Aspettando la Notte europea dei ricercatori…"La terra dall'alto è più bella".

Piccoli velivoli per la ricerca, la documentazione e la salvaguardia dell'ambiente.

14 giugno 2017

Piazza G.B. Morgagni, Forlì

Appuntamento a Forlì per scoprire le applicazioni dei velivoli pilotati da remoto (droni).
L'incontro rientra nella serie di iniziative pensate dall'Università di Bologna in attesa della prossima "Notte europea dei Ricercatori", che si terrà il 30 settembre a Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini.

A raccontare il progetto sarà Fabrizio Giulietti, docente di Meccanica del Volo del Corso di Studi in Ingegneria Aerospaziale. Del progetto, targato Unibo, verranno raccontate le principali esperienze di ricerca e documentazione aerea: dalla fotografia di scavi archeologici all’agricoltura di precisione, passando per la protezione ambientale attraverso immagini termografiche.

L’evento si svolge nell’ambito del progetto SOCIETY, uno dei sei progetti selezionati in Italia dalla Commissione Europea per la Notte dei Ricercatori. 

Nata nel 2005, la Notte dei Ricercatori è un’iniziativa che vede i ricercatori di tutti i paesi dell'Unione Europea darsi appuntamento per incontrare il pubblico in una serata all'insegna della divulgazione scientifica e del divertimento.
Il progetto SOCIETY è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020.

 

Sito web ufficialewww.nottedeiricercatori-society.eu

 

Segui SOCIETY e la Notte dei Ricercatori su:

Pubblicato il: 08 giugno 2017