Fondi librari

Arricchiscono il patrimonio della Biblioteca alcuni fondi librari di illustri studiosi, costituiti da materiale pubblicato e, in alcuni casi, da documenti personali (corrispondenza, foto, appunti, ecc.), frutto di donazioni e lasciti.

Fondo Luciano Antonetti
Fondo Bernard Benstock
Fondo Rosa Maria Bollettieri Bosinelli
Fondo Luigi Heilmann
Fondo Don Francesco Ricci
Fondo Luigi Rosiello
Fondo Roberto Ruffilli
Fondo Luigi Schenoni
Fondo Philippe Schmitter
Fondo Erio Sughi

Fondo Luciano Antonetti

Donato alla Biblioteca dal giornalista Luciano Antonetti, è costituito da circa 1500 libri, riviste ed estratti che trattano principalmente di storia della Cecoslovacchia, della Repubblica Ceca, della Repubblica Slovacca e del movimento comunista in Europa nella seconda metà del XX secolo e nei primi anni del XXI. 

Comprende inoltre appunti personali, dattiloscritti di opere pubblicate e inedite, articoli, corrispondenza, foto, tesi di laurea e una piccola collezione di francobolli, banconote e monete.

Si trova al primo piano della Biblioteca; libri e riviste hanno collocazione ANTONETTI e sono liberamente consultabili.

Tutte le informazioni per la consultazione del materiale documentario (collocazione ANTON_ARCH) e della collezione di filatelia e numismatica alla pagina Consultazione dei fondi documentari.

Fondo Bernard Benstock

Donato dalla moglie dello studioso americano Bernard Benstock al Dipartimento di Interpretazione e Traduzione (DIT), è costituito da circa 1500 documenti tra cui le opere di James Joyce, romanzi e saggi del Novecento con particolare riferimento al modernismo, alla scrittura femminile e alla critica femminista.

Inoltre una sezione particolarmente ricca e interessante raggruppa testi e saggi di argomento poliziesco.

Si trova al primo piano della Biblioteca, con collocazione BENSTOCK, ed è consultabile facendo richiesta al Punto Informazioni.

Fondo Rosa Maria Bollettieri Bosinelli

Donato alla Biblioteca dalla figlia della professoressa Rosa Maria Bollettieri Bosinelli, docente di Lingua inglese presso la Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione, è costituito da circa 1300 libri, 450 dvd, riviste ed estratti che trattano di cinema, traduzione e letteratura, con particolare riferimento a James Joyce.

Comprende inoltre appunti personali e materiali di lavoro.

Si trova al primo piano della Biblioteca con collocazione BOLB. I libri e i dvd sono ammessi al prestito, facendo richiesta al Punto Informazioni. Le riviste e gli estratti sono consultabili in Biblioteca.

Tutte le informazioni per la consultazione del materiale documentario, collocazione BOLB_ARCH, alla pagina Consultazione dei fondi documentari.

Fondo Luigi Heilmann

Donato alla Biblioteca dagli eredi del linguista Luigi Heilmann, è costituito da oltre 4000 libri e da più di 200 riviste che trattano di linguistica, glottologia, dialettologia, semantica, filologia, prosodia, metrica, lingue straniere e letteratura greca, latina ed italiana.

Si trova al primo piano della Biblioteca, ha collocazione HEILMANN ed è consultabile facendo richiesta al Punto Informazioni.

Fondo Don Francesco Ricci

Donato alla Biblioteca dagli eredi di Don Francesco Ricci, fondatore della Gioventù Studentesca e del Centro di Studi dell'Europa dell'Est (CSEO), è costituito da circa 2000 libri e riviste che trattano la cultura e le istituzioni dei paesi dell'Europa Orientale, in particolare il ruolo della Chiesa Cattolica e la situazione politico-culturale dell'area balcanica.

Comprende inoltre appunti personali, manoscritti, dattiloscritti di opere pubblicate e inedite e corrispondenza.

I libri si trovano al primo piano della Biblioteca con collocazione RICCI, mentre le riviste si trovano in magazzino con collocazione RICCI FALDONE. Entrambi sono consultabili facendo richiesta al Punto Informazioni.

Tutte le informazioni per la consultazione del materiale documentario, collocazione RICCI_ARCH, alla pagina Consultazione dei fondi documentari.

Fondo Luigi Rosiello

Donato dalla famiglia del linguista Luigi Rosiello al Dipartimento di Interpretazione e Traduzione (DIT), è costituito da circa 2600 libri e riviste e 1800 estratti che trattano di linguistica, dialettologia, filosofia del linguaggio, storia della lingua e psicolinguistica.

Libri e riviste si trovano al primo piano della Biblioteca con collocazione ROSIELLO e sono liberamente consultabili; gli estratti sono conservati in magazzino con collocazione ROSIELLO E e sono consultabili facendo richiesta al Punto Informazioni.

Fondo Roberto Ruffilli

Donato alla Biblioteca dagli eredi del Senatore Roberto Ruffilli, è costituito da circa 5000 libri, riviste ed estratti che trattano di politica, storia dei movimenti e delle istituzioni politiche, storia moderna e contemporanea.

Si trova al piano terra della Biblioteca, ha collocazione RUFFILLI ed è consultabile facendo richiesta al Punto Informazioni.

Fondo Luigi Schenoni

Donato alla Biblioteca da Marisa Burattini, è la biblioteca personale di Luigi Schenoni, l'unico traduttore italiano del romanzo Finnegans Wake di James Joyce. E' costituito da circa 1000 volumi di letteratura, critica letteraria e linguistica, dizionari e periodici. Comprende inoltre appunti personali, articoli e corrispondenza.

E’ conservato al primo piano della Biblioteca ed ha collocazione SCHENONI. E' liberamente accessibile ed ammesso al prestito, ad eccezione dei dizionari e delle riviste.

Tutte le informazioni per la consultazione del materiale documentario, collocazione SCHEN_ARCH, alla pagina Consultazione dei fondi documentari.

Fondo Philippe Schmitter

Donato alla Biblioteca dal Professor Philippe Schmitter, docente di Scienze Politiche all’Istituto Universitario Europeo di Fiesole, è costituito da circa 500 libri, riviste ed estratti che trattano principalmente della situazione politica, economica e sociale dell’America Latina.

Comprende inoltre appunti personali, corrispondenza, dattiloscritti di opere pubblicate e inedite.

Libri e riviste sono conservati al primo piano della Biblioteca, liberamente accessibili. I libri, con collocazione SCHMITTER LIBRI, sono ammessi al prestito; le riviste, con collocazione SCHMITTER RIVISTE, sono consultabili in Biblioteca.

Gli estratti, con collocazione SCHMITTER ESTRATTI, sono consultabili facendone richiesta al Punto Info.

Tutte le informazioni per la consultazione del materiale documentario, collocazione SCHM_ARCH, alla pagina Consultazione dei fondi documentari.

Fondo Erio Sughi

Parte della biblioteca personale del noto insegnante, poeta, critico e traduttore forlivese, Erio Sughi, è costituito da circa 800 libri e riviste di lingue e letterature straniere, in particolare quella tedesca.

Si trova al primo piano della Biblioteca con collocazione SUGHI.

E' liberamente accessibile ed ammesso al prestito, ad eccezione dei dizionari, delle enciclopedie e delle riviste.