini, le associazioni e le istituzioni. A seguito del progetto di “Rafforzamento della capacità amministrativa per un’amministrazione di qualità" PON Governance e Azioni di Sistema, risulta crescente la necessità di figure preparate alla gestione efficace dei modelli di decisione e concertazione, al fine di accrescere il consenso delle istituzioni, incrementare la coesione sociale, fare emergere interessi di parte e di corporazione, valorizzare la collettività locale, superare le conflittualità, ridurre costi e tempi per l’approvazione di opere, valorizzare in modo consapevole e condiviso l'intelligenza collettiva, rafforzando così le reti locali o sovralocali e favorendo la maturazione di un’etica della società civile.
Numero partecipanti
Minimo: 12 - Massimo: 50
Titoli d'accesso
a) Tutte le classi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico conseguite ai sensi
del D.M. 270/04 o lauree di primo ciclo, di secondo ciclo o ciclo unico eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento).
Criteri di selezione
valutazione dei titoli
Piano didattico
  • Legislazione delle opere pubbliche e dell’edilizia SSD IUS/09 docente titolare LEONARDO ZANETTI

  • Tecniche comunicative SSD M-PSI/01 docente titolare ROBERTA LORENZETTI

  • Democrazia Partecipativa e Analisi delle Politiche Pubbliche SSD SPS/04 docente titolare RODOLFO LEWANSKI

  • Energia e valutazioni ambientali complesse SSD ICAR/03 docente titolare PAOLO CAGNOLI

  • Teoria dei giochi e strategie di smart governance SSD FIS/01 docente titolare ANDREA CONTIN

  • Percorsi partecipati applicati SSD ICAR/03 docente titolare RODOLFO LEWANSKI

Frequenza obbligatoria
70%