Archivio delle iniziative in Ateneo su pari opportunità, benessere lavorativo, prevenzione delle discriminazioni e del mobbing

Iniziative, eventi e seminari svolti in Ateneo dal 2014 in poi sui temi delle pari opportunità, del benessere lavorativo, della prevenzione delle discriminazioni e del mobbing.

Nel nome del padre.

E delle figlie. [.pdf]

Riflessioni sul ruolo del padre nella società contemporanea nel contrasto alla violenza di genere.

25 novembre 2016 ore 8.00 ‐ 13.30 - Aula ex Cappella, via S. Isaia 94 ‐ Bologna

Il Centro di Studio e Ricerca Bologna Transcultural psychosomatic Team coordinato dalla dott.ssa Ilaria Tarricone, in collaborazione con un gruppo multidisciplinare di donne e professioniste di Bologna, Donne e Coraggio, in occasione della giornata mondiale contro la violenza di genere, ha organizzato una giornata di riflessione col desiderio di rileggere questa giornata, tradizionalmente incentrata sulle vulnerabilità e le violenze, mettendo in risalto le capacità di resilienza e la forza di cambiamento delle donne nella società contemporanea.
Quest’anno al centro del dialogo e della riflessione si propone il tema della relazione tra padre e figlie e, in particolare, del ruolo di tale relazione nella costituzione di una identità adulta che possa determinarsi al di fuori di stereotipi e condizionamenti culturali, anche nel contrasto alla dinamica della violenza di genere.

Il Convegno si aprirà con l'intervento di Rosa Amorevole, Consigliera di Parità Regione Emilia Romagna; Chiara Elefante, Prorettrice alle Risorse Umane , Tullia Gallina Toschi, Presidente CUG - UNIBO.

"Senza distinzioni di sesso"
Riflessioni sul sistema legislativo nazionale ed europeo per la parità di genere a partire dalla legge quadro dell'Emilia-Romagna [.pdf] 

30 novembre 2016 ore 14.30 – Sala Convegni via Cartoleria 5, Bologna

Seminario per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne organizzato dal Curriculum Dottorale in Women’s and Gender Studies (EDGES), Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture moderne (LILEC).

Progettare la città: per chi?

Urbanistica e rapporti di genere [.pdf]

22 e 29 novembre 2016

dalle ore 16.00 alle ore 18.00

aula “Chiesetta” - via Saragozza 8, Bologna

Appuntamento con Angela Davis: due incontri in Unibo 

L'Alma Mater ospita il simbolo mondiale della lotta per i diritti civili e i diritti delle donne.

Angela Davis sarà la protagonista di due appuntamenti organizzati dall'Università di Bologna: il 15 marzo, alle 17, nella sala Rossa della Scuola Superiore di Studi Umanistici, dialogherà con gli studenti in un incontro dal titolo "Academic research and activism: a dialogue with graduate students"; il 16 marzo, alle 16.30, nell’aula Prodi del Dipartimento Storia Culture Civiltà, pronuncerà la Lectio magistralis "The Meaning of White Supremacy Today".

Locandina[.pdf] 

8 Marzo 2016: La resilienza delle donne [.pdf]

Aula delle Colonne, ex‐Roncati Viale Pepoli 5, Bologna
Il gruppo donne e coraggio di Bologna si riunisce in una maratona del comitato scientifico per una società di genere.
Gruppi di lavoro si susseguiranno affrontando le seguenti tematiche: i determinanti socio-economici e culturali di salute per le donne; i fattori protettivi per LA SALUTE e di resilienza alle malattie della donna nelle fasi della vita; cure, organizzazione dei servizi e genere.

Le città intelligenti: il futuro della interazione tra genere umano ed ambiente

Evento di chiusura di un ciclo sulle città intelligenti organizzato dall’Accademia delle Scienze per l’anno 2015, coordinato del professor Carlo Alberto Nucci. 
La città intelligente, o smart city, non è solo materia per tecnici, anzi è probabilmente uno dei contesti in cui scienze morali e scienze fisiche più 
interloquiscono in modo sinergico, arricchendosi reciprocamente.

Al convegno è intervenuta anche la Presidente del CUG, Prof.ssa Tullia Gallina Toschi con una relazione dal titolo "Il genere come elemento di sostenibilità nella città intelligente".

La violenza contro le donne: un problema di civiltà  

Da febbraio a maggio 2016 avrà luogo il ciclo di seminari sul tema della violenza contro le donne, organizzato dal Corso di laurea in Filosofia, con il patrocinio del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità – CUG di Ateneo.
Le informazioni sulle iscrizioni sono disponibili sul sito del Corso di Laurea in Filosofia.

Anteprima del film documentario “Di genere umano”

25 novembre 2015 - ore 20 - Cinema Lumière, via Azzo Gardino – Bologna. Ingresso libero e gratuito.

