Garante degli Studenti

Il Garante degli Studenti, figura prevista dall’art. 15 dello Statuto di Ateneo, ha il compito di ricevere segnalazioni relative a disfunzioni e a restrizioni dei diritti degli studenti. E’ un organo indipendente non sottoposto ad alcuna forma di dipendenza gerarchica o funzionale agli Organi dell’Università ed è tenuto esclusivamente al rispetto della normativa vigente.

Avvisi

Il Garante, anziché mercoledì 27 settembre, sarà presente martedì 26 settembre dalle 11.00 alle 13.00.

 

L‘attuale Garante è il dott. Francesco Scutellari, ex magistrato Presidente dei Tribunali di Arezzo e di Bologna, nominato dal Senato Accademico su proposta del Magnifico Rettore.

Principali funzioni

Le principali funzioni sono specificate nel Regolamento sul Garante degli Studenti.

Gli Studenti possono rivolgersi al Garante per segnalazioni relative ad abusi di ogni forma e tipo, disfunzioni, carenze, ritardi, violazioni di legge o dei principi di buona amministrazione, mancato rispetto dei valori e delle regole enunciate dal Codice Etico dell’Ateneo o dei principi e dei diritti indicati dallo Statuto di Ateneo da parte di docenti, da altro personale dell'Ateneo o riferibili ad Organi, Amministrazione generale e periferica nel corso di procedimenti amministrativi, per atti o comportamenti omissivi o aventi il solo scopo di creare un clima intimidatorio, ostile, degradante, umiliante o offensivo. 

Il Garante degli Studenti vigila affinché le attività dell’Università di Bologna relative alla didattica, alla ricerca e ai servizi, che incidono sui diritti e sugli interessi degli studenti dell’Ateneo, si svolgano nel rispetto dei valori e delle regole enunciate dal Codice Etico dell’Ateneo nonché dei principi e dei diritti indicati dallo Statuto di Ateneo. 

Il Garante, sulla base delle segnalazioni ricevute o d’ufficio, compie ogni atto necessario per l’istruttoria dei fatti al fine di promuovere possibili soluzioni tenendo conto delle funzioni degli Organi, delle Strutture e degli Uffici amministrativi nonché delle caratteristiche del caso. 

Gli studenti che si rivolgono al Garante hanno diritto all'anonimato. Il Garante degli Studenti opera infatti nel rispetto del diritto all’anonimato dello studente e degli eventuali testimoni, della riservatezza e osservando il segreto di ufficio circa i dati e le informazioni acquisite nell'espletamento delle proprie funzioni.

Come rivolgersi al Garante

Il Garante degli Studenti interviene in base ad una istanza e/o segnalazione presentata in forma scritta, per telefono o personalmente. Gli studenti sono invitati ad accompagnare la richiesta di appuntamento con la sommaria descrizione del tema oggetto della segnalazione per poter promuovere un efficace avvio dell’istruttoria e verificare se la tematica rientra nelle competenze del Garante.

Per informazioni gli studenti possono:

  • scrivere una mail a: garante@unibo.it o mandare via posta le segnalazioni all’indirizzo Via Zamboni 33 (indicare nella busta “per Garante degli Studenti”);
  • telefonare al Garante al numero 051 20 99141 il mercoledì dalle 11 alle 13;
  • incontrare il Garante, previo appuntamento da concordare via mail o per telefono contattando la segreteria di supporto.

Dal 5 aprile 2017 il Garante riceve il mercoledì dalle ore 11:00 alle ore 13:00 nella nuova sede in Via Zamboni 35 (presso la Biblioteca universitaria BUB).