Gli amici della Biblioteca Goidanich

L’idea di cercare donazioni configurabili come “adozioni a distanza” di libri e riviste per la ricerca universitaria non nasce solo dal bisogno di sopperire ai mancati finanziamenti interni derivati dalla crisi economica.

Si cerca un amico per farsi conoscere, far capire il proprio ruolo, le proprie possibilità, la propria identità, la propria utilità per il territorio e non solo per chiedergli soldi.

Il progetto “Amici della Biblioteca Gabriele Goidanich" nasce agli inizi del 2007, su iniziativa di un docente di Agraria, il  Prof. Sergio Conti, insieme al personale della Biblioteca e in collaborazione con la Presidenza della Facoltà di Agraria.

Un progetto assai semplice: richiedere una donazione (di qualsivoglia entità) ad aziende, al fine di acquistare libri e riviste dando quindi la possibilità di “adottare” un libro per farlo conoscere e studiare nella sua utilità scientifica mantenendo aggiornato il patrimonio bibliografico.

L’iniziativa è stata condivisa e appoggiata da numerose imprese che hanno dimostrato grande sensibilità al tema della diffusione della cultura.

Il ringraziamento per questa sensibilità viene espresso dando visibilità alla donazione sui libri stessi e nella pagina online dedicata.

In alcuni casi il dono è consistito in attrezzature informatiche, utilissime anch’esse per la biblioteca.

In altri le aziende medesime si sono attivate addirittura a reperire ulteriori donatori, creando così una rete di relazioni sensibili a questa buona causa.

Degli Amici della Biblioteca ha scritto la rivista d’ambito agronomico “L’informatore agrario”, diffondendone la notizia in tutta Italia tra gli operatori del settore.