Il film documentario “Di genere umano”, diretto da Germano Maccioni, prende le mosse dal Seminario La violenza contro le donne, istituito dal Corso di Laurea in Filosofia dell'Università di Bologna nell'a.a. 2013-2014 e giunto oggi alla sua terza edizione. 
Il film si apre a un racconto e a un'indagine sul dramma della violenza di genere attraverso una pluralità di prospettive che riflettono la profonda complessità del problema. Alle voci e al dialogo degli studenti di Filosofia si aggiungono le parole di Massimo Recalcati, Gherardo Colombo e Lea Melandri, ma anche momenti di incontro e riflessione con operatrici dei centri antiviolenza e altre figure solo apparentemente lontane dal problema.
La proiezione avrà luogo, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, mercoledì 25 novembre, alle ore 20.00 presso il Cinema Lumière in via Azzo Gardino.
Accanto al regista Germano Maccioni, interverranno Masa Romagnoli della Casa delle donne, Roberta Mori, Presidente della Commissione di Parità della Regione Emilia-Romagna e Valeria Babini, responsabile scientifica del Seminario La violenza contro le donne.
L’iniziativa è patrocinata dal Comitato Unico di Garanzia dell’Università di Bologna.

La ricerca della Felicità. Riconoscere e valorizzare le competenze delle donne nella società contemporanea

25 novembre 8.30-14 - Aula Magna Murri, Ospedale S. Orsola – Malpighi - Bologna.

Con l’intento di rileggere la giornata contro la violenza alle donne, incentrata sulle vulnerabilità e le violenze, in una giornata che metta in risalto le capacità di resilienza e la forza di cambiamento portata dalla donne nella società contemporanea, il 25 novembre si svolgerà la terza edizione di un convegno promosso da un gruppo interistituzionale di donne di Bologna, dal Dipartimento di Salute Mentale AUSL di Bologna e dal Centro di Studi e Ricerca di Medicina Psicosomatica e Transculturale BoTPT, DIMEC, dell’Università di Bologna.
Quest’anno il tema è quello della ricerca, nelle sue varie declinazioni che ricongiungono il sapere e l’esperienza di cui ognuna della partecipanti alla “maratona di testimonianze” è portatrice verso l’obiettivo comune di migliorare il benessere delle persone: la ricerca della felicità.
La maratona di testimonianze sarà preceduta da un saluto delle Istituzioni cittadine.
Il convegno, oltre che come giornata di studio rivolta agli studenti di UNIBO e agli operatori sociosanitari, vorrebbe anche porsi come evento culturale e di sensibilizzazione della cittadinanza. In conclusione, un ulteriore e particolare contributo per la memoria di questa giornata di riflessione sarà portato da un’attrice nel dialogo con una giornalista sulla ricerca della felicità.

Project GRACE

GRACE is a Marie Skłodwska-Curie European Training Network composed of 8 leading European partners in the field of Gender Studies. The main scientific objective of the GRACE Project (Gender and Cultures of Equality) is to systematically investigate the cultural production of gender equalities within Europe.
Application Deadline: 10th November 2015.

L’intervento psicologico, educativo e sociale sui temi LGBTI [.pdf]

30 ottobre 2015 - 28 novembre 2015. Termine iscrizioni: 30 settembre 2015.
Corso di Formazione Permanente che intende formare operatori esperti in grado di condurre, svilup­pare e valutare interventi psicologici, educativi e sociali con le persone LGBTI (lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali) in vari contesti sociali (associazioni, servizi sociali, enti locali).
Il corso è destinato a chi ha conseguito una Laurea o una Laurea magistrale di area psicologica, sociologica, antro­pologica ed educativa, o a chi ha un’esperienza documentata di almeno 2 anni in interventi psicologici, sociali ed educativi sui temi LGBTI.
Tutte le informazioni sulla didattica del corso e sulle modalità di iscrizione sono disponibili sul bando d’ammissione.

“Problematiche attuali in tema di contabilità sociale, ambientale e di genere” – MEDAR Conference, 2/3 July 2015, Università di Bologna – Campus di Forlì

L'Università di Bologna ospita la Conferenza Europea e il Colloquio Dottorale della rivista Meditari Accountancy Research, il 2 e 3 luglio 2015. Gli obiettivi dell’iniziativa sono di promuovere un dibattito e fornire una guida di ricerca sulle questioni emergenti in tema di contabilità sociale, ambientale e di genere, allo scopo di promuovere la pubblicazione di ricerche di qualità. Principali Relatori delle Sessioni Plenarie: Jane Broadbent (Royal Holloway, UK), Carol Tilt (Australian Institute of Business).

Rassegna stampa

Ripensare le prospettive di genere: ricerca, lavoro e innovazione [.pdf]

Venerdì 26 giugno 2015 ore 9 - Aula Prodi - Piazza San Giovanni in Monte, 2 Conferenza internazionale organizzata da EDGE, progetto sviluppato da un consorzio europeo coordinato dal Dipartimento di Lingue dell'Università di Bologna unitamente all'Associazione Orlando e primo percorso di ricerca e formazione a livello europeo che ha permesso la creazione di un Dottorato Internazionale in Studi di genere e delle donne.

OPEN DAY 24 giugno 2015, h 11.00 Aula Magna Scuola di Ingegneria e Architettura II Piano -­ Viale  Risorgimento 2, Bologna. Incontro di presentazione del progetto europeo IN2SAI, che ha l'obiettivo di incrementare la partecipazione di studentesse nelle discipline scientifiche e di contribuire alla loro integrazione nell’Industria Aeronautica mettendo in campo una serie di azioni positive.  La partecipazione è gratuita. È richiesta l’iscrizione. Iscriversi via e‐mail a: f.lucchi@unibo.it francesca.decrescenzio@unibo.it 

8 marzo: non solo parole

Un pomeriggio di discussione e riflessione sul contributo delle donne nelle professioni mediche e psicosociali, presso l'Aula delle Colonne, area ex-Roncati, in viale Pepoli 5 a Bologna, alle ore 15. L'iniziativa è organizzata dal Centro di Studio e Ricerca Medicina Transculturale e Psicosomatica BoTPT DIMEC UNIBO e dal DSM-DP dell’Azienda USL di Bologna, in collaborazione con il Gruppo multidisciplinare e interistituzionale “Donne 28 novembre” di Bologna.  

Cambiamo Musica! Insieme contro la violenza sulle donne [.pdf]

Teatro Duse - 17 maggio ore 20.30. Il Comune di Bologna, il Corso di Laurea in Filosofia dell’Università di Bologna, la Casa delle Donne, il Centro di Documentazione delle Donne e l'Unione Donne Italiane, su proposta della studentessa Alice Graziadei, hanno deciso di lavorare insieme alla realizzazione di uno spettacolo di musica, teatro e danza con lo scopo di diffondere tra i cittadini maggiore sensibilità e consapevolezza sul tema della violenza di genere e di raccogliere fondi per la Casa delle Donne per non subire violenza Onlus di Bologna. Il costo del biglietto è di € 10. È possibile acquistare il proprio biglietto presso la Casa delle donne (Tel. 051 6440 163 | info.casadonne@women.it) o in uno degli altri punti vendita indicati nella cartolina. È possibile, inoltre, donare partecipando al crowdfunding

Seminario: "La violenza contro le donne - Problematica dei sessi e diritti umani"

Da febbraio a maggio 2015 avrà luogo il ciclo di seminari per l’A.A. 2014/2015 sul tema della violenza contro le donne, organizzato dal Corso di laurea in Filosofia, con il patrocinio del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità – CUG di Ateneo. Maggiori informazioni sulla partecipazione agli incontri sono disponibili sul sito della coordinatrice del Corso: Prof. Valeria Paola Babini

I diritti e le politiche sull’immigrazione

Dal 20 Novembre al 4 Dicembre 2014 - ore 17:30 Sala convegni del Centro di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia Sociale, Via Mentana 2/A – Bologna.  Responsabili scientifici: Giorgio Bongiovanni, Stefano Canestrari, Gustavo Gozzi, Silvia Vida.  L’argomento che sarà posto al centro di tutti gli incontri è quello dei processi migratori, affrontati rispettivamente secondo le prospettive delle politiche europee, del co-sviluppo e del modello italiano con le sue note resistenze all’integrazione dei migranti.  20 novembre 2014 I diritti dei migranti e le politiche europee – Marco Balboni (Università di Bologna) – Marco Borraccetti (Università di Bologna 27 novembre 2014 Diritti umani, migrazioni, co-sviluppo – Bruno Riccio (Università di Bologna) – Selenia Marabello (Università di Bologna) 4 dicembre 2014 L’Italia: un modello contro l’integrazione – Luca Jourdan (Università di Bologna) – Federica Tarabusi (Università di Bologna).

Donne, libertà e cambiamento. Riconoscere e valorizzare le competenze delle donne nella società contemporanea

Venerdì 28 novembre 2014 ore 9-14 Bologna, Aula Avis, Ospedale Maggiore. 

L’iniziativa nasce dal desiderio di rileggere la giornata contro la violenza alle donne incentrata sulle vulnerabilità e le violenze, in una giornata che metta in risalto le capacità di resilienza e la forza di cambiamento portata dalla donne nella società contemporanea.
Programma

25 novembre 2014 - Giornata internazionale contro la violenza sulle donne  

Proiezione del monologo “Lo Stupro” (Franca Rame 1981), Aula III via Zamboni 38 ore 13.00. Nell'occasione verrà presentato il Seminario curriculare: La violenza contro le donne. Problematiche dei sessi e diritti umani.
Locandina Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Verso un "happy hand": torna a Bologna La violenza illustrata

Dal 6 novembre al 6 dicembre 2014, un mese di appuntamenti per parlare di violenza sulle donne, discriminazione, abuso e sessismo, concentrandosi sul tema dell'accoglienza: mani felici di incontrarsi per auspicare il lieto finale che ogni donna dovrebbe avere il diritto di scegliere per sé. Promosso dalla Casa delle donne per non subire violenza, il festival La violenza illustrata, quest'anno alla sua nona edizione, è uno spazio per parlare di violenza sulle donne, discriminazione, abuso e sessismo senza mostrare corpi scomposti, sangue o immagini che feriscono, ancora una volta, il corpo delle donne. Un appuntamento a cui partecipa anche l'Università di Bologna, coinvolgendo il suo Centro studi sul Genere e l'educazione.