Corso di alta formazione in Gestione sostenibile e resiliente delle risorse idriche (Formazione Permanente) - 7922

Codice 7922
Anno accademico 2016-2017
Tipologia di corso Formazione permanente
Area di interesse Area scientifico-tecnologica
Sede didattica Bologna
Direttore Armando Brath
Durata 1 mese
Costo 200 Euro
Prevista selezione Si
Scadenza bando

30/05/2016 (Scaduto)

Inizio e fine immatricolazione dal 7 al 17 giugno 2016
Struttura proponente
DICAM
Scuola di riferimento
Ingegneria e Architettura
Presentazione
Il Corso si propone di formare tecnici di elevata qualificazione, operanti sia nel settore pubblico che in quello privato, in qualità di dipendenti o di liberi professionisti, trasferendo loro un quadro conoscitivo aggiornato allo stato dell’arte.

I partecipanti al Corso potranno sviluppare una precisa ed aggiornata conoscenza dei principali problemi della pianificazione e gestione delle risorse idriche e della difesa dal rischio di inondazione, che tiene conto dei recenti avanzamenti delle cognizioni e dei mutamenti, sia tecnologici che del quadro normativo, intervenuti negli ultimi 10‐15 anni circa. In tal modo, i partecipanti al Corso potranno aggiornare il proprio patrimonio di conoscenze pregresso, spesso frammentario e datato.

Il Corso fornirà, fra l’altro, un ampio ed aggiornato quadro informativo sui recenti progressi intervenuti nelle tecniche di monitoraggio idrometeorologico, nella modellazione degli eventi idrologici e dei fenomeni di inquinamento, nella previsione, sia nel tempo reale che nel tempo differito, del rischio di eventi idrologici estremi, sia di tipo siccitoso che di tipo alluvionale.

Il trasferimento delle conoscenze e degli strumenti metodologici operato nell'ambito del corso consentirà di sviluppare competenze utili a svolgere analisi avanzate ed a partecipare alla progettazione ed alla gestione di interventi specifici nel settore della pianificazione e gestione delle risorse idriche e della difesa dal rischio idraulico.
Numero partecipanti
Minimo: 5 - Massimo: 30
Titoli d'accesso
Lauree triennali conseguite ai sensi del DM 270/04 o lauree di primo ciclo di ambito disciplinare equivalente, eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (DM 509/99 e Vecchio Ordinamento).

Costituiscono titolo preferenziale le seguenti lauree: L-7 Ingegneria Civile e Ambientale, L-21 Scienze della Pianificazione Territoriale, Urbanistica, Paesaggistica e Ambientale, L-25 Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali, L-32 Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e la Natura.

In base ad una valutazione positiva della Commissione Giudicatrice possono essere ammessi al percorso di selezione anche candidati in possesso di altre lauree, purché nel curriculum vitae et studiorum sia documentata una qualificata competenza nelle materie oggetto del Corso.

Costituisce titolo preferenziale il possesso di una laurea magistrale o equipollente, con particolare riferimento alle seguenti classi: LM-23 Ingegneria Civile, LM-35 Ingegneria per l’Ambiente ed il Territorio, LM-48 Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, LM-60 Scienze della Natura, LM-73 Scienze e Tecnologie Forestali e Ambientali, LM-74 Scienze e Tecnologie Geologiche, LM-75 Scienze e Tecnologie per l’Ambiente ed il Territorio.
Criteri di selezione
L’ammissione al Corso è condizionata a giudizio positivo formulato a seguito di selezione per titoli.
Sede delle lezioni
Bologna-Forlì
Piano didattico
  • La gestione delle risorse idriche in sistemi complessi e la difesa dal rischio di alluvione nel quadro della legislazione europea - Docente Titolare ARMANDO BRATH - ICAR/02
  • Monitoraggio idrometeorologico, modellistica idrologica e previsione in tempo reale degli eventi di piena e siccità - Docente Titolare ELENA TOTH - ICAR/02
  • Tecniche avanzate di previsione della frequenza di eventi idrologici estremi - Docente Titolare ATTILIO CASTELLARIN - ICAR/02
  • Fenomeni di inquinamento delle acque superficiali e sotterranee - Docente Titolare ELENA FABBRI - ICAR/02
Frequenza obbligatoria
80%