Corso di alta formazione in Educazione e natura: contesti, metodologie e apprendimenti (Formazione permanente) - 5528

Codice 5528
Anno accademico 2017-2018
Tipologia di corso Formazione permanente
Area di interesse Area umanistica
Sede didattica Bologna
Direttore Michela Schenetti
Durata 7 mesi
Costo 500,00 Euro
Prevista selezione Si
Scadenza bando

30/10/2017 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione Dal 14/11/2017 al 27/11/2017
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" - EDU
Scuola di riferimento
Psicologia e Scienze della Formazione
Obiettivi
Promuovere competenze specialistiche nel campo dell’educazione naturale, essenziali sia per attivare nuovi servizi educativi rispondenti alle nuove richieste e ai nuovi bisogni della società, sia per formare il personale dei servizi educativi e scolastici impegnati a ripensare contesti di apprendimento ricchi e complessi nei quali educare i bambini.

Il CFP è ideato e promosso nell’ambito del programma di studio e di ricerca “Bambini 2.0: il bisogno di stare nella natura tra passato e futuro. Ricerca sui nuovi contesti formativi per la promozione dell’educazione naturale nella realtà italiana”.
Numero partecipanti
Minimo: 20 - Massimo: 35
Titoli d'accesso
Tutte le Lauree triennali o magistrali conseguite ai sensi del DM 270/04 o lauree di primo o secondo ciclo o ciclo unico, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento).
Criteri di selezione
L’ammissione al Corso è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di valutazione titoli.
Sede delle lezioni
Bologna
Piano didattico
  • Didattica della Natura - M-PED/03 - Docente Titolare Michela Schenetti
  • Interdisciplinarietà e natura - M-PED/03 - Docente Titolare Michela Schenetti
  • Pedagogia della natura - M-PED/01 - Docente Titolare Fabrizio Bertolino
  • Immersione in natura - M-PED/01 - Docente Titolare Paolo Donati
Frequenza obbligatoria
70%

Avvisi del corso

ERRATA CORRIGE EX AEQUO per errore materiale

Si informano tutti gli interessati che in caso di ex-aequo precede il candidato anagraficamente più giovane di età.