La storia del Campus di Ravenna

La storia del Polo Scientifico-Didattico di Ravenna inizia alla fine degli anni ottanta.

Il 3 novembre 1986 apre a Ravenna la prima segreteria decentrata nella storia dell'Università degli Studi di Bologna, nel 1988 viene istituitala Scuola Diretta a fini speciali per Archivisti, nel 1989 prende avvio il primo anno accademico di Scienze Ambientali presso l'Aula Magna della Casa Matha: da allora è cresciuto quel profondo legame che si instaurò tra la città di Ravenna e l'Alma Mater negli anni del Nono Centenario. Si può dire proprio che i nove secoli dell'Università di Bologna coincisero nelle manifestazioni con uno spirito di vero decentramento in Romagna a partire da Ravenna, tenendo fede a quel formidabile impegno di valore culturale ed accademico costituito dalla realizzazione di un Corso di Laurea e di una Facoltà Universitaria al di fuori della città madre.

Nel 2001 si costituisce il Polo Scientifico-Didattico di Ravenna, nell'ambito del Progetto Multicampus dell'Ateneo di Bologna, al fine di permettere la diffusione dell'offerta formativa e  l'attivazione di una stabile realtà di didattica e di ricerca sul territorio.

L’insediamento ravennate coglie le vocazioni e le peculiarità del territorio locale ampliando il suo campo di offerta con i suoi corsi storici come Conservazione dei Beni Culturali, i suoi cantieri di scavo aperti in tutto il mondo, un Dipartimento, specifici laboratori, e il corso di laurea in Scienze Ambientali con il suo interesse a tutela dell’ambiente.

Negli ultimi anni l’offerta si è ampliata con i due Corsi di laurea di Giurisprudenza, i Corsi legati alle professioni sanitarie di Logopedia e Infermieristica di Medicina a Faenza, la Laurea  in Ingegneria Edile e le Lauree legate alla Conservazione e Restauro dei Beni Culturali delineando un quadro ampio e articolato, con una presenza dell’Università sempre più capillare sul territorio. A questa offerta si aggiunge il Corso in Chimica e Tecnologia per l’Ambiente e i Materiali a Faenza ela laurea Magistrale in Sistemi Edilizi e Urbani di Ingegneria, la Laurea Magistrale in Biologia Marina e in Analisi e Gestione dell’Ambiente.

È attiva dall’a.a. 2013/2014 la nuova Laureaa Ciclo Unico in Conservazione e Restauro che sostituisce la laurea in Tecniche e diagnostica per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali.

Parallelamente il Campus ha rafforzato i servizi universitari mettendo a disposizione degli studenti spazi per lo studio, apertura serale della biblioteca, servizi di accoglienza, Servizio di Aiuto Psicologico, Centro linguistico d’Ateneo, Servizio Orientamento per una scelta più consapevole con colloqui di orientamento, laboratori per la ricerca attiva del lavoro, Career day  e opportunità di tirocinio all’estero.

È stato avviato un processo di cambiamento organizzativo che riguarda l’assetto generale dell’Ateneo (decentramento Multi campus, potenziamento dell’autonomia delle strutture didattiche e di ricerca, integrazione di servizi comuni, riorganizzazione dell’Amministrazione Generale) che dal 21 dicembre 2012 ha comportato il passaggio da Polo a Campus